Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Armi greche!?
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Ellenici, Etruschi e Italici
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 52
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Gen 04, 2008 1:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Invero la storia di questo falcetto sembra più complessa.
Alcuni modelli, la cui lama bronzea era più arrotondata, sembrano risalire ai mesopotamici. Altri modelli similari sono in dotazione alla popolazione degli Abiru
(gli antenati degli ebrei) quando migrarono dagli altipiani di Canaan alla foce orientale del Nilo, in Egitto. Essi erano già conosciuti come mercenari militari,
ora al servizio di una civiltà, ora dell'altra. Dopo che questi saccheggiarono l'Egitto e fuggirono in direzione del Sinai (Mosè), dedicarono
40 anni alla preparazione di una grossa armata per la riconquista di Canaan e lo sterminio dei cananei; qui, tra il XIII e il XII secolo a.C., lo sviluppo di questo
falcetto sembra enormemente migliorato, forse proprio a causa del precedente contatto con gli Egizi.

In quasi tre secoli, fino all'XI secolo a.C. essi combatterono con numerose popolazione dell'area cananeo-palestinese. Tra i più valorosi avversari i Marianiti
prima e i Filistei poi (dal cui nome deriva Palestina) questi ultimi i quali tuttavia non adoperavano il falcetto di bronzo, ma spade dritte in ferro di
tipo miceneo, unitamente a reparti di carri e arcieri, e falangi compatte.
Gli ex-abiru neo-ebrei passarono così al medesimo tipo di armi, abbandonando definitivamente il falcetto.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Ven Gen 04, 2008 1:42 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Cauroviso

Tiro





Età: 52
Registrato: 25/11/07 12:13
Messaggi: 10
Cauroviso is offline 

Località: torino
Interessi: storia



MessaggioInviato: Mer Feb 06, 2008 3:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

GLADIVS,
potresti, gentilmente, essermi d'aiuto nella traduzione in greco della frase di Agide: gli spartani non chiedono quanti sono i nemici ma dove sono
ti ringrazio, ne voglio fare un tatuaggio e non vorrei scrivere bestialità...

_________________
Pierluigi Ferrero
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
GLADIVS

Consul





Età: 31
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Mer Feb 06, 2008 8:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

guarda non ti saprei dire quali termini esatti ha usato Plutarco...Oi lakedaimònioi (gli spartani)...poi ti consiglio di procurarti il volume delle vite parallele
di Plutarco, quello intitolato Agide e Cleomene - Tiberio e Caio Gracco e da li prendi le parole esatte, sorry ma questo volume mi manca.

_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Mikail

Novicius






Registrato: 08/02/08 15:08
Messaggi: 1
Mikail is offline 






MessaggioInviato: Ven Feb 08, 2008 3:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

salve ragazzi sono un fresco iscritto...vorrei intervenire in merito all'arma
che ha acquistato il nostro amico. ho seguito un po la vicenda e sembra
che il tuo commercianteti abbia detto che e un'arma greca...forse ha
ragione ma non ti ha detto di quale epoca della storia greca...un'altro
ragazzo ha affermato che foss una scimitarra e non e una cosa
improbabile vista la dominazione turca in Grecia continentale...cmq credo
proprio che non sia una riproduzione di un'arma greca Smile Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
_Indra_

Miles





Età: 44
Registrato: 24/12/07 19:37
Messaggi: 72
_Indra_ is offline 

Località: san salvatore dei fieschi/ genova

Impiego: Operaio
Sito web: http://armatadiindra.s...

MessaggioInviato: Lun Feb 18, 2008 11:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Appunto doveva sostituirla con un elmo corinzio come da accordi stabiliti ma non si e più fatto sentire.. Evil or Very Mad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
GLADIVS

Consul





Età: 31
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Mar Feb 19, 2008 12:10 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

prova il filo della lama sul commerciante Mr. Green
_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Il Pitta

Gallus





Età: 38
Registrato: 20/10/05 17:41
Messaggi: 319
Il Pitta is offline 

Località: Verona
Interessi: Storia, Archeologia, Polemologia, Celtismo
Impiego: Studente
Sito web: http://www.fianna-ap-p...

MessaggioInviato: Mar Mar 25, 2008 8:36 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr Domus ha scritto:
Invero la storia di questo falcetto sembra più complessa.
Alcuni modelli, la cui lama bronzea era più arrotondata, sembrano risalire ai mesopotamici.


Esatto Darivs...la sapara assira.


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Gioal apPalug il Pitta
della stirpe dei Katti
Brennos dei Fianna apPalug

- Gioal Canestrelli -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 35
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Mar Mar 25, 2008 10:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr Domus ha scritto:
degli Abiru (gli antenati degli ebrei) quando
migrarono dagli altipiani di Canaan (CANANEII)
alla foce orientale del Nilo, in Egitto. Essi erano già conosciuti come mercenari militari , ora al servizio di una civiltà,
ora dell'altra. Dopo che questi saccheggiarono l'Egitto e fuggirono in direzione del Sinai (Mosè), dedicarono 40 anni
alla preparazione di una grossa armata per la riconquista di Canaan e lo sterminio dei cananei; qui, tra il XIII e il XII secolo a.C.,
lo sviluppo di questo falcetto sembra enormemente migliorato,
forse proprio a causa del precedente contatto con gli Egizi.
In quasi tre secoli, fino all'XI secolo a.C. essi combatterono con numerose popolazione dell'area cananeo-palestinese.
Tra i più valorosi avversari i Marianiti prima e i Filistei
poi NONCHè GLI SHERDANA!!

questi ultimi i quali tuttavia non adoperavano il falcetto di bronzo,
ma spade dritte in ferro di tipo miceneo (FORSE!! potrebbero essere i
micenei ad averle copiate da altri grandi
forgiatori provenienti da ovest), unitamente a reparti di carri e arcieri, e
falangi compatte.
Gli ex-abiru neo-ebrei passarono così al medesimo tipo di armi,
abbandonando definitivamente il falcetto.



ho apportato i miei pensieri principali all'interno del quote...... nessuno
me ne voglia

_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Alexandros

Centurio Hastatus






Registrato: 08/08/08 13:59
Messaggi: 204
Alexandros is offline 

Località: Isole del grande verde
Interessi: Disegno, illustrazioni, letture
Impiego: Studente


MessaggioInviato: Lun Ago 11, 2008 1:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'arma (come già puntualizzato) sembrerebbe una ricostruzione distorta del Kepesh (o Kopesh o khopesh e via dicendo...)

La "genesi" di quest'arma ha una storia ben più complessa di quella che si può immaginare.

Vi sono infatti una serie di teorie che la fanno discendere dall'ascia egiziana a mezzaluna,
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Sino a fonti ben più antiche, come quella esposta dall'Admin.
(origini Mesopotamiche...!)
Lagash, Mesopotamia, 2150-2000BCE
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Una carrellata di evoluzione delle spade (non necessariamente collegate)

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Qua invece uno schema sulla genesi del kopis. Che con il kepesh ha solo una somiglianza a livello di nome.



vari esempi
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Ultima modifica di Alexandros il Lun Ago 11, 2008 3:09 pm, modificato 4 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Lun Ago 11, 2008 2:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Evil or Very Mad Very Happy Pitta e Alexandros. "homines effusus" (eccessivi), volete provvedere ad alleggerire il peso delle immagini inserite?
Ci vuole un giorno per scorrere la pagina da sinistra a destra Exclamation
Very Happy ...dimenticavo, maldidos.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Alexandros

Centurio Hastatus






Registrato: 08/08/08 13:59
Messaggi: 204
Alexandros is offline 

Località: Isole del grande verde
Interessi: Disegno, illustrazioni, letture
Impiego: Studente


MessaggioInviato: Mar Ago 12, 2008 1:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Post sistemato, Plinius Wink
_________________
Alexandros-Alessandro Atzeni
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mar Ago 12, 2008 4:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie. Aspetto adesso che rientri quel criminale di Il Pitta per ridimensionare le pagine. Smile
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
GLADIVS

Consul





Età: 31
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Mar Ago 12, 2008 10:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'ultima volta l'ho visto in catene dietro un corteo per un Trionfo...
_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mer Ago 13, 2008 8:12 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Very Happy Ben gli stia; ma avrei preferito che fosse accompagnato da un fustigatore inviperito ed un aspersore di aceto per irrorargli le ferite! Evil or Very Mad Very Happy Mr. Green
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Alexandros

Centurio Hastatus






Registrato: 08/08/08 13:59
Messaggi: 204
Alexandros is offline 

Località: Isole del grande verde
Interessi: Disegno, illustrazioni, letture
Impiego: Studente


MessaggioInviato: Mer Ago 13, 2008 12:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr Domus ha scritto:
Tra i più valorosi avversari i Marianiti prima e i Filistei poi (dal cui nome deriva Palestina) questi ultimi i quali tuttavia non adoperavano
il falcetto di bronzo, ma spade dritte in ferro di tipo miceneo, unitamente a reparti di carri e arcieri, e falangi compatte.
Gli ex-abiru neo-ebrei passarono così al medesimo tipo di armi, abbandonando definitivamente il falcetto.

Tali lame dritte (da quanto ho potuto constatare) sono le medesime adoperate anche dagli Shardana che combatterono
nella battaglia del delta, e anche da quelli che facevano parte della guardia reale di Ramses II, a Qadesh.
Lame peraltro identiche a quelle rinvenute da Giovanni Ugas nell'ipogeo
di S. Iroxi, in Sardegna.
Il fatto è che gli archeologi Sardi considerano tali lame come un evoluzione dei pugnali di epoca più antica, sempre rinvenuti nell'isola.
Dunque qual'è la soluzione? Queste spade sono di origine orientale, oppure occidentale?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Ellenici, Etruschi e Italici Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008