ArsDimicandi Forum

I Legionari nel Cinema e in Tv - Spartacus terza serie: La guerra del dannato

claste - Mar Mag 07, 2013 12:19 am
Oggetto: Spartacus terza serie: La guerra del dannato
Salvete,
visto che qui si batte un po' la fiacca vi sparo un po' di post...
Qualche settimana fa ho visto l'ultima puntata di Spartacus e devo dire che c'è stato un buon miglioramento sulla seconda serie anche se al solito... di storico... un po' pochino (ma a mio modesto parere più di altri film).
Quello che più mi ha colpito è stata la cura e la varietà degli armamenti romani:
si vedono soldati in segmentata, in hamata, in musculata ed in segmentata in cuoio!!. Tutti gli ufficiali e Crasso hanno la stessa muscolata con gonnellino con doppi pterugi così come visto sulla statua di Marco Aurelio. Scudi ovali e rettangolari con ottima resa dei colori ancorchè pesantemente ritoccati con effetti computerizzati. Il realismo finisce lì perchè i combattimenti sono quelli che sono (tra l'altro le corazze e gli elmi non fanno mai il loro lavoro) ma alla fine si vede pure una mutatio ordinis! (meglio però che non racconti il contesto...). Insomma alla fin fine una bella serie per serate solitarie lontano da casa che mi ha fatto tra l'altro ripassare un po' di storia (su internet intendo).

Valete
Tvllia - Gio Mag 09, 2013 7:06 pm
Oggetto:
Quindi mi vuoi dire che devo dare una sbirciata a questo serial?
Lo farò...non so quando ma lo farò...tanto per restare sempre al passo con i tempi Smile
claste - Sab Mag 11, 2013 5:08 pm
Oggetto:
Tvllia ha scritto:
Quindi mi vuoi dire che devo dare una sbirciata a questo serial?
Lo farò...non so quando ma lo farò...tanto per restare sempre al passo con i tempi Smile

Ovviamente devi lasciare perdere l'accuratezza storica (benchè si sia visto di moltissimo peggio) ma la prima stagione con Andy Whitfield e il prequel è veramente bella, la seconda stagione accusa un grosso calo con la fine degli scontri in arena e la sostutuzione dell'attore principale (morto) con una certa ripresa però nell'ultima stagione.
Secondo me comunque da non perdere.

Saluti
marco valerio - Mar Giu 25, 2013 8:18 pm
Oggetto: Re: Spartacus terza serie: La guerra del dannato
claste ha scritto:
Salvete,
visto che qui si batte un po' la fiacca vi sparo un po' di post...
omissis.... Insomma alla fin fine una bella serie per serate solitarie lontano da casa che mi ha fatto tra l'altro ripassare un po' di storia (su internet intendo).

Valete


Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Bhè , un nuovo pornostorico? Mr. Green
Sto scherzando naturalmente , non ho tv quindi non giudico , aspetto di scaricare dalla rete.

Spero sempre che si prepari una nuova sorpresa da HBO..... nei termini storici più dettagliata....


marco valerio antonio
Vincenzo - Mar Lug 02, 2013 3:19 pm
Oggetto:
La prima serie insieme al prequel rappresentano una bella storia d'azione con background classico. Storicamente nulla, certo, ma con alcuni tratti sociali ben riusciti (l'incidenza della folla nell'arena). Sulla seconda serie...mai vista una boiata di simili proporzioni. Storia e personaggi degni dei peggiori fantasy odierni scritti da 15enni nerd in erba. Tant'è che mi hanno portato a non considerare più ulteriori uscite. Ma stando a quel che dici la terza serie merita la visione...
Vincenzo - Mer Set 11, 2013 11:00 am
Oggetto:
Ho visto i primi minuti della prima puntata: carica a cavallo di Spartacus contro un manipolo di legionari che forma per difendersi una testuggine la quale viene ovviamente smantellata dalla carica del cavaliere. Aquilifero che osserva quasi terrorizzato. Se il buon giorno di vede dal mattino...
Vincenzo - Mer Set 18, 2013 11:38 am
Oggetto:
Finita la visione di questo terzo scempio. Spartacus doveva fermarsi alla prima stagione ed al prequel, sarebbe stato ricordato per una bella serie d'azione senza sfociare nel ridicolo. E' irritante come vengono trattati i Romani da questo regista americano ottuso. Il nome "romano" è praticamente usato come sostituzione di un insulto. Per non parlare dei legionari: moscerini capaci di andare a terra come birilli davanti ad una ragazzina pelle e ossa incazzata.
Addirittura nell'ultima puntata si assiste ad una "mutatio" (copiata sicuramente dalla serie Roma), eseguita dai legionari per "riposarsi" durante la lotta contro...UN solo uomo. -_-
Almeno nella prima serie non si cercavano di inserire queste perle storiche avvolgendole in un contesto così ridicolo. Si salva qualcosa, il finale per esempio, non è stato male. Per il resto, stagione davvero insulsa e fortunatamente, conclusiva.
Tvllia - Gio Set 19, 2013 5:35 pm
Oggetto:
Per gli statunitensi, che vivono ancora con il mito della "libertà", i Romani sono oppressori, e tutti quelli che si sono ribellati a loro sono coloro che aspirano giustamente alla libertà (come fecero o coloni americani con gli Inglesi)
Che palle! Hanno veramente rotto con 'sta solfa! Hanno sempre diviso i popoli tra "buoni" e "cattivi" pertanto qualsiasi film sputino fuori ci deve sempre essere il "buono" che combatte contro i "cattivi" per la libertà e l'ingiustizia. Altre trame non riescono a farne. Infatti dopo la II guerra mondiale si sono autoeletti "polizia del mondo" tanto per restare nel tema.
PROMETHEUS - Ven Set 20, 2013 10:51 am
Oggetto:
La prima stagione ed il prequel sono stati favolosi, la seconda stagione è calata da un 9/10 ad un mero 4/10 ... Con l'ultima hanno toccato il fondo , le trame sempre più irrisorie ed onestamente i romani vengono trattati come degli psicopatici assetati disesso , violenza e perversione , se i romani fossero una popolazione vivente ci sarebbero tutte le basi per una denuncia . In effetti sembra quasi un. Film propagandistico antiromano .ono arrivato a fare il tifo per Crasso alla fine per hè tutto sto buonismo e razzismo antiromano mi aveva proprio stufato ....
Vincenzo - Gio Set 26, 2013 11:34 am
Oggetto:
Concordo con PROMETHEUS, prima stagione e prequel davvero belli. Il tutto è crollato drammaticamente quando hanno voluto cominciare a "giocare" con la storia. Dopotutto nella prima stagione e nel prequel nemmeno mai comparivano i legionari, a dimostrazione che era un racconto d'azione ambientato nell'arena, fine.

Tvllia ha scritto:
Per gli statunitensi, che vivono ancora con il mito della "libertà", i Romani sono oppressori, e tutti quelli che si sono ribellati a loro sono coloro che aspirano giustamente alla libertà (come fecero o coloni americani con gli Inglesi)
Che palle! Hanno veramente rotto con 'sta solfa! Hanno sempre diviso i popoli tra "buoni" e "cattivi" pertanto qualsiasi film sputino fuori ci deve sempre essere il "buono" che combatte contro i "cattivi" per la libertà e l'ingiustizia. Altre trame non riescono a farne. Infatti dopo la II guerra mondiale si sono autoeletti "polizia del mondo" tanto per restare nel tema.


Tvllia hai ragione. Eppure diamine, qui si rasenta davvero l'inconcepibile e l'insulto ad un'intera civiltà. Siamo ben oltre la classica americanata. Dopotutto gli stessi americani hanno fatto propri un sacco di concetti della Roma imperiale che forse da una parte hanno trovato congeniali alla loro politica imperialista moderna.
E poi la serie Roma è stata grandiosa (ma forse perché è stata una collaborazione Inghilterra/USA?) ed ha comunque sfondato negli States.
Il tuo ragionamento è giusto, sia chiaro, ma vedendo questa serie, comunque non si riesce a giustificare un astio così ignobile e dispregiativo che il regista ha nei confronti degli Antichi.
E questa è la parte della serie "infamante".

Ma veniamo un attimo alla storia in se: puoi tranquillamente saltare due puntate di fila, riprenderla e non esserti perso nulla. Il festival delle banalità, combattimenti ridicoli su combattimenti ridicoli, discorsi demenziali e trama prossima allo 0. L'unica cosa che si salva un po è Crasso. Comunque io voto le due cose più ridicole della serie: puntata 1: testudo contro Spartacus a cavallo. Ultima puntata (per la serie, chiudiamo in bellezza): formazione legionaria che esegue mutatio contro Gannicus. Prendiamola a ridere va Mr. Green
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB