ArsDimicandi Forum

Gradi e Servizi militari - L'Optio

Anonymous - Ven Set 18, 2009 8:53 pm
Oggetto: L'Optio
Ave ragazzi...premetto che ho utilizzato il tasto Cerca ma non ho trovato nulla di interessante....quindi volevo chiedere delucidazioni aprendo un nuovo topic.

mi dite quanti erano in una centuria ,e quale era il loro compito all'interno del castra ,durante la marcia e in battaglia? ho sentito dire che si occupava delle paghe dei soldati ,dell'organizzazione del materiale bellico da trasportare sul campo per la sua centuria e sostituiva sostanzialmente il centurio in sua assenza o in caso di decesso...ma vorrei sapere qualcosa di più... chiedo troppo amici? Very Happy
Tvllia - Ven Set 18, 2009 9:17 pm
Oggetto:
Guarda, ora non ho tempo...ma prometto che al mio ritorno da Riolo Terme (ultimo campo di AD) ti rispondo. Giuro Very Happy
Anonymous - Ven Set 18, 2009 9:34 pm
Oggetto:
Ok ti aspetterò intrattenendomi con filmati della Regia Aereonautica in Russia Very Happy
Anonymous - Ven Set 25, 2009 9:17 pm
Oggetto:
Aspettorisposta Very Happy
Tvllia - Sab Set 26, 2009 2:12 pm
Oggetto:
Il ruolo dell'optio non è ancora del tutto chiaro, ma pare dalla lettura dei papiri e lettere militari ritrovati, che fosse l'addetto amministrativo della centuria, colui che si occupava delle note di servizio, dell'approvigionamento materiali e di tutte le necessità burocratiche che si dovevano sbrigare nella grande macchina dell'esercito romano.
In ambito strettamente militare era uno dei secondi del Centuriore (insieme al Tesserarius), ma quali fossero i suoi veri compiti non lo sappiamo. Possiamo immaginare che coadiuvasse il centurione nel ruolo di comando.

Sulle paghe invece non so se fosse l'optio ad occuparsene.
Anonymous - Dom Set 27, 2009 12:10 pm
Oggetto:
e quanti erano in una centuria si sa?
Silla - Dom Set 27, 2009 12:50 pm
Oggetto:
Stando a Polibio 1 per centuria
Quintus Caius Caesar - Ven Nov 05, 2010 10:27 pm
Oggetto:
lscusate mi sono sempre chiesto, ma se in battaglia il centurione moriva, l' optio prendeva il posto vero e proprio del centurione .... nel senso che si collocava proprio nello stesso punto dove era situato il defunto centurio ? penso che da dietro fosse complicato controllare una centuria Wink
Tvllia - Sab Nov 06, 2010 9:52 am
Oggetto:
Quintus, alla tua domanda attualmente non c'è risposta. Possiamo solo formulare ipotesi.
Quintus Caius Caesar - Sab Nov 06, 2010 1:42 pm
Oggetto:
secondo te Tvllia quale sarebbe l' ipotesi più probabile ?
Dr Domus - Gio Ott 13, 2011 2:57 pm
Oggetto:
Allora... Premesso che parlare di centuria in qualità di unità tattica, di reparto, è sommmamente sbagliato. Le fonti descrivono esplicitamente che le Centurie sono identificabili solo ed esclusivamente nei loro alloggiamenti o nei lavori del Castra. Ma in battaglia l'unità tattica operativa fu sempre il Manipolo, almeno fino al III secolo d.C. Il manipolo è formato da due centurie intrecciate come due pettini, una detta dei Priores e l'altra dei Posteriores. Scopo, talune fondamentali manovre manipolari (e di conseguenza coortali, essendo la coorte l'unione di tre manipoli coordinati), destinate a permettere alla legione di contrarsi, dilatarsi, aprire varchi nell'acies, e molto altro ancora.
L'Optio... Questa figura ha due ruoli. Uno logistico, come diceva Tullia ed uno operativo, in battaglia campale. Ma non si tratta del semplice Centurio in seconda, dato che ogni manipolo prevedeva due centuriones, il prior e il posterior. In caso di mancaza del primo c'era il secondo (termini questi adottati anche dallo Strategikon per la falange romano-bizantina affermatasi dal tardo impero in poi, sotto nome di Primii et Secundi).
L'optio rappresentava l'evoluzione coortale e dunque romana dell'Ouragos greco, ossia l'ufficiale che in ogni manipolo legionario accompagnava i postremi (l'ultima fila) dei postesignani dentro le file degli antesignani, permettendo un avvicendamento il più possibile ordinato, affinchè in una manciata di secondi ogni manipolo (indifferentemente di hastati o di principes) potesse rinnovarsi sul fronte.
Detto così può sembrare difficile, ma con l'uscita del primo volume del DE REBVS MILITVM (by ArsDimicandi Edizioni), tutto sarà chiarito dalle tavole tecniche e dall'immensità di citazioni storiche...
Spartaco - Gio Feb 23, 2012 9:31 am
Oggetto:
Dr Domus ha scritto:
Allora... Premesso che parlare di centuria in qualità di unità tattica, di reparto, è sommmamente sbagliato. Le fonti descrivono esplicitamente che le Centurie sono identificabili solo ed esclusivamente nei loro alloggiamenti o nei lavori del Castra. Ma in battaglia l'unità tattica operativa fu sempre il Manipolo, almeno fino al III secolo d.C. Il manipolo è formato da due centurie intrecciate come due pettini, una detta dei Priores e l'altra dei Posteriores. Scopo, talune fondamentali manovre manipolari (e di conseguenza coortali, essendo la coorte l'unione di tre manipoli coordinati), destinate a permettere alla legione di contrarsi, dilatarsi, aprire varchi nell'acies, e molto altro ancora.
L'Optio... Questa figura ha due ruoli. Uno logistico, come diceva Tullia ed uno operativo, in battaglia campale. Ma non si tratta del semplice Centurio in seconda, dato che ogni manipolo prevedeva due centuriones, il prior e il posterior. In caso di mancaza del primo c'era il secondo (termini questi adottati anche dallo Strategikon per la falange romano-bizantina affermatasi dal tardo impero in poi, sotto nome di Primii et Secundi).
L'optio rappresentava l'evoluzione coortale e dunque romana dell'Ouragos greco, ossia l'ufficiale che in ogni manipolo legionario accompagnava i postremi (l'ultima fila) dei postesignani dentro le file degli antesignani, permettendo un avvicendamento il più possibile ordinato, affinchè in una manciata di secondi ogni manipolo (indifferentemente di hastati o di principes) potesse rinnovarsi sul fronte.
Detto così può sembrare difficile, ma con l'uscita del primo volume del DE REBVS MILITVM (by ArsDimicandi Edizioni), tutto sarà chiarito dalle tavole tecniche e dall'immensità di citazioni storiche...


wow...complimenti!
Dr Domus - Gio Feb 23, 2012 5:49 pm
Oggetto:
Aggiungo che il termine Ouragos (il latino Optio) viene dal greco Ouranos (Urano), che significa "coda", colui che è dietro e confine. Ma se nelle falangi greco-macedoni egli era il confine ultimo dello schieramento, nei Romani esso indicava la volta (arco, passaggio) e porta. Niente a che vedere con eventuali sostituti dei centurioni, bensì (in quanto porta) ufficiale preposto all'accesso delle riserve. D'altronde il vocabolo Optio rimembra l'opzione, dunque la possibilità dell'alternativa... Alternativa, elgo alternanza sul fronte, da cui i suoi specifici ufficiali Very Happy
Iannuarius - Dom Mar 04, 2012 11:04 pm
Oggetto:
Non mi e ben chiaro....l'optio coordinerebbe i repentini cambi di fronte del manipolo? ma vi era uno o 2 "optio" in un manipolo?
Silla - Lun Mar 05, 2012 2:05 am
Oggetto:
2, uno a destra e uno a sinistra del manipolo, come i centurioni
Tvllia - Mar Mar 27, 2012 9:18 pm
Oggetto:
Mmmm interessante, si può leggermente approfondire questo ruolo dell'Optio come coordinatore dei movimenti retrostanti del manipolo (se ho ben inteso?)
Dr Domus - Gio Mar 29, 2012 1:49 am
Oggetto:
Sì e volentieri. Ma la mia risposta tuttavia é vincolata alla tua. Per capire il ruolo degli Optiones devi dirmi se hai capito il ruolo dei 2 Centuriones. Mi spiego meglio... Senza conoscenza della figura dei centurioni, dunque della simbiosi manipolare tra le centurie priores e posteriores, è impossibile giungere alla coda del manipolo. Ecco la domanda la cui risposta permette la mia risposta: che ruolo avevano i centurioni?
Tvllia - Gio Mar 29, 2012 9:21 pm
Oggetto:
Ah bella domanda. ehm...Ho perso un pò i fili del discorso, ruggine da scarsa pratica. Chi mi aiuta a riannodare?
Dr Domus - Gio Mar 29, 2012 10:00 pm
Oggetto:
Arriviamoci per gradi. E' noto che in legione l'unità tattica di battaglia fosse il manipolo e non la centuria (utilizzata invece per altri compiti). Sei d'accordo? Altrimenti si fa un passo indietro... Ora il Manipolo aveva due Centurioni, il prior e il posterior. La domanda è: perchè un prior e un posterior per ciascun manipolo? Non mi sembra una domanda impossibile Very Happy

Aggiungo la solita chicca Dimicandiana che di norma solo i dimicandiani che fanno oplomachie concrete san comprendere. E' noto che il manipolo sia in comando del Centurio Prior, e che in perdita di questo il comando del manipolo passi interamente al Centurio Posterior... Com'è possibile? Come è possibile una simile alternanza in tutte le teorie sin qui espresse??? Question

Quanto alla tua frase
Tvllia ha scritto:
ehm..Ho perso un pò i filo del discorso, ruggine da scarsa pratica. Chi mi aiuta a riannodare?

devo ammettere una certa (pur piccola) delusione...
Tvllia - Ven Mar 30, 2012 7:00 pm
Oggetto:
Delusione? No no e perchè? Guarda che di pratica su queste cose ne abbiamo fatta davvero poca, e solo chi l'ha studiata/elaborata/pensata praticata nella propria mente come te, può conoscerla tanto profondamente da permettersi di spiegarla per il verso giusto. Io ci sono stata dentro, ma mica ho capito bene bene tutto sai? Siamo indietro di qualche chiaccherata io e te Very Happy

Sulla centuria e sul manipolo concordo in pieno e rammento bene la differenza. Sul perchè dei due centurio, da quel poco che abbiamo "praticato", èperchè i posterior si "infilavano ed incastravano", a mo di denti di pettine (o anche di cerniera) negli spazi dei prior, e con un paio di manovre ne potevano anche prendere il posto, invertendo di fatto i ruoli.

Sulla Chicca dimicandiana invece, anche non arrivo ad immaginare...
Dr Domus - Ven Mar 30, 2012 10:14 pm
Oggetto:
Allora facciamo un paio di passi indietro e vediamo se mediante la sola intuizione, possiamo dare 'costruzione' a questo interessante topic.
E partiamo dal concetto dei pettini dei contubernia. Se il manipolo avanzato (quello che per primo ha iniziato il combattimento), all'ordine ricevuto deve aprire gli intervalli spostando la centuria posterior dietro a quella dei priores, è indispensabile che il manipolo dietro che li accolga, abbia una struttura a pettina contraria, ossia LE LORO COLONNE RAGGRUPPATE devono corrispondere ai corridoi vuoti del manipolo anteriore. Giusto? Solo così due manipoli potranno congiungersi a pettine in uno, e poi separarsi nuovamente in due.
E' necessario che tu comprenda ed ammetta questo, prima di proseguire... Sennò si ricomincia Very Happy
Tvllia - Ven Mar 30, 2012 11:22 pm
Oggetto:
Ciò che hai scritto è ovvio. Gli spazi vuoti del manipolo dietro devono essere contrari rispetto a quelli davanti. Solo così le colonne del manipolo davanti potranno retrocedere nei corridoi liberi del manipolo dietro.
Fin qui ci siamo
Dr Domus - Ven Mar 30, 2012 11:51 pm
Oggetto:
Allora passiamo alla domanda successiva...
E' noto che ogni manipolo fosse comandato dal Centurio Prior, il quale stava davanti e a destra, del manipolo. Questo valeva tanto per il manipolo davanti (per es. Hastati) che per quello dietro (per es. Principes).
Ora... se le regola "a colonne alternate" del pettine per mutuare i manipoli fosse vera, dovremmo aspettarci che sia tra gli hastati che tra i principes, la posizione a destra del Centurio prior COMANDI un identico spostamento indietro dei posteriori verso il lato del centurione.
Mi spiego meglio: se io sono un prior e vedo la cresta a destra del prior, so che non devo muovermi. Se Sono un posterior (un sinistro) e vedo la cresta del Prior, so che devo arretrare e spostarmi verso il lato del centurio Prior. E così si aprono gli intervalli...
Ma se questa regola è applicata tanto dagli Hastati che dai Principes, ci troveremo coi contubernia del primo e del secondo manipolo sullo stesso corridoio. Dunque niente pettine...
Come spieghi questa cosa?
Tvllia - Dom Apr 01, 2012 8:23 pm
Oggetto:
Quel che ti scrivi è vero: se il centurio Prior comanda tutto il manipolo si presume che il suo comando sia eseguito da tutti i reparti, quindi non si potrebbero formare le colonne sfalsate. Però perdonami ma...e il centurio Posterior cosa fa? Azzardo: non è che il posterior comanda i reparti posteriori del manipolo (quindi i Principes) facendogli fare movimenti inversi agli Hastati davanti? In questo caso si potrebbero creare i corridoi sfalsati...
Inoltre che posizione ha il centurio Posterior? Quello Prior sta davanti a destra del manipolo anteriore, ma quello Posterior? Sempre nella medesima posizione oppure dall'altro lato?
Dr Domus - Lun Apr 02, 2012 10:27 pm
Oggetto:
Ah... ma allora mi prendevi in giro facendo finta di non sapere Mr. Green
Ci sei molto, molto vicina. Una cosa è chiara: c'è un Centurio Prior e un Posterior per ogni singolo manipolo di Hastati e ugualmente in quello dei Principes e così dei Triari di ciascuna coorte. Ergo, non è possibile che i meccanismi tattici di spostamento dei Principes siano diversi da quelli innanzi degli Hastati. Non esiste la possibilità che i Principes abbiano regole "INVERSE" rispetto a quelli davanti. Una volta schierati, tutti i contubernia di HP & T devono osservare la regola delle colonne di priores e posteriores perfettamente allineate!!! Per assicurare un alternanza a "pettine" (ossia con contubernia inversi), è indispensbile che ogni manipolo contenga in se l'inversione degli spostamenti tra priores e posterioes. Ecco l'esigenza OBBLIGATA della regola antesignani e postsignani, che non c'entra nulla coi HP & T (o meglio, è una norma trasversle e condivisa tra queste amature). E per lo stesso motivo nasce l'esigenza dei due centurioni per-manipolo (cosa unica e solo romana), da cui vedremo nasce l'esigenza OBBLIGATA dei due Optiones (ma ci arriveremo).
In parole più semplici, ogni manipolo è diviso in due, e ogni sua parte segue regole diverse. Una segue il LEVANTE (centurio a oriente-destra-giallo), ed una il PONENTE (centurio a occidente-sinistra-rosso). Questo meccanismo semplice ed intuitivo anche per una qualunque riserva buttata nella mischia, permette di "REGOLARE" l'inversione tra HPT. Ma... forse mi sono spinto troppo oltre...
Mi sai elaborare questo incipit?
Tvllia - Lun Apr 02, 2012 11:41 pm
Oggetto:
Ehhh cappero Dr Domus! Gli Ante e Post Signa volevo buttarli nella mischia prima, ma prudentemente mi sono fermata per non far confusione. Giuro! Very Happy

Comunque nessuno dei baldi giovini qui presenti (Stilicho per esempio??!?!) che si azzardi a darmi una mano, bei cavalieri!

Vabbè continuo da sola...
Interessante l'assunto Levante e Ponente & relativi colori, davvero molto intuitivo.
Ma non riesco ancora ad immaginare il ruolo dell'Optio. Comunque dicevamo...

Due Centuriones uno a Ponente e l'altro a Levante, per far effettuare alle due parti di manipolo manovre alternate, per mezzo anche dei Signa che dividono gli Ante ed i Post. Giusto?
Ma poi? Shocked
Flavius Stilicho - Mar Apr 03, 2012 9:35 am
Oggetto:
Be' ma i due centurioni stavano uno ante e uno post signa coadiuvati dal proprio optio per regolare i margini laterali della centuria che comandavano oppure erano tutti e due con una centuria e gli optioni se ne stavano dietro (davanti) con l'altra? A me pare più logica la prima ipotesi, così che ogni centurio gestisse una centuria e avesse il proprio aiutante con sé...

D'altra parte una centuria per funzionare non ha bisogno di un ufficiale a destra e uno a sinistra che abbiano l'occhio allenato con le distanze, l'allineamento e quant'altro?
Tvllia - Mar Apr 03, 2012 7:09 pm
Oggetto:
Da quel che mi era parso di capire dai precedenti post di Dr Domus, L'Optio era qualcosa di più che un'aiutante del centurione...
Dr Domus - Mer Apr 04, 2012 12:48 am
Oggetto:
Dunque Stilicho. Bisogna anzitutto uscire dal concetto di Centuria se parliamo dello schieramento campale della legione. L'unità di base è sempre e solo il manipolo, il quale è formato da due centurie intrecciate come due mani, inizialmente in un solo blocco. La centuria dei priores è un pettine alternato longitudinalmente con la centuria dei posteriores, e questa interezza si chiama manipolo.
Ora, quando è necessario alternare il manipolo di astati con quello dei principi, è sufficiente che tutti i posteriores (oppure solo i priores), facciano un passo indietro e a fianco del rispettivo prior (o viceversa posterior). L'intero manipolo si apre a pettine e può scivolare (arretrando) dentro il manipolo dei principi e infine collocarvisi dietro. A un solo comando e in un paio di secondi, i principi richiudono gli intervalli ottenendo un fronte compatto ed ermetico. E fin qui tutto bene...
L'incipit di questo argomento (o meglio il problema affrontato in questo Topic) nasce dal fatto che il manipolo di astati e quello dietro dei principi devono aprire i loro intervalli in modo inverso: alle colonne degli uni devono corrispondere longitudinalmente gli intervalli liberi degli altri. Altrimenti sarebbe il caos.
In questo contesto non è immaginabile che nel manipolo degli hastati i posteriori (ad esempio) muovano indietro, mentre tra i principes muovano indietro i priori. Ne è immaginabile che la disposizione delle colonne dei priores e dei posteriores nei manipoli di astati e principi fossero invertite. La regola doveva essere identica ed intuitiva per tutti, persino per eventuali ed inesperte riserve che prendessero il posto di astati o principes. UNA era la regola e doveva valere per TUTTI!
Ergo, ogni manipolo (di HP o T) doveva avere un unico segnale (colore) che indicasse intuitivamente se dovevano essere i priores oppure i posteriores ad arretrare per aprire il manipolo. Così che... se immaginassimo l'esistenza di un solo centurione (per manipolo), per esempio il solo prior, notoriamente disposto all'angolo destro (levante) del manipolo, sia il manipolo degli astati che quello dei principi avrebbe prodotto il medesimo spostamento dei posteriores (oppure dei soli priores). Ergo niente doppio pettine e possibilità di geminazione di 2 manipoli in 1, per poi separarsi nuovamente da 1 in 2. A meno che...
A meno che ogni manipolo potesse prevedere un cambio di centurioni. Se dopo un tot di combattimento, il comando di levante (giallo-prior) fosse passato ad un ponente (rosso-posterior), l'apertura finale di tutti gli intervalli di tutto il manipolo astato sarebbe risultato inevitabilmente sotto il comando di quello che viene dopo, ossia il centurio posterior, con un allineamento dei contubernia inverso rispetto ai Principes dietro, rimasti all'incipit di base con comando giallo-prior.
Ergo la presenza dei due centurioni "per manipolo" non significò mai una necessità di riserva di centurioni, bensì l'esigenza di alternare il lato di apertura del manipolo, affinchè tutto avvenisse secondo norme e semplicità.
Anzi, a differenza di altri modelli militari, la comparsa di 2 centurioni per manipolo ( sotto Servio Tullio) consolida proprio l'idea di una mutatio secondo regole intuitive e geometriche semplici, senza mai ostacolo tra i diversi manipoli (e relative riserve) della coorte.
Ma il distinto comando di 2 centurioni per singolo manipolo (e loro alternanza), obbliga anche alla formazione di due parti distinte dello stesso manipolo. Ergo Antesignani e Postsignani (e questo tanto per gli Astati che per i Principi ed i Triarii). Senza, sarebbe il caos.
Se vi è chiara questa esposizione (ma dovete dimostrarmelo), procederemo all'indispensabile ruolo delle code (Optiones).
Flavius Stilicho - Mer Apr 04, 2012 9:26 am
Oggetto:
Quando parlavo di centurie mi riferivo a due metà "di fatto" del manipolo, necessariamente venutesi a creare nel momento in cui una metà degli uomini sta davanti e l'altra dietro al vessillo.
Non capisco come possa il comando "passare" dopo un tot di combattimento da un centurio all'altro, dopo un tot di combattimento si è sull'orlo del caos.. come fanno i legionari a sapere del "passaggio"? Intendi dire che i due centurioni fungevano da punti di riferimento per comandi diversi? E se il prior era notoriamente all'angolo destro del manipolo (quindi con gli antesignani), il suo collega era all'angolo sinistro sempre sul fronte o, come dicevo, assieme ai postsignani?

Dopotutto anche i postsignani avevano bisogno di avere dei riferimenti per le aperture e le manovre, erano questi gli optioni mentre i centurioni se ne stavano entrambi con gli antesignani?
Tvllia - Mer Apr 04, 2012 9:30 pm
Oggetto:
Non credo che sia come tu dici Flavius. Da quel che mi immagino dopo i vari post sopra, il Centurio Prior stava sull'angolo destra degli antesignani (levante come scrive Dr Domus), mentre il Centurio Posterior stava sull'angolo sinistro (ponente) dei Postsignani.
In questo modo Flavius posso pensare che il cambio al comando dell'intero manipolo avvenisse con l'avvento in prima linea dei post signa (centurio posterior) che "accoglieva" nei propri intervalli (invertiti rispetto a quelli davanti) gli antesigna che arretravano (o viceversa potevano essere i postsignani che avanzavano).
Ecco che così ci sarebbe stato avvicendamento, e di conseguenza anche inversione dei comandi per gli intervalli perchè il Centurio Posterior, dopo il cambio, si sarebbe trovato sull'angolo sinistro del Manipolo.
Gli Optio, come fa intendere Dr Domus, stavano dietro (in coda ad ognuna delle due metà del manipolo se ho ben capito) ma cosa facessero ancora non mi è chiaro...
Dr Domus - Ven Apr 06, 2012 10:07 pm
Oggetto:
E' come dici tu Tullia. D'altronde ricordiamoci che i termini Prior e Posterior non significano necessariamente chi sta avanti e chi sta indietro (come nella falange macedone col Protostates e l'Epistates), ma più spesso chi viene prima (al comando) e chi viene dopo!
Finquando gli antesignani stanno sotto il comando di levante, tutti gli antesignani sanno che i priores staranno fermi al segnale acustico di APERTURA del manipolo. Se immaginiamo la parte superiore dello scudo con un colore albeggiante (levante) come il bianco crine o il giallo, si osserverà che la cresta trasversa e orizzontale del centurio indica "intuitivamente" che coloro che rimarranno in linea, chi sta fermo, sono quelli con scudo di levante (così potrei ficcare tra i priores oppure tra i posteriores dei antesigna oppure di postsigna qualunque riserva, anche se non ha mai avuto occasione di memorizzare il suo ruolo).
E poichè tra i postsignani è l'esatto contrario, cioè sono i posteriores (rossi o neri) a stare fermi, transversi, non v'è dubbio che all'atto dell'apertura le due parti del manipolo si troveranno sfalsate!
Prima di procedere sugli Optiones, è indispendabie però ricordare che in ogni caso il manipolo di hastati doveva concludere comunque la sua fase col centurio posterior, fase occidentale di tramonto, dunque coi "fermi" tra i posteriores, giacchè dietro, gli antesignani dei Principes avevano "fermi" i priores... Il tutto sempre per garantire lo sfalsamento manipolare.
Ecco perchè erano indispensabili due centurioni e non uno. Ora la provocazione... ma e se il C-prior moriva o veniva ferito? Potreste rispondermi (immagino) che sarebbe salito il Centurio-posterior e tutto il manipolo si sarebbe fuso prendendo apertura a ponente. Così che in ogni modo gli hastati e i principes sarebbero risultati comunque sfalsati.
Ma la domanda interessante è la seguente: immaginando di stare tra gli antesignani, sarebbe stato sufficiente vedere la sola cresta gialla del prior? Soprattutto per quelli alla estrema sinistra del manipolo? E immaginando la salita del posterior in caso di morte del prior, quelli all'estrema destra del manipolo, stanchi e concitati, si sarebbero accorti della salita del posterior, dato che questo si troverebbe al lato opposto del reparto? E ancora... Che sarebbe accaduto se sfortunatamente fosse morto anche il Centurio posterior? Perchè simili episodi... accaddero Idea

Ed eccoci. Chi mi sa dire cosa rappresentava intuitivamente (anche per un miles inexpertus) la cresta longitudinale degli Optiones, chiaramente diversa da quella dei Centuriones?
Tvllia - Ven Apr 06, 2012 10:37 pm
Oggetto:
Mmmmmm...vediamo. Intuitivamente mi vien da pensare che la cresta longitudinale degli Optiones potesse indicare un movimento direzionale delle colonne come avanti-indietro? (magari allo scattare di un qualche segnale di via libera?)
Dr Domus - Ven Apr 06, 2012 10:53 pm
Oggetto:
Ci sei vicinissima. Se la cresta-transversa indica 'geometricmente' chi rimane in linea, la cresta-coda indica 'geometricamente' chi si deve incolonnare. Certo... sempre e solo a segnale acustico convenuto. E se la colorazione di queste code da optiones (anche il termine greco Ouragos deriva dalla radice etimologica "coda") è magari zebrata, ossia giallo-nera per l'optio prior e rosso-nera per l'optio posterior, tanti ruoli vengono a diventare semplici.
Tvllia - Ven Apr 06, 2012 11:31 pm
Oggetto:
Mmmm...aspetta aspetta. Dunque ricapitoliamo:
Centurio Prior (inteso come colui che comanda per maggior grado non che sta davanti) ammettiamo con cresta transversa gialla (levante), nell'angolo superiore destro del rettangolo formato dagli antesignani.In mezzo il signifer a dividere gli ante e post signa
Dietro sta il rettangolo formato dai postsignani con nell'angolo superiore sinistro il centurio Posterior con crista transversa Rossa (tramonto).
I milites prior e i posterior di entrambe le formazioni con scudi dipinti all'interno di colori diversi ad indicare i propri ruoli (gialli i Prior e bianchi i posterior antesignani - Rossi i posterior e nero i prior postsignani)
Ebbene se è presente il centurio a comandare, i milites che hanno lo scudo del colore della crista del centurio sanno di dover stare fermi, mentre gli altri devono muoversi per incolonnarsi.
Ma non basta dici tu: i milites, per esempio degli antesignani ,che si trovano in fondo alla formazione potrebbero far fatica a vedere la crista del centurio, quindi potrebbero non sapere se debbono star fermi oppure no (o sbaglio?)
Ecco che in fondo alla formazione degli antesigna (ma anche dei postsigna) sta l'Optiones, con la sua crista-coda longitudinale bicolore: per gli antesignani sarà giallo-bianco così da indicare che le colonne che si dovranno formare in quella formazione devono avere gli scudati bianchi dietro e i gialli davanti (cioè i gialli stanno fermi e i bianchi di incolonnano dietro ad essi)
Se il centurio della propria formazione muore, l'optiones con la sua crista sta sempre ad indicare come si devono incolonnare i milites.

Ma la posizione qual'è? In coda ma dal lato opposto a quello del proprio centurio enturio immagino, però mi sfugge ancora l'utilità nel movimento...
Dr Domus - Ven Apr 06, 2012 11:52 pm
Oggetto:
La posizione degli Optiones è diametralmente opposta a quella dei Centuriones, anzi direi speculare NORD-SUD-EST-OVEST come i fulmini di uno scudo legionario. Se gli antesignani sono sotto comando Levante (prior) a oriente, sulla stessa linea c'è l'optio posterior. Perché? Perche se gli antesignani buttano lo sguardo a destra vedono la trasversa gialla (priores = fermi); se buttano lo sguardo a sinistra vedono chi si deve incolonnare, dunque cresta zebrata rossa (posteriores = incolonnamento). Identico contrario dietro, nei postsigna, col Centurio posterior a dire ai posteriores che devono stare fermi, mentre l'Optio priore ricorda a i priores che saranno loro a incolonnarsi.
IL CHE SIGNIFICA CHE GLI OPTIONES STAVANO DAVANTI ESATTAMENTE QUANTO I CENTURIONES!
Ma questo è ancora niente. Nella incredibile semplicità di questo sistema si cela tutto lo scibile delle inconvenienze del sistema a due mani, manipulus.

Sugli scudi... Ogni scudo di prior e posterior è identico. é solo il lato interno e superiore a cambiare colore (è una delle innumerevoli ipotesi scaturite dagli indizi, naturalmente). Basta girare lo scudo è questo sarà adattabile al ruolo di prior piuttosto che di posterior (le decorazioni frontali e speculari, quelle visibili solo dal nemico, non cambieranno minimamente). E anche qui... mi sono sempre domandato come mai solo gli scudi delle legioni romane (o di talune coorti speciali) avessero nelle decorazioni davanti simbologie perfettamente speculari (dunque dublefax), mentre altre civiltà no (i Greci ad esempio). Ciò perchè ogni scudo da hastato (piuttosto che da principe) poteva essere raccolto da chiunque e... girato in base alla colorazione "superiore" del contubernium innanzi a sè, e con una semplice occhiata ai Centuriones e gli Optiones del momento... indicavano ogni cosa Twisted Evil

Ma c'è molto... molto di più sulla base di questa semplicissima regola Arrow
Tvllia - Sab Apr 07, 2012 11:46 am
Oggetto:
Optime Dr Domus, tutto chiaro fin qui! E anche calzante per quanto riguarda le manovre.

Molto molto significativa anche la spiegazione del disegno speculare degli scudi (e se ci si pensa è verissimo)
Flavius Stilicho - Sab Apr 07, 2012 8:00 pm
Oggetto:
Bellissima l'ipotesi dello scudo Very Happy sarebbe da dare un'occhiata a tutte le decorazioni chi ci sono pervenute
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Si vede l'album?
Dr Domus - Sab Apr 07, 2012 9:42 pm
Oggetto:
Non vedo niente Flavius. Chiedono Login e Password...
Ad ogni modo la specularità di certi scudi romani (legionari ed ausiliari) e la NON specularità di altri, credo abbia molte cose da dire e su cui è indispensabile investigare. Curioso, sapendo che ancora il 99,9% degli studiosi crede che quelli con scudo rettangolare siano legionari e quelli con ovoidale gli ausiliari, senza accorgersi della simbologia dominante.

Quanto al nostro discorso manipolare non abbiamo per niente finito. L'intuitività e la semplicità di questo sistema, ha ben altre implicazioni, destinate a risolvere problemi che qui nel Forum (DA VOI) non sono ancora usciti.
Per esempio, che succede se i due centurioni di un medesimo manipolo vengono neutralizzati? Che succede se anche gli Optiones fanno la stessa fine? Come sapere da parte dei Principes (mediante i soliti segnali di creste di quelli davanti) se è tutto OK per dare vita alla MUTATIO tra H & P, e così tra HP & Triarii? Come assicurare un alternanza a pettini sfalsati in ogni condizione? Come fanno i tubicinen/cornicinen a sapere se possono o non possono dare il segnale di Mutatio? E così i vessilliferi dove posizionarsi in relazione al manipolo?
Se tutto non è calcolato fino all'ultimo istante ragazzi, non comprenderemo MAI i ROMANI Idea
Tvllia - Dom Apr 08, 2012 10:48 am
Oggetto:
Beh ovvio che il discorso fin qui affrontato sia solo la punta dell'iceberg. Diciamo che qui si voleva un pò diradare la nebbia che avvolgeva la figura degli Optiones e sul suo ruolo (difatto il titolo del post).
Mi sembra che siano saltate fuori informazioni molto interessanti e innovative, rispetto al piatto panorama librario che abbiamo avuto finora disponibile Very Happy

Che cosa succedeva se i due Centuriones venivano feriti o uccisi? Arrivati fin qui vien da dire che gli Optiones ne prendevano il posto, in due a controllare l'intero manipolo che però, se non ricordo male, in questa eventualità si era fuso in un sol blocco. Presumo che il comando venisse assunto dall'Optio Prior (prior vale anche per gli optiones?)

Ma nel caso anche gli Optiones venissero neutralizzati, chi prendeva il comando del manipolo?

Visto che in questo casi il manipolo senza comando potrebbe, in pochi minuti, andare allo sbando e cedere, forse sarebbe il caso di effettuare il cambio manipolare, portando avanti il manipolo dei Principi e facendo arretrare il malridotto manipolo degli Hastati...ma come poteva avvenire questa manovra senza nessuno che indichi agli H chi deve star fermo e chi si deve incolonnare? Question Forse che i suonatori di corno o di tuba potevano sopperire a questa mancanza di riferimenti? E il signifer degli H che ruolo aveva adesso che il manipolo era unico?
Dr Domus - Dom Apr 08, 2012 6:08 pm
Oggetto:
Una delle cose che negli ultimi 10 anni ho trovato più interessante degli aspetti tattici della legione, è il fatto che tra i manupulares (quelli schierati in combattimento) solo i Centuriones fossero considerati degli Ufficiali veri e propri. Insomma, esisteva una chiara ed evidente carriera dei centurioni, sino al Primipilus, mentre non esiste un primioptio o un primisignifer... Così anche per gli Optiones... Giusto qualche stele funeraria senza altre informazioni.
Poi ho cominciato a pensare al perchè certi elmi rinvenuti, avessero la predisposizione per il montaggio della cresta. E alla fine ho capito tutto (spero), pensando semplicemente al significato di Optio. Egli è uno "scelto" dunque è semplicemente uno dei tanti legionari di un manipolo, scelto dal Centurio per fare da Optio. E se l'Optio fosse stato invalidato, un qualunque altro miles pre-designato (dunque con elmo predisposto) ne avrebbe preso il posto in pochi minuti.
L'optio rappresenta l'immagine speculare e inversa del centurione. Se in comando c'è il C-Prior (dunque i gialli-priores stanno trasversi, fermi), a sinistra c'è l'Opio posterior, che con la coda rosso-nera dice ai rossi (posteriores) che si dovranno incolonnare all'atto della Mutatio. Così che se anche i due centurioni fossero stati neutralizzati, la crista longa e zebrata e rinnovabile degli optiones, rimane comunque il punto di riferimento del manipolo.

Tvllia ha scritto:
Che cosa succedeva se i due Centuriones venivano feriti o uccisi? Arrivati fin qui vien da dire che gli Optiones ne prendevano il posto, in due a controllare l'intero manipolo che però, se non ricordo male, in questa eventualità si era fuso in un sol blocco. Presumo che il comando venisse assunto dall'Optio Prior

Se con la morte-neutralizzazione del C-Prior saliva l'Optio Prior (e a sinistra c'era il C-Posterior rosso), gettando lo sguardo sia di qua che di là i priori (grazie all'optio) sapevano che stava a loro incolonnarsi, e che i posteriori sarebbero rimasti traversi, ossia fermi. Stesso ragionamento per i posteriori: costretti loro malgrado a fondersi con quelli avanti, vedendo la traversa rossa sapevano che dovevano stare fermi... ma gettando lo sguardo a destra, la zebrata gialla indicava che non stava a loro incolonnarsi. Importante era il fatto che l'Optio-posterior scomparisse dietro, per non dare comandi contraddittori ai posteriores. QUesto lo avrebbe capito anche una riserva buttata a caso dentro Very Happy

Ma ricorda una cosa fondamentale. Come fanno i Principes dietro (o ancora più dietro i Pilani), a sapere se davanti è tutto OK? L'alternanza di Centurioni e Optioni in ciascun manipolo non è importante solo per i legionari del manipolo in combattimento. Certi segnali devono riflettersi anche dietro, affinchè le riserve abbiano garanzia che il meccanismo sia pronto per l'alternanza.
Eh.... mica bazzecole...
Tvllia - Dom Apr 08, 2012 6:20 pm
Oggetto:
Chiaro. E' evidente che le figure dei Centurio e degli Optiones stanno ad indicare com'è la disposizione del loro reparto ANCHE a quelli che stanno dietro.
Però direi che per indicare ai reperti dietro com'è la situazione davanti siano molto utili anche i Signa, che sono visibili da ben più lontano rispetto ad una Crista colorata. Un signa che indica un determinato colore a quelli che sono dietro riflette automaticamente anche la situazione di ciò che gli sta davanti
Dr Domus - Dom Apr 08, 2012 6:39 pm
Oggetto:
Se rileggi bene ogni cosa, scopriresti che i principi dietro (o meglio i loro antesignani), sapranno che è tutto OK per la Mutatio quando il Centurio Prior degli Hastati è sceso dietro agli astati e corrisponde alla posizione de Centurio prior dei principi. Similmente l'Optio posterior degli astati deve giungere a combaciare con la posizione dell'Optio posterior dei principi. Questa fase di comunicazione e corrispondenza, assomiglia al linguaggio basale dei COMPUTERS. Semplice, intuitivo... solo due parametri: 0 & 1
Dr Domus - Dom Apr 08, 2012 6:52 pm
Oggetto:
Vi è poi l'aspetto più pragmatico e intuitivo. Se prior significa prima e posterior dopo, e così il giallo indica similmente il prima e il rosso indica il dopo, ogni manipolo (di HP o T) sa perfettamente che si parte in comando giallo e si finisce inevitabilmente in rosso. Centurioni presenti o meno...
E' un concetto straordinario che associa alla tattica la geometria (levante e ponente) con il tempo (chi inizia e chi finisce). Non v'è modo di sbagliare, e se si sbaglia è indisensabile che un tribuno o il comandante, salga le file per dire semplicemente qual'è il colore che ordina la mutatio. E se ci pensi bene, molte sono le indicazioni delle fonti sull'argomento Very Happy
Tvllia - Dom Apr 08, 2012 7:03 pm
Oggetto:
Tutto sta diventando chiaro, incredibilmente chiaro! La nebbia si dirada finalmente!
Tu e Silla siete dei veri archeologi delle fonti, scopritori di ciò che c'è sempre stato scritto, ma coperto dai preconcetti precendenti che avevano coperto la realtà.

Come darti torto! Quali geni erano i Romani nel rendere semplici e intuitivi dei movimenti complessi?

Non oso nemmen pensare cosa ci verrà rivelato con il De Rebus Militum! Very Happy
Dr Domus - Dom Apr 08, 2012 7:24 pm
Oggetto:
E sai cos'è il bello? E' che se per far durare di più il fronte romano ci metto RISERVE AUSILIARIE (Subsidia o Delecti), e queste riserve sono di tipo manipolare (riconoscibili da scudi che sul fronte sono speculari), ebbene NON FREGA NIENTE A NESSUNO della differenza tra legioni o coorti ausiliarie!!! Diventava un unico organismo nel quale gli Auxilia rispondevano solo ed esclusivamente ai comandi automatici delle creste e dei soliti segnali di sempre. E questi auxilia (in genere limitati nei numeri) li posso piazzare dove più mi serve, riconoscendo con immediatezza il CODICE di funzionamento della legio. Ergo... Cellule staminali tattiche...
Persino i barbari potevano diventare in pochi giorni ingranaggi perfetti del sistema. Ti rendi conto del potenziale che si otteneva?
So che questo concetto non piacerebbe ai filo-nazionalisti italiani. Ma l'Europa e l'Occidente nacque così. Superiorità scientifica adattabile in tempi record all'ultimo arrivato. Ergo ROMANITAS
Flavius Stilicho - Dom Apr 08, 2012 10:40 pm
Oggetto:
Sarà l'ora, sarà che ho passato tutto il giorno a leggere documenti finanziari in lingua inglese, ma il tutto non mi è così lampante Wink . Rileggerò tutto con calma un'altra volta, intanto mi permetto di fare il punto sull'optio, oggetto del topic: era un legionario scelto dal centurione per fare da segnalatore delle manovre tattiche da usare? Quindi intercambiabile con qualunque altro legionario all'occorrenza, purché si facesse il cambio elmo?

Per quello che riguarda la Romanitas, mi batto da anni perché gli sciovinisti italiani non ne facciano un proprio concetto. I romani non erano sciovinisti, erano il popolo più aperto che abbia solcato questo mondo, la mancanza di preconcetti esclusivi permetteva loro di evolversi in continuazione apprendendo di volta in volta dall'avversario o trovando soluzioni originali ad hoc, il tutto sfruttando ogni risorsa umana disponibile. Ecco perché sostengo che l'impero non finisca con la caduta dell'occidente, Costantinopoli-Bisanzio-Istanbul mostrerà ancora per secoli queste capacità inclusive mentre in occidente semplicemente si andava verso i campanilismi ed i nazionalismi...
Tvllia - Dom Apr 08, 2012 10:48 pm
Oggetto:
Per L'Optio: esatto Flavius, così sembrerebbe essere.

Rileggi tutto con calma e vedrai che le manovre tornano Very Happy
Dr Domus - Lun Apr 09, 2012 7:44 pm
Oggetto:
No, non il cambio di elmo Stilicho. Solo ed eventualmente l'applicazione della cresta da optio grazie alla predisposizione dell'elmo da legionario semplice.
So a cosa stai pensando. Ma come era possibile che uno dei milites priores (o posteriores) predestinati per scelta preventiva del Centurio, potesse stare lì, durate il combattimento, a togliersi l'elmo, a infilare la forcella d'ottone nell'elmo, e quindi applicare la cresta optionalis (e dove l'avrebbe presa poi?), mentre nel fattempo il manipolo era privo del suo optio (oltre che del centurio)? Pare francamete improbabile.
E sebbene una situazione con manipolo senza i due centurioni e senza i due opzioni rappresenta certo un caso estremo e raro, tale evento poteva capitare. E se capitava, una soluzione doveva esserci comunque.
Chi mi sa elaborare questo incipit?
Flavius Stilicho - Mar Apr 10, 2012 1:27 am
Oggetto:
Be' forse con l'aiuto di un compagno non era così difficile...
Dr Domus - Mar Apr 10, 2012 9:30 pm
Oggetto:
Forse sì, sarebbe stato impossibile... o forse no, non era così difficile. E' certamente da provare empiricamente. Bisogna tuttavia tenere in considerazione tre cose, che io definisco indizi INSORMONTABILI (ossia, o gli si da una spiegazione compiuta e diversa dalla mia, altrimenti continua a valere la mia ipotesi).

1) la predisposizione alle creste di elmi i quali, senza creste, sono indice assoluto di legionario puro. Si tratta dunque (di base) di elmi puri da legionario i quali, eventualmente, potevano assurgere a ruoli scelti per qualcosa di diverso... ALtri elmi coevi da legionario non hanno una simile predisposizione per la cresta. Che significa? Idea
2) La rarità in cui poteva avvenire un avvicendamento di optiones per morte di tutti i centuriones e di tutti gli optiones prescelti di un singolo manipolo.
3) La tempistica della mutatio e le sue interfacce comunicative tra antesigna e postsigna, oltreche tra astati, principi e triari, che certo duravano ben di più di una manciata di minuti.

AH... C'è anche un quarto punto da non sottovalutare. Ma mi costringerai a un piccolo imbarazzo, perchè non ricordo esplicitamente la fonte (ma la troverò Razz ). Ricordo che ogni legionario in marcia portava seco una rete, una specie di sacca, nel quale l'autore indica il trasporto di supporti per creste e creste). E si tratterebbe di mero legionario.... Rolling Eyes
Quando poi risolveremo questo problema, apriremo la questione sulle innumerevoli mini-creste delle colonne traiana-aureliana e quelle un po' da tutti spacciate in qualità di Pretoriani.... Rolling Eyes
Flavius Stilicho - Mer Apr 11, 2012 12:56 am
Oggetto:
Be' direi che l'ultimo punto, più che da non sottovalutare, è cardinale per il ragionamento Mr. Green fino al terzo punto infatti stavo per dire che l'elmo predisposto per la cresta lo avessero i capi di ogni contubernium...
Dr Domus - Mer Apr 11, 2012 4:46 pm
Oggetto:
Eh... ma i contubernia non sono altro che le dita di due distinte mani (centurie) intreccciate sull'asse NORD-SUD. Dunque i segnali crestati hanno direzione longitudinale Nord (avversario), OSSIA QUELLO CHE VEDO INNANZI A ME... sia a destra e a sinistra. Quel che è dietro di me, è un ufficiale (colore, forma cristea)che scientemente non deve mostrarsi. ALtrimenti sarebbe il caos.
Tvllia - Mer Apr 11, 2012 9:42 pm
Oggetto:
Scusate ma non vi seguo più...siamo ancora alla domanda principale? Chi erano i sostituti degli Optiones se questi venivano a mancare?
Dr Domus - Mer Apr 11, 2012 10:10 pm
Oggetto:
Ma ti rispondi da sola dicendo Optiones... Erano una "scelta" tra i migliori legionari. Una scelta operata preventivamente dal Centurio Prior nella centuria dei priores, e dal Centurio Posterior all'interno della sua centuria di posteriores. Centurie e centurioni che alla fine, in battaglia, si univano nella formazione del singolo maniplus. Ma ciò non significa che tutti i legionari fossero automaticamente Optiones. Il riconoscimento (come dimostrano talune steli funerarie) era formale. Ma il fatto stesso che queste steli celebrino l'Optio, indica che costui non rientrava nella carriera primaria dei Centuriones, assai ben più importante. Optio era chi tra i soldati di un manipolo aveva avuto l'onore e la capacità di surrogare le funzioni del centurio in qualità di coadiuvante di segnali. Ma non era confondibile con la gerarchia dei centurioni. Idea
Insomma, il Centurio era un vero ufficiale e il lor capo, Primipilus, faceva parte dello Stato Maggiore della legio. L'Optio era un opzione, una scelta tra soldati semplici. Semplici... per modo di dire Very Happy
Credo sinceramente infatti che la carriera dei centuroni di base, a partire dalla decima ed ultima coorte di ogni legione, provvenisse anzitutto da chi fosse stato riconosciuto come Optio, una volta che questo avesse raggiunto la prima coorte. Ma di ciò non vi è evidenza storica...
Flavius Stilicho - Gio Apr 12, 2012 10:18 am
Oggetto:
Oh, finalmente ci siamo arrivati a dirlo! Permettetemi di sottolinearlo:

Dr Domus ha scritto:
Ma ti rispondi da sola dicendo Optiones... Erano una "scelta" tra i migliori legionari. (...) L'Optio era un opzione, una scelta tra soldati semplici. Semplici... per modo di dire Very Happy


Questa è la risposta al topic Smile (e ai miei dubbi sulla coincidenza tra i termini Optio e opzione nei due rispettivi significati "militare" romano e "scelta" italiano)
Iannuarius - Gio Apr 12, 2012 4:23 pm
Oggetto:
Se non ho capito male l'optio non era un grado militare riconosciuto formalmente?poi chiedo : a capo di ogni contubernium c'era il decurione come ho letto in diversi siti di storia dell esercito romano? grazie
Tvllia - Gio Apr 12, 2012 6:40 pm
Oggetto:
Ottimo Dr Domus! Fantastico! Very Happy
Ecco la risposta alla domanda del Topic.
Interessante anche la similitudine tra Optio latino e Opzione (scelta) in italiano.
BRAVI tutti!

Certo che da questo topic sono usciti decine di spunti da approfondire in altre sezioni...mamma quante domande!
Dr Domus - Ven Apr 13, 2012 8:53 am
Oggetto:
Bè Tullia, è come se io e Silla ultimamente, avessimo scoperto la stele di Rosetta, il codice di traduzione universale. Si è aperto il vaso di Pandora, e non riusciamo più a contenere l'enormità di informazioni che scopriamo ogni giorno, e che purtroppo non sono aggiornate nel testo (già di per sè completo ed esauriente). Dettagli apparentemente banali che invece diventano prove straordinarie ed anelli di collegamento preziosi. E' questo il vero motivo del nostro grande ritardo nella pubblicazione.

Iannuarius ha scritto:
Se non ho capito male l'optio non era un grado militare riconosciuto formalmente?

Come ho già detto sopra l'Optio era riconosciuto formalmente (vedasi steli funerarie). Ma gli Optiones, come i Vessislliferi o i Cornicinen, non rappresentavano una carriera COMPIUTA come i centuriones, noti nella loro consecutio e criterio. Nella formazione delle legioni, solo i centurioni erano nominati dai Tribuni. Stava invece ai centurioni nominare di volta in volta, dunque scegliendo in modo contingente, i propri collaboratori....

Iannuarius ha scritto:
poi chiedo: a capo di ogni contubernium c'era il decurione come ho letto in diversi siti di storia dell esercito romano? grazie

No, il decurione in ambito legionario riguardava la cavalleria. Ti riferisci certamente (e invece) al decanus. Il decano era il capofila e capotenda, poichè la singola colonna di ogni centuria, era anche la stessa decina che dormiva, mangiava, lavorava e combatteva assieme.
Flavius Stilicho - Ven Apr 13, 2012 10:32 pm
Oggetto:
Dr Domus ha scritto:
Bè Tullia, è come se io e Silla ultimamente, avessimo scoperto la stele di Rosetta, il codice di traduzione universale. Si è aperto il vaso di Pandora, e non riusciamo più a contenere l'enormità di informazioni che scopriamo ogni giorno, e che purtroppo non sono aggiornate nel testo (già di per sè completo ed esauriente). Dettagli apparentemente banali che invece diventano prove straordinarie ed anelli di collegamento preziosi. E' questo il vero motivo del nostro grande ritardo nella pubblicazione.


Be' vorrà dire che infilerete le nuove informazioni nei prossimi tomi Wink
Tvllia - Sab Apr 14, 2012 1:52 am
Oggetto:
Appendici su appendici. Bellissimo, tutto molto bello
Iannuarius - Sab Apr 14, 2012 8:09 am
Oggetto:
I tribuni militari erano 6 per legione, di cui uno di rango senatoriale eletto, gli altri 5 da chi e tra chi venivano scelti? Grazie e Saluti Very Happy
Tvllia - Sab Apr 14, 2012 2:57 pm
Oggetto:
Iannuarius, qui si parla dell'Optio non dei Tribuni. Ti prego di spostare la tua domanda nella giusta sezione, grazie
Iannuarius - Lun Apr 16, 2012 1:10 am
Oggetto:
Si scusa non avevo notato la presenza di un topic sui tribuni..... Mr. Green Mr. Green Mr. Green
Dr Domus - Lun Apr 16, 2012 2:13 pm
Oggetto:
Flavius Stilicho ha scritto:
Be' vorrà dire che infilerete le nuove informazioni nei prossimi tomi Wink

No. Stiamo modificando il necessario sin dal primo e imminente volume.
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB