Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Pensierino da un "vecchio" schermidore
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Gladiatori: ricerca, storia e sperimentazione
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
DecioMeridio

Miles





Età: 53
Registrato: 08/03/06 10:01
Messaggi: 65
DecioMeridio is offline 

Località: Caput Mundi
Interessi: Letture Storiche, Modellismo, Scherma, Tiro con l'Arco, Cinema



MessaggioInviato: Mer Feb 14, 2007 2:31 pm    Oggetto:  Pensierino da un "vecchio" schermidore
Descrizione:
Rispondi citando

Avete,
mi rallegro anzitutto per la positiva esperienza del campo di Albano, purtroppo ho dovuto "disertare" altrimenti, armato di macchina fotografica, sarei ben volentieri entrato nel "manipolo" dei "dagherrottiani" Wink .
Uno dei motivi del mio disappunto risiede anche nella mancata occasione di fare 4 chiacchere con persone che, considerato l'archeologia sperimentale da loro praticata, possono fornirmi alcune delle risposte (od almeno indirizzi di risposte) ad alcuni quesiti che di tanto in tanto, di film in film (e di "Osprey" in "Osprey" Wink ) mi sovvengono...

Giorni fà ho visto un documentario (degli Angela, "Passaggio a NO", "Ulisse", "SuperQuark",...) relativo alla formazione di un gladiatore ed al suo successivo affrancamento imperiale.
Premetto che avendo praticato scherma in gioventù sono abbastanza attento ed incuriosito all'evoluzione storica di questa arte.
Ebbene nel filmato (ma ora che ci penso anche nello "Spartacus" di Kubrik, e nel recente "Gladiatore") si vedono i gladiatori esercitarsi all'uso del gladio (parate e risposte)... immagini viste molte volte, ma questa volta mi sono chiesto:
esisteva una "Scherma" antica?
ovvero un uso "difensivo" dell'arma?
Sono portato a pensare che nell'antichità la difesa fosse una specifica dello scudo e molti post in questo forum ne sottolineano l'uso difensivo;
entrando poi in disuso lo scudo, il "ferro" (l'arma bianca) ha dovuto sopperire alla difesa dell'armato attraverso la definizione un numero di parate capaci di coprire il bersaglio esposto (nella scherma moderna vi sono circa 6 differenti parate e circa 4 figure di attacco - affondo, flash, arresto, ed angolazione).
Il guerriero dell'antichità ha sempre delegato allo scudo la propria protezione e, rimanendo nel mondo Romano, sia nell equipaggiamento del Legionario che, in linea di massima, del Gladiatore è stato sempre presente lo scudo; di fatto si è sempre focalizzata l'attenzione solo sull'uso offensivo dell'arma (punta, taglio, fendente, affondo,...)
Tornando quindi alla domanda, è verosimile che, conoscendo la meticolosità addestrativa del legionario-gladiatore, vi fosse un "abbozzo" di "scherma" difensiva (considerata come un codice di "parate") per l'uso del gladio?
e se sì, vi sono fonti che descrivono tale "scherma"?

Vale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mer Feb 14, 2007 2:31 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Rufus

Gladiator





Età: 57
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Mer Feb 14, 2007 4:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Premesso che il gladiatore che si allenava nel filmato da te citato avrebbe fatto la sua figura in un cartone animato di topolino, e che i gladiatori erano armati di pugnale, per il quale la scherma è differente, ritengo naturale che i legionari conoscessero bene tecniche schermistiche efficaci in assenza di scudo, col solo gladio o magari con l'ausilio del pugio a mano sinistra.
Qualcosa a riguardo lo stiamo provando da tempo, ma è presto per trarre conclusioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 51
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2196
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mer Feb 14, 2007 5:40 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Effettivamente in qualche testo antico (mi pare Livio, Cesare e Plutarco) si parla di legionari che, colti disarmati di scudo da nemici, si difendevano arrotolando il mantello attorno al braccio sinistro e gladio nella destra. Magari nella sinistra avevano anche il pugio.

Quindi doveva senz'altro esistere una scherma difensiva senza scudo.

Sul documentario di Alberto Angela, non l'ho visto ma da quel che mi hanno raccontato credo che Rufus abbia ragione circa i gladiatori presenti nel filmato... Rolling Eyes

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ultor

Ospite















MessaggioInviato: Gio Feb 15, 2007 12:53 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E oltretutto consiglio a tutti (ma gli "sperimentatori" di AD non ne hanno assoluto bisogno) di non fare propria un'ottica solo teorica,ma anche pratica. Combattere, soprattutto in battaglia o in un'arena,è anche una questione di sopravvivenza. Che del gladio si potesse fare un uso anche DIFENSIVO,è fuor di dubbio. Che poi da qui un istruttore decente desse dei CONSIGLI per utilizzare l'arma offensiva a scopo difensivo,magari in casi particolari,penso possa esser ritenuto altrettanto fuori di dubbio...
D'altronde,penso non appartenga all'antichità un insegnamento formale e non pratico di combattimento e scherma.
Almeno,queste sono mie opinioni.
Torna in cima
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 35
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Gio Dic 27, 2007 3:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

beh scusate ma facendo un ragionamento ancora piu semplice non penso che un legionario che andava a spasso per gli affaracci suoi colto da un malvivente ai tempi che correvano se la facesse sotto, solo perchè non aveva lo scudo e non penso neanche che non sapesse usare la spada in modo difensivo, altrimenti la differenza tra un ladrone e un legionario se ne deduce starebbe nel fatto che il legionario sa combattere solo con lo scudo.
_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
_Indra_

Miles





Età: 44
Registrato: 24/12/07 19:37
Messaggi: 72
_Indra_ is offline 

Località: san salvatore dei fieschi/ genova

Impiego: Operaio
Sito web: http://armatadiindra.s...

MessaggioInviato: Sab Dic 29, 2007 10:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Durus Sardicus Valerio ha scritto:
beh scusate ma facendo un ragionamento ancora piu semplice non penso che un legionario che andava a spasso per gli affaracci suoi colto da un malvivente ai tempi che correvano se la facesse sotto, solo perchè non aveva lo scudo e non penso neanche che non sapesse usare la spada in modo difensivo, altrimenti la differenza tra un ladrone e un legionario se ne deduce starebbe nel fatto che il legionario sa combattere solo con lo scudo.


Scusami ma allora che cosa sarebbe servita la lex rutilia rufa che introdusse la gladiatura nell'esercito romano se non ha trasformare i legionari in temute macchine da guerra che avrebbero saputo difendersi anche in strada!?

vale!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 35
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Lun Dic 31, 2007 2:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Very Happy è quello che dico anche io.anche se dobbiamo vedere i legionari come soldati muratori auauau quando non combattevano costruivano qualcosa hhiikhi
_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 52
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Gio Gen 03, 2008 12:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Abbiamo alcuni indizi, come quello citato da Tullia sul sagum arrotolato a mo' di manica, oppure la pratica del pugilato in seno all'esercito, o ancora il pugio personale di ogni miles, a suggerire una generica preparazione marziale dei soldati romani a prescindere dall'armamento d'ordinanza.
Credo tuttavia che in presenza o meno di prove storiche di una simile preparazione, ogni militare avesse l'incommensurabile vantaggio di riflessi, capacità di incassare, velocità e resistenza, derivati dal suo stesso addestramento militare. Preparazione che se anche non mirata specificatamente alla 'difesa personale' conferiva un vantaggio enorme in qualunque situazione pericolosa.
Per chi è abituato ad un regolare addestramento a contatto pieno, le azioni dell'avversario sono percepite come al rallentatore, la respirazione è calma, i riflessi lucidi, non esiste paura, solo fredda e spietata concentrazione.
Non sono questi solo parametri utili a un ottima 'difesa pesonale', ma addirittura a esercitare la professione del 'sicario'.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 35
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Gio Apr 03, 2008 12:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

si ha notizia di qualche sorta di reparto di sicari specializzato ai servizi dell'imperatore o ci si rivolgeva all'esterno?
_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Gio Apr 03, 2008 9:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Lo speculator era una sorta di spia al servizio dell'imperatore.. faceva un po' di tutto...
_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SAUL

Ospite















MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 4:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Frumentari , peregrini ,speculator divenuti poi Agente in rebus se non sbaglio ( o sbaglio??? ) erano tutti delle specie di agenti segreti ante litteram ( passatemi il latinismo ) non tutti però erano preparati , credo , come sicari ; alcuni si altri no ma svolgevano per lo piu funzioni di polizia diciamo " politica" o segreta.
Credo comunque che un soldato in battaglia dovesse essere preparato a tutto con o senza scudo , impari a parare anche con una daga di 50 cm se ti serve ( anche se non è il massimo se non accompagnata).

P.s: sempre piu interessante il vostro sito . Complimenti
Torna in cima
Il Pitta

Gallus





Età: 38
Registrato: 20/10/05 17:41
Messaggi: 319
Il Pitta is offline 

Località: Verona
Interessi: Storia, Archeologia, Polemologia, Celtismo
Impiego: Studente
Sito web: http://www.fianna-ap-p...

MessaggioInviato: Gio Ago 27, 2009 10:42 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Senza ombra di dubbio esistevano forme di "scherma difensiva" da praticare in assenza di scudo.

Interessante il riferimento al mantello arrotolato, che permane tutt'ora nella scherma di coltello.

Dubito fortemente invece che fosse comune e sistematico un uso del gladio o in generale del'arma bianca per parare: così come le spade celtiche, i gladi romani sono sprovvisti di elsa a crociera, che farà la sua comparsa solo nel Medioevo è che è un diagnostico palese dell'uso dell'arma in parata.

_________________
Gioal apPalug il Pitta
della stirpe dei Katti
Brennos dei Fianna apPalug

- Gioal Canestrelli -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Tvllia

sagittarius





Età: 51
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2196
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Gio Ago 27, 2009 1:08 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Infatti le spade antiche, non avendo appunto la guardia nel manico, erano inadatte alla parata con la lama. L'uso dello scudo era fondamentale per i fanti antichi, e chi per un motivo o per un altro, ne restava sprovvisto era un uomo morto...
_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
evo

Tiro






Registrato: 22/01/10 23:45
Messaggi: 31
evo is offline 






MessaggioInviato: Mar Feb 22, 2011 10:35 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve a tutti, mentre guardavo i video dell'arsdimicandi, durante i quali voi precisate che non e' fiction ma contatto pieno, ho pensato che i vostri combattimenti potrebbero essere falsati dal fatto che le armi sono spuntate e non taglienti; ossia quando combattete ci mettete piu' slancio di quello reale perche' sapete di non ferirvi gravemente. Puo' essere una giusta osservazione? Very Happy Question Question Scusate se ho detto castronerie e grazie.
_________________
Gennaro Fratino
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mer Feb 23, 2011 2:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh, che tale sicurezza possa influenzare il vigore e l'ardimento nello scontro certamente non è fattore da sottovalutare: ritengo comunque che è meritevole di valutazione soltanto quando uno o entrambi i soggetti che si affrontano siano alle prime armi.
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Gladiatori: ricerca, storia e sperimentazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008