Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

INVECCHIAMENTO DEI TESSUTI.....
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> PROGETTI E RICOSTRUZIONI
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Portia Severa Naevia

Tiro





Età: 48
Registrato: 13/10/08 08:38
Messaggi: 47
Portia Severa Naevia is offline 

Località: FANUM FORTUNAE




MessaggioInviato: Mar Dic 02, 2008 9:04 pm    Oggetto:  INVECCHIAMENTO DEI TESSUTI.....
Descrizione:
Rispondi citando

una premessa...

ho aperto questo topic per parlare di alcune tecniche, che ho usato per invecchiare i tessuti
ma ci tengo a precisare che
non sono assolutamente procedimenti filologici ma,sono iniziative personali
dove l'unico fine, e'quello di ottenere un aspetto il piu vicino possibile a quello che probabilmente avrebbero avuto all'epoca.
Visto che i tessuti che ci sono in commercio,dal mio punto di vista hanno bisogno necessariamente di essere lavorati in qualche modo,usurati per perdere l'aspetto un po' troppo moderno,dovuto all'inevitabile industrializzazione della fabbricazione.
ho trovato qualche escamotage(magari un po' troppo tecnologico o moderno) per farsi' che ,la tunica o la paenula ad, esempio siano sin dal primo giorno giustamente lise ,usurate o scolorite e ,non nuove e fiammanti, che sicuramente stonerebbero in un contesto come la rievocazione storica.
sono tecniche che si possono fare in casa con un po' di pazienza

Come gruppo invece abbiamo un'altra linea di condotta....
che e' quella della sperimentazione ,infatti alcuni di noi hanno seguito dei corsi specifici la cui finalizzazione e' quella dello studio e della ricerca
delle tinture naturali,quindi nell 'individuare le piante tintorie sul presenti territorio,
esperienze di laboratorio sull'estrazione del colore, preparazione ed uso dei colori naturali per tingere filati e tessuti.

i corsi si svolgono nelle MARCHE a LAMOLI e per chi fosse interessato

il link del museo del colore

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Portia Severa Naevia/Monia Cecchini

ricorda le tre "R":
- Rispetto verso te stesso - Rispetto verso gli altri - Responsabilità per tutte le azioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: Mar Dic 02, 2008 9:04 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Portia Severa Naevia

Tiro





Età: 48
Registrato: 13/10/08 08:38
Messaggi: 47
Portia Severa Naevia is offline 

Località: FANUM FORTUNAE




MessaggioInviato: Mar Dic 02, 2008 9:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

come ottenere in casa la lana infeltrita, per La paenula o per la tunica


per la paenula


ho acquistato della classica lana da cappotto,non particolarmente
pregiata,abbiamo optato piu' verso un colore marrone piuttosto che rosso,
e per toglierli quell'aspetto,liscio e morbido
la pezza va messa in lavatrice con del detergente non specifico per la lana ma
quello per i capi bianchi e fargli fare un bel lavaggio ad alta temperatura(circa
60)° con relativa centrifuga.
Ho lasciato asciugare al sole il tessuto ancora in pezza,ma e' rimasto volutamente
all'aria per almeno 2o3 gg, in modo che anche il sole contribuisse a scolorire
eventualmente il tessuto , il risultato e' stato ottimo,la lana si e' infeltrita nn
si vede piu' il pelo pettinato del tessuto e le fibre risultano tutte intrecciate
tra loro,e ha perso un po' la morbidezza, ha l'aspetto un po'irregolare dovuto alla
cottura della lana...
consigli:

*potrebbe essere necessario ripetere l'operazione

*fare questo trattamento prima della confezione

*se si decide di trattare un capo gia cucito mettere in conto il restringimento del capo

*fare prima dei campioni del tessuto circa 10x20cm e provare il lavaggio a diverse temperature tipo prima a 50° poi a 60° o di piu'perche i tessuti hanno composizioni differenti, non sempre sono di pura lana....e a volte reagiscono in maniera diversa e scegliete quello che secondo voi e' il risultato ottimale

per la tunica in lana

abbiamo acquistato del crepe di pura lana logicamente scegliendo dei colori
adeguati e se inizialmente il tessuto si presenta troppo elegante non adatto,
dopo il trattamento citato sopra ,le fibre sono tutte increspate e rugose
l'asciugatura in questo caso ha un ruolo importante, sempre al sole e raggruppare
il tessuto nel senso della lunghezza eventualmente legarlo per fargli mantenere
questa specie di arricciatura durante l'asciugatura,
il risultato e' che avra' anche tante pieghe longitudinali (che ritroviamo nelle
rappresentazioni) e se l'esposizione sole e' stata prolungata ci saranno anche
delle leggere striature che doneranno un chiaroscuro; poi si puo' passare alla
confezione,della tunica .
Consiglio vivamente la legatura e la torsione del tessuto durante l'asciugatura se
la tunica da confezionare e' da donna....

*fate sempre dei campioni per capire di quanto si restringe un tessuto,sara' piu' semplice poi calcolare quanti metri ne servono.

_________________
Portia Severa Naevia/Monia Cecchini

ricorda le tre "R":
- Rispetto verso te stesso - Rispetto verso gli altri - Responsabilità per tutte le azioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mar Dic 02, 2008 9:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Veramente ingegnoso. Questo aiuta molto a far apparire le stoffe come fossero antiche. I mezzi di produzione di esse e le loro coloriture, come noto, sono impossibili da reperire o ricreare a costi contenuti.
Ciò sarà di grande aiuto per chi vorrà riprodurli e dar loro l'aspetto adatto.
Complimenti.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Portia Severa Naevia

Tiro





Età: 48
Registrato: 13/10/08 08:38
Messaggi: 47
Portia Severa Naevia is offline 

Località: FANUM FORTUNAE




MessaggioInviato: Mar Dic 02, 2008 10:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

per tessuti estivi....

per la realizzazione di tuniche estive
io ne ho dovuto realizzare alcune da donna
per la rappresentazione ed animazione dedicata alla donna nell'Antica Roma

abbiamo acquistato del linone a trama larga ma inizialmente si presentava rigido e anche un po' lucido (per via dei collanti presenti sui tessuti nuovi)
in diversi colori ,bianco verde oliva e arancio....

trattare sempre il tessuto
in lavatrice ad alta temperatura,centrifugare e stendere al sole arricciando e legando il tessuto per il senso della lunghezza...o addirittura creando un torcione .

purtroppo in commercio i colori sono sgargianti e il bianco troppo candido,non credo che ai tempi dei romani sbiancando i tessuti con l'urina si sarebbe ottenuto un bianco "candido e splendente"come quello che si ottiene,con gli odierni sbiancanti ottici.

per la tunica inferiore"subuculae," ho usato il lino bianco

Il classico bagno a base di TE puo esserci d'aiuto per il bianco donando al lino o al cotone un bel tono caldo e un po' disomogeneo, e un aspetto molto naturale che non avremmo con coloranti artificiali .
Ricordo che essenze di te diverse danno colore diverso e sappiate che con il lavaggio,tende a perdere il colore acquisito ma e' un operazione ripetibile....
io ho messo la stoffa dopo il passaggio in lavatrice , a bagno in una bacinella piena di acqua molto calda ed ho versato circa un'altro litro di te molto molto concentrato e ho lasciato a bagno per un paio d'ore

Per la tunica superiore "sùpparum o la stola"

ho avuto necessita di smorzare il colore arancio troppo intenso per i miei gusti,e per l'epoca,
ho provato con il te, ma il risultato non e' stato dei migliori ,
il colore era ancora troppo intenso, ho fatto un bagno di acqua molto calda e ci ho versato un 1/2 litro concentrato di nescafe'ed ecco ottenuto un arancio smorzato e spento...

la tunica chiara avrebbe dovuto avere la parte inferiore piu' scura per via delle strade sporche, piene di fango e liquami...
grazie ad un intuizione ho intinto per 1/3 nello stesso bagno di nescafe'la tunica per tre volte ad altezze diverse per ottenere un colore degrade'ma per pochi minuti....vi garantisco che i risultati sono molto realistici e con l'uso di tinture l'aspetto sarebbe piu' artificioso

so benissimo che questo non e' archeologia sperimentale,
ma sono espedienti per ottenere dei risultati "scenograficamente"piu' adatti e a poco prezzo
spero di contribuire ,perche' troppo spesso vediamo nelle nostre rievocazioni abiti con tessuti coloratissimi o lucidi tipo fodera....
facendo assomigliare ,a volte,la rievocazione ad una sfilata carnevalesca quando basta veramente poco...

pero' sarebbe veramente interessante andare per campi a raccogliere erbe e radici per poi tingere...stoffe...tessute da noi....
il link del museo del colore per chi fosse interessato a tecniche del tutto filologiche
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


un ultimo consiglio
quando tagliate il tessuto non usate le forbici ma una lama seghettata(tipo coltello per il pane)avrete un bel taglio a strappo e dopo il passaggio in lavatrice le fibre si attorciglieranno ,e una volta tagliato gli sfilacciamenti lunghi...non dovrebbe piu' sfilacciare piu' di tanto
e ogni volta che lavate le tuniche ricreate il torciglione rimarrannosempre pieghettate naturalmente e cadranno meglio....anche quelle maschili.

_________________
Portia Severa Naevia/Monia Cecchini

ricorda le tre "R":
- Rispetto verso te stesso - Rispetto verso gli altri - Responsabilità per tutte le azioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mer Dic 03, 2008 9:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Portia, molto bene Very Happy. Era il procedimento adottato per la peanula che mi interessava molto.
Io ho una peanula fatta di lana per cappotti, è molto calda e regge discretamente alla pioggia, ma vorrei qualcosa in più.
Ecco che potrei provare a fare come hai detto tu. Tra l'altro la lana infeltrita regge molto meglio alla pioggia, essendo la trama molto attorcinata e fitta. Il pensiero che però mi assilla è: quanti metri comprarne, tenendo conto che nell'infeltrimento di restringe molto?
Ho lavato per errore un pullover di mio suocero in lavatrice a 50°, ed è diventato un pulloverino da bimbo di 3-4 anni!!
Si è restrinto davvero tanto. Io compro i tessuti presso un negozio di scampoli, dove risparmio un pò, e i rotoli dei tessuti sono larghi 1,50 mt. Se poi lo faccio restringere, come farò a confezionare una peanula larga 1,2 metri e lunga 2,80 mt?

Chiedo aiuto... Smile Grassie

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Portia Severa Naevia

Tiro





Età: 48
Registrato: 13/10/08 08:38
Messaggi: 47
Portia Severa Naevia is offline 

Località: FANUM FORTUNAE




MessaggioInviato: Mer Dic 03, 2008 10:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

allora Tullia e' il problema di tutti quanto si restingera'?? Shocked
ecco perche consiglio di fare il trattamento sul campione di tessuto.... Wink

Se vuoi rischiare sulla paenula gia' confezionata....il restringimento dovrebbe avvenire piu' sulla lunghezza del tessuto che sulla largheza....di solito i tessuti si accorciano ,ma non garantisco!

Su una pezza nuova per la larghezza si restringera' alcuni cm....
sara' la lunghezza ad accorciarsi anche di 15 cm o piu'
con 3m di tessuto o poco piu' dovresti star tranquilla, anzi consiglio di prenderne 20 o 30 cm in piu' cosi' puoi fare dei campioni
e decidere anche la temperatura e quindi il tipo di infeltrimento...

io ho fatto piu' campioni di tessuti diversi ( sempre per cappotti)e li ho lavati
pensa che un campione a 40° non si e' mosso e l'altro era diventato un pezzo informe tanto si e' ristretto altri li ho lavati a 60°


Per la paenula di Marcus Antonius con 3 m di tessuto ho fatto la sua essendo la prima l'ho lavata dopo la confezione, ma avevo lasciato tutta la larghezza del tessuto (visto che e' molto alto )e non ho avuto problemi Laughing

e' vero una volta infeltrita la paenula tiene meglio l'umidita'
non e' impermeabile....ma una pioggerellina leggera
la sopporta bene ... Cool

ovviamente anche noi ci rivolgiamo a rivenditori di stock
altrimenti ci sveneremmo....nel nostro gruppo ci sono anche i civili e dovendo rappresentare vari riti e personaggi di diverse estrazioni sociali
abbiamo svariati abiti di proprieta' Confused

_________________
Portia Severa Naevia/Monia Cecchini

ricorda le tre "R":
- Rispetto verso te stesso - Rispetto verso gli altri - Responsabilità per tutte le azioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Gio Dic 04, 2008 12:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ecco nozioni che non conoscevo e utili! Smile
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Gio Dic 04, 2008 1:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io con la mia peanula di semplice lana da cappotti non trattata, ci sono stata sotto la pioggia un'intera giornata e ti assicuro che ha tenuto benissimo. La pioggia non era battente, ma pioveva con continuità. Solo verso sera l'acqua ha iniziato a bagnare tutto il tessuto, passando fin sotto a contatto con le vesti, ma era passata una giornata intera!

Quindi credo che la lana infeltrendosi tenga ancor meglio la pioggia.

Proverò senz'altro a fare come tu dici Very Happy

Grazie

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Portia Severa Naevia

Tiro





Età: 48
Registrato: 13/10/08 08:38
Messaggi: 47
Portia Severa Naevia is offline 

Località: FANUM FORTUNAE




MessaggioInviato: Gio Dic 04, 2008 4:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

confermo ....Smile confermo....Smile
anche a noi e' capitato in Polonia
anche se estate....una pioggerella ci ha tenuto compagnia per diverse ore
ma siamo stati bene ,persino i miei figli,
e ti assicuro che non li avrei mai lasciati inzuppare!

e come se l'acqua si depositasse solo sui filamenti superficiali
quindi pioggia a parte
per l'umidita della notte e' una favola Cool

_________________
Portia Severa Naevia/Monia Cecchini

ricorda le tre "R":
- Rispetto verso te stesso - Rispetto verso gli altri - Responsabilità per tutte le azioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Gio Dic 04, 2008 7:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:
e come se l'acqua si depositasse solo sui filamenti superficiali


confermo confermo Very Happy
Le gocce di pioggia si fermano sui filamenti superficiali e resta lì fino a quando non gli dai uno scossone e la goccia scivola via. Certo se la pioggia diventa insistente allora raggiunge il tessuto e piano piano lo bagna

Citazione:
per l'umidità della notte è una favola

...stare davanti ad un bel fuoco di campo con indosso una peanula è una delle cose più belle ed emozionanti che ci sia (almeno per me) Smile

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> PROGETTI E RICOSTRUZIONI Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008