Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Hans Delbrück hypothesis
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecnica e tattica militare
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
PROMETHEUS

Miles






Registrato: 09/03/06 19:36
Messaggi: 79
PROMETHEUS is offline 






MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2012 6:29 pm    Oggetto:  Hans Delbrück hypothesis
Descrizione:
Rispondi citando

Salve , ogni tanto mi diletto ad aprire o leggere discussioni storiche su vari argomenti , in particolare Roma ...
in alcuni recenti topic e post di altri forum ho letto di questo personaggio
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
tedesco di fine ottocento ...
Viene riportato che la sua tesi fosse la seguente riguardo le vittorie romane nell'affrontare i barbari .

Ancient warfare

Delbrück's conclusions regarding ancient warfare were revolutionary. He showed that the figures for armies in antiquity were inflated in the sources, and that, contrary to what is stated in most writings, the winner in a battle usually had more troops than the loser. He gave a completely new interpretation to some of the most famous battles in history, like Marathon, Gaugamela and Zama. He concluded that the advantage of Roman armies over the "barbarians" rested, not so much in their discipline and refined tactics, but rather in their logistical support. The Romans were able to raise and maintain huge armies on the field, while the "barbarians" were unable to match them.



Mi sembra una idea piuttosto fuori da ogni logica , ma volevo avere una vostra opinione , dato che viene piu volte riportato tale autore per giustificare l'affermazione che gli antichi testi storici di roma antica , o chi per loro scrivessero in latino fossero sostanzialmente di parte e tendenti a "gonfiare" i numberi ...

_________________
Artista grafico 3d
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2012 6:29 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Flavius Stilicho

Consul





Età: 28
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Mer Ago 15, 2012 9:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Molto sensato citare un autore tedesco di fine ottocento per smentire le citazione dei romani di 2000 anni fa Laughing
_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Gio Ago 16, 2012 12:20 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Fin dal '500 (Machiavelli in Italia, Lipsius in Olanda, per citare i più famosi) studiosi e generali di qualsiasi potenza europea tentarono di comprendere le tattiche degli eserciti romani ed ellenistici soprattutto per adattarle alle pratiche contemporanee di guerra. E' per questo motivo, a mio parere, che quegli studiosi non compresero appieno la complessità - ma al tempo stesso la disarmante semplicità - delle tattiche della legione romana: ovvero, non tennero conto che i Romani non avevano le armi da fuoco (solo Machiavelli, che non aveva compreso ancora le potenzialità delle armi da fuoco sue contemporanee, interpretò la formazione degli astati come un muro...che per questo motivo venne attaccato dagli altri studiosi). Dal '500 - '600 in poi gli studiosi non fecero altro che riprendere questi studi, modificandoli leggermente, ma niente di più (la famosa formazione detta quincunx è un'ideazione cinquecentesco-seicentesca che perdura tutt'ora).
Non meraviglia, dunque, che nell'Ottocento (in cui la logistica risultò fondamentale a parità di armamento e formazione degli eserciti) si interpretasse l'antichità con gli occhi contemporanei e la spiegazione del Delbrueck (se ci vogliamo affidare a wikipedia) non è del tutto errata, la logistica era importante anche nei tempi antichi, ma ridurre le vittorie romane solo a questo fattore è assai riduttivo ed errato.

_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
PROMETHEUS

Miles






Registrato: 09/03/06 19:36
Messaggi: 79
PROMETHEUS is offline 






MessaggioInviato: Gio Ago 16, 2012 3:03 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non solo ma pare ..... Secondo citazioni di tale autore del quale affermo di non aver letto nulla .... Che abbia revisionato numericamente molte battaglie antiche.... Ad esempio per la celebre battaglia di Alessandro Magno ad Issus porta l'armata di alessandro a 45000 uomini contro 25000 persiani .... Mentre le fonti antiche variano da un minimo di 80000 a 600000...
Non mi spiego do dove abbia potuto prendere tali numeri e sopratutto come mai sia apparso solo recentemente negli articoli di wikipedia...

_________________
Artista grafico 3d
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Gio Ago 16, 2012 11:08 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh, bisognerebbe leggere direttamente le opere Delbrueck - in un bel gotico, tra l'altro Very Happy - . Poi in wokipedia uno può scrivere quando e la materia che vuole, quindi non meraviglia che si aggiungano notizie e non venga scritto e subito
_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecnica e tattica militare Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008