Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Giuramento
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Signa et Imaginis
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
matthias

Veteranus






Registrato: 27/06/06 16:03
Messaggi: 119
matthias is offline 

Località: ROMA
Interessi: Tiro con l'arco, balestra e storia romana

Sito web: http://www.marenostrum...

MessaggioInviato: Mar Ott 23, 2007 12:02 pm    Oggetto:  Giuramento
Descrizione:
Rispondi citando

Ave!

Siete a conoscenza se esisteva una formula di giuramento o una cerimonia all'atto dell'arruolamento nell'esercito romano? Ne è rimasta qualche traccia?

Valete!

_________________
Matthias Begozzi
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Mar Ott 23, 2007 12:02 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
GLADIVS

Consul





Età: 30
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Mar Ott 23, 2007 4:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi era il Sacramentum, Vegezio ne dice qualcosa ma non ricordo bene cosa, purtroppo non ho altre fonti a disposizione per dirti altro!
_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Tvllia

sagittarius





Età: 50
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2194
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mar Ott 23, 2007 7:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il giuramento esisteva, e veniva fatto non solo all'arruolamento, ma spesso durante il servizio militare, per ribadire la fedeltà delle legioni.

Come fosse però la formula o la cerimonia non so. Non credo sia rimasta traccia.

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Pentesilea

Centurio Princeps





Età: 31
Registrato: 21/05/07 21:40
Messaggi: 381
Pentesilea is offline 

Località: Barcino [Taraconensis]
Interessi: roma e i sui romani xD
Impiego: studentesa, guida turistica, archeologa
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Mar Ott 23, 2007 8:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In questa serie, Roma, si vede in un capitolo il giuramento di Voreno quando ritorna alla legioni di Marco Antonio. credo è un giuramento.
è nel tempio di marte, dove un sacerdote li fa passare sangue di un animale sacrificato per la frente. ricordate? o questo nn è un giuramento di questo tipo? Rolling Eyes

_________________
Pentesilea / Rocio Manuela Cuadra

Alea Iacta Est
Veritas Odium Parit
Verba Movent Exempla Trahunt
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
GLADIVS

Consul





Età: 30
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Mar Ott 23, 2007 10:08 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

non saprei...attendiamo qualcuno informati sui fatti per una risposta sicura
_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 51
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Ott 26, 2007 12:07 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sacramentum o Iusiurandum?
Capitolo di grande interesse nella cultura giuridica militare romana Cool

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Pentesilea

Centurio Princeps





Età: 31
Registrato: 21/05/07 21:40
Messaggi: 381
Pentesilea is offline 

Località: Barcino [Taraconensis]
Interessi: roma e i sui romani xD
Impiego: studentesa, guida turistica, archeologa
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Ven Ott 26, 2007 6:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

puoi mostraci la via della verità caro darius?
sicuro la definizione di sacramentum e iusiurandum potrà rispondere i nostri dubbi.

grazieeeeeeeeeeeeee Mr. Green

_________________
Pentesilea / Rocio Manuela Cuadra

Alea Iacta Est
Veritas Odium Parit
Verba Movent Exempla Trahunt
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 2:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sul giuramento dei legionari romani, come su molte altre cose riguardanti l'antichità in genere, non è pervenuto quasi niente. Anche in questo caso, quei pochi che se ne sono interessati, hanno dibattuto.
E' comunque loro opinione che il giuramento militare, in latino "sacramentum", era visto come un impegno di valore religioso tanto che la posizione del legionario all'interno della legione fosse addirittura sacro.
Nessuna formula o edizione è, sino ad oggi, arrivata a noi se non frammentaria: ciò ha convinto gli storici che in ciascuna legione ve ne fosse una propria.
D'altro canto anche nei vari reggimenti di fanteria del nostro esercito esistono motti diversi!

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Caesar

Tribunus






Registrato: 15/03/05 23:09
Messaggi: 519
Caesar is offline 






MessaggioInviato: Gio Giu 12, 2008 3:11 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

A quanto detto da Plinius e secondo mie informazioni, aggiungerei che le formule di giuramento ritrovate sono state più d'una e, come detto, diverse tra loro pur nella loro incompletezza testuale: da ciò si è avuta una indiretta conferma sulle loro differenti formulazioni.
Tutte però hanno in comune il fatto che il giuramento venisse reso nei primissimi giorni dell'anno, forse entro i primi 15 giorni di gennaio, che venisse pronunciato al momento dell'arruolamento.
Tale "sacramentum" dichiarava la fedeltà del legionario, ne veniva dichiarato il vincolo con valore d'impegno e veniva rivolto al Comandante supremo.
Il comandante supremo era il comandante dell'unità in cui il legionario era in forza, durante la Res Publica; l'Imperator in persona, durante l'impero.
Il sacramentum, durante l'impero, veniva replicato ogni anno alla data di ogni anniversario di governo di ciascun imperatore.

_________________
Caesar
Pietro Silva
Milovan Gilas scrisse che la memoria tende a modificare i fatti per farli quadrare con le necessità del presente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Keltie

Veteranus





Età: 50
Registrato: 07/02/08 12:24
Messaggi: 179
Keltie is offline 

Località: ANXANON
Interessi: storia, archeologia, trekking
Impiego: imprenditore, consulente, docente
Sito web: http://www.argantia.it

MessaggioInviato: Ven Giu 13, 2008 1:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caesar ha scritto:
Tutte però hanno in comune il fatto che il giuramento venisse reso nei primissimi giorni dell'anno, forse entro i primi 15 giorni di gennaio,


ma per i romani l'anno quando iniziava??

K.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(Gian Battista Fiorani)

- Sposo di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Capo Famiglia
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Custode del Fuoco della
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Membro dell'
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Firmatario della petizione per la salvaguardia di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Seneca

Primipilus






Registrato: 19/03/05 16:29
Messaggi: 440
Seneca is offline 






MessaggioInviato: Ven Giu 13, 2008 3:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Rispondo brevemente, rimettendomi alla tolleranza dei moderatori dato che l'argomento è "giuramento" e non "calendario", per cui siamo in OT.

Il calendario romano, che si pensa fosse stato simile a quello greco, è stato più volte riformato profondamente.
Secondo quanto affermato dalla tradizione, e quindi riguardante la sua fondazione (Romolo), iniziava con la luna piena di marzo: dunque il 15 marzo.
Re Numa Pompilio, il calendario, per sua riforma, divenne di 12 mesi di 29 giorni ciascuno, con l'aggiunta di gennaio e febbraio: e ciò alla data presunta del 713 a.c.

_________________
Seneca
Roberto Fanelli
Qui ad Atene noi facciamo così .... (Pericle)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 25
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Lun Set 08, 2008 9:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il Calendario romano cambiò forma diverse volte fra la fondazione di Roma e la caduta dell'impero romano, come dice il saggio Seneca. All'inizio era un calendario lunare diviso in 10 mesi, con inizio alla luna piena di marzo (il 15), e tradizionalmente inventato da Romolo, il fondatore di Roma . I mesi all'epoca erano: marzo (31 giorni), aprile (30 giorni), Maggio (31 giorni), giugno (30 giorni), Quintile (31 giorni), Sestile (30 giorni), settembre (30 giorni), Ottobre (31 giorni), novembre (30 giorni) e dicembre (30 giorni). Perciò l'anno del calendario aveva circa 61 giorni di inverno che non trovavano posto nel calendario. La prima riforma del calendario fu attribuita a Numa Pompilio. Egli ridusse i mesi di 30 giorni a 29 e aggiunse gennaio (29 giorni) e febbraio (28 giorni) alla fine del calendario, e quindi lasciava ancora una lacuna di circa 10 giorni. Per prevenire lo slittamento dell'anno di calendario rispetto all'anno solare, si aggiunse, ogni due anni, un mese "bisestile" di 27 o 28 giorni, Mercedonio, alla fine di febbraio che fu accorciato a 23 giorni. La seconda e definitiva riforma fu voluta da Giulio Cesare: il suo calendario eliminò il mese di Mercedonio, portò la durata dell'anno a 365 giorni, e introdusse l'anno bisestile, detto così perchè aggiungeva un giorno dopo il 24 febbraio, dai romani chiamato sexto die ante Kalendas Martias, perciò il suddetto giorno era chiamato bis sexto die ante Kalendas Martias. I Romani avevano il nome per tre giorni di ogni mese. Il primo era il giorno delle Calende, da cui deriva la parola Calendario, questo era il primo giorno di ogni mese e corrispondeva alla luna nuova nel calendario di Numa Pompilio. Gli altri due giorni erano le None, la mezza luna in Numa, e le Idi, ovvero la luna piena nel calendario di Numa. Questi due giorni erano resi fissi nel calendario giuliano: infatti in marzo, maggio, Quintile e Ottobre, cadevano il settimo ed il quindicesimo giorno invece in tutti gli altri mesi cadevano il quinto ed il tredicesimo giorno.
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Signa et Imaginis Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008