Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Etruschi ed il lancio dei fulmini
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Ellenici, Etruschi e Italici
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Maecenas

Veteranus





Età: 60
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Gio Mar 08, 2007 9:51 pm    Oggetto:  Etruschi ed il lancio dei fulmini
Descrizione:
Rispondi citando

Un fattore che m'ha sempre colpito particolarmente tra l'antco popolo della Tuscia era l’interpretazione che lo stesso soleva dare al lancio dei fulmini (manubie, parola latina derivata dall’etrusco a quanto sembra) e la complessa casistica che ne derivava.
A prescindere da luogo e giorno, importanti sicuramente, m’ha sempre incuriosito il fatto che gli Dei “addetti al lancio” potevano usufruire solamente di un solo fulmine per volta mentre Tinia ne aveva a disposizione tre (dicono rosso sangue): uno per ammonire, uno per atterrire ed uno per devastare (il secondo ed il terzo sempre con il consenso delle varie gerarchie delle divinità con timbri e bolle all'uopo ovviamente Laughing ).
Così come il fulmine poteva avere valore d’avviso per tutta la vita oppure per un certo periodo, oppure avere durata posposta al lancio
La varietà continua con i fulmini che "sconsigliavano" un'azione piuttosto che recare un'informazione, fulmini che erano un aiuto o significavano l’esortazione a compiere un determinato sacrificio.
Esistevano quelli di circostanza, di sfumature che solo l’esperienza dei sacerdoti poteva essere d’aiuto nella comprensione.
Circostanza alquanto mistica mi sembra anche quella che costringeva a tumulare i resti di ciò che il fulmine aveva colpito (anche umani se necessario) dichiarando così la “tomba” sacra.
Insomma fulmini "socialmente utili".....

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Gio Mar 08, 2007 9:51 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Ven Mar 09, 2007 4:45 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ancora una volta è il caso di riflettere come tutti gli dei, e anche questi, sono molto simii agli uomini. Divisione di attribuzioni, distribuzioni tra loro di comportamenti e preferenze come negli uomini, capacità differenziate nelle proprie attribuzioni come negli uomini. Ne deriva pertanto che queste divinità non erano altro che "propaggini" mentali degli uomini a causa delle loro modeste capacità speculative. Oggi le ritroviamo ancora in alcuni strati di individui: anche in società apparentemente evolute.
Rientrando in argomento, questo sguardo alla vita contemporanea non concreta, arricchisce per la conoscenza in profondità che è in grado di darci sugli antichi. Gradevole anche Smile il tratto disinvolto con cui ci è stato presentato.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Circe

Praefectus





Età: 35
Registrato: 27/09/06 20:04
Messaggi: 822
Circe is offline 

Località: Barcino
Interessi: Imparare ancora un po'
Impiego: veterinaria
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Ven Mar 09, 2007 12:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
...Nacionalidad española. .....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
..... Residencia española ......
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
.....Catalunya

Spanish nationality. Spanish residence ......
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Mai aveva sentito a parlare... Shocked
Anche esistevano fulmini specifici per cada tipo di obiettivo?? Erano una maniera di "communicazione" più complessa con gli uomini, sembra, no??
Spiega più cose, Maecenas!

_________________
Circe/Mònica Carrión Martínez

URBS UBI VER AETERNA EST.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Maecenas

Veteranus





Età: 60
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Ven Mar 09, 2007 6:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Plinio il Vecchio parlando di una specie di "prontuario" o "vademecum" che i sacerdoti etruschi potevano probabilmente avere per interpretare il messaggio dei fulmini dimostrava come fosse indubbiamente catalogata bene ogni specie e come gli stessi interpreti potevano manovrare l'influsso psicologico del lancio di saette sulla popolazione o sul terreno.
Queste credenza invero rimasero talmente radicate sul territorio che anche al tempo dell'invasione dei Goti ed in pieno cristianesimo a Narni vi si faceva ricorso pur di fermare il pericolo, con gli effetti che noi tutti conosciamo.
Del resto tutta l'attività divinatoria era strettamente correlata a codice e libri rituali, nulla era lasciato al caso, nulla veniva svolto che nfosse codificato e redatto, in pratica per questo tipo di struttura occorrevano chiaramente delle norme che disciplinassero tutti i var passi da compiere.
Proprio per questo le cerimonie trusche risultano spesso pesanti, ampollose e formali, la meccanicità anche del singolo movimento era dettato dalla ragione e non dal cuore, si trattava di una rappresentazione vera e propria, non v'era nulla di spirituale, questo fece alzare senz'altro il livello intellettuale della civiltà etrusca, nel contempo a scapito dell'improvvisazione.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Circe

Praefectus





Età: 35
Registrato: 27/09/06 20:04
Messaggi: 822
Circe is offline 

Località: Barcino
Interessi: Imparare ancora un po'
Impiego: veterinaria
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Ven Mar 09, 2007 6:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
...Nacionalidad española. .....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
..... Residencia española ......
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
.....Catalunya

Spanish nationality. Spanish residence ......
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Ragione per sopra l'spiritualità??? Shocked È molto peculiare!

_________________
Circe/Mònica Carrión Martínez

URBS UBI VER AETERNA EST.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Ludovico il Calvo

Tiro





Età: 52
Registrato: 17/01/09 19:18
Messaggi: 30
Ludovico il Calvo is offline 

Località: Sentinum
Interessi: Storia, Wargames, Cocon

Sito web: http://www.valledelcup...

MessaggioInviato: Sab Gen 17, 2009 7:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi inserisco in questo vecchio post...

Mi pare di aver letto che Stilicone (o comunque in quel periodo) decise di bruciare tutti i documenti che si trovavano a Roma e che non erano "cristiani" in quell'episodio vennero distrutti i documenti dell'Etrusca disciplina che erano conservati nei templi della Capitale. Un danno non di molto inferiore al rogo della biblioteca di Alessandria... Sad

Quante cose in piu' sapremmo oggi se si fossero salvati (chiassa' quanti altri documenti sono andati distrutti allo stesso modo).

Luigi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Gen 18, 2009 10:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ludovico il Calvo ha scritto:
Mi inserisco in questo vecchio post...

Mi pare di aver letto che Stilicone (o comunque in quel periodo) decise di bruciare tutti i documenti che si trovavano a Roma e che non erano "cristiani" in quell'episodio vennero distrutti i documenti dell'Etrusca disciplina che erano conservati nei templi della Capitale. Un danno non di molto inferiore al rogo della biblioteca di Alessandria... Sad

Quante cose in piu' sapremmo oggi se si fossero salvati (chiassa' quanti altri documenti sono andati distrutti allo stesso modo).

Luigi


Apparirò esagerato, ma spesso penso a tutto ciò che è stato distrutto o perso e provo rammarico. In un contesto come questo nostro "arsdimicandiano" poi.......

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Dom Gen 18, 2009 11:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se si pensa, poi, che l'intera opera di Livio venne già epitomata pochi decenni dopo la morte del suo autore...... Quanto rammarico, sì!! Sad
_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 26
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Lun Gen 19, 2009 10:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'opera di Livio è stata epitomata?! Davvero?
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 12:37 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sì! Le Periochae sono dei riassunti - spesso della lunghezza di un lungo titolo... -
Della sua opera, composta di ben 142 libri, ce ne sono rimasti solo 35, la prima decade, I-X libri; la terza decade, XXI-XXX l.; la quarta decade, XXXI-XL l. e i libri XLI-XLV. Tutto il resto è andato perduto. Ci rimangono, per i libri persi, soltanto questi riassunti, le periochae, appunto. Le periochae riguardano tutti i libri, non solo quelli perduti, ovvio... E sappiamo che i primi "riassunti" furono realizzati poco dopo la morte di Livio... purtroppo, la perdita dei suoi libri è molto antica..... Sad

_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Flavius Stilicho

Consul





Età: 28
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 1:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Gutemberg è nato troppo tardi, a quanto pare... vorrei sapere chi avrebbe mai avuto il coraggio di dedicare la propria vita, perché di questo si sarebbe trattato, a fare una (o nel caso di un vero mito due) copie dell'opera di qualcun altro Exclamation Ma soprattutto senza essere pagato da nessuno per questo Exclamation Senza contare che non sarebbero bastate tutte le pecore dell'Impero a fare un numero sufficiente di copie Exclamation
_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 1:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il sistema di copiatura delle opere era già in antico un mestiere professionista. Gli scribi venivano pagati e il supporto scrittorio nel 90% era il papiro. Sappiamo, grazie ad alcuni papiri, che i copisti venivano pagati a linee copiate....

E' indubbio, però, che la Storia di Livio era veramente lunga.....da leggere e da copiare Mr. Green

_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 26
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 2:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ah va bene. Pensavo che le decadi giunte a noi fossero i "riassunti" delle vere decadi. Mr. Green . Comunuque è interessante. Ma le lacune che ci sono nella storia di Livio riguardo le guerre puniche, come le abbiamo colmate?
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Silla

Praefectus





Età: 35
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 2:49 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le lacune di Livio riguardo la prima guerra punica (ossia i libri XI-XX, che comprendono anche Pirro) sono colmate dalla tanto odiata storiografia Greca! Mr. Green Polibio e Plutarco, in primis, trattano questo periodo.
La II guerra punica, invece, in Livio è completa (libri XXI-XXX).

Per tutto il resto delle lacune..... Sad c'è mastercard..... Sad

_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Alexandros

Centurio Hastatus






Registrato: 08/08/08 13:59
Messaggi: 204
Alexandros is offline 

Località: Isole del grande verde
Interessi: Disegno, illustrazioni, letture
Impiego: Studente


MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2009 4:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tornando all'argomento fulmini....è interessantissimo questo racconto. Conosco un posto vicino a casa con una costruzione sulla cima, che pare fosse stata edificata proprio perchè lì cadevano continuamente dei fulmini. O almeno, la leggenda è questa....
_________________
Alexandros-Alessandro Atzeni
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Ellenici, Etruschi e Italici Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008