Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Egiziani, Sumeri e reenacting
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Appassionati e studiosi dicono la loro sulla sperimentazione
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2007 3:01 pm    Oggetto:  Egiziani, Sumeri e reenacting
Descrizione:
Rispondi citando

Una cosa che mi sono spesso chiesto è come mai esiste poco in fatto di reenacting (almeno per quanto mi consta, certo che comunque esisteranno indubbiamente gruppi che lo praticano) per le civiltà che definisco arcaiche, come Sumeri ed Egiziani per esempio, tra l'altro non credo che per l'abbigliamento del guerriero occorrano particolari esigenze.
Forse la complicazione è data dalla difficoltà dello studio ed alle metodiche (e penso soprattutto ai Sumeri ed Assiri) relative all'impostazione e all'esercitazione dei loro eserciti.
Certo è che sarebbe senz'altro interessante poterli studiare attentamente.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2007 3:01 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2007 4:51 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Me lo sonio chiesto molte volte anch'io e ho trovato presuntuosamente una risposta. Naturalmente non è detto che sia esatta. Peccherei di hybris.

Il reenacting, che molte volte resta cosa diversa dall'archeologia sperimentale, anche e specialmente perchè spesso porta a ritenersi "depositario" di sapere, per mia conoscenza si manifesta in paesi dove un diffuso benessere permette di coltivare interessi esterni a quelli legati alla vita quotidiana. In simile contesto risulta ostacolata la nascita di queste attitudini. Se poi si considere che l'Egitto, la Siria, la Grecia, l'Iran, sono nazione ricchissime di ricordi ma con marcate contingenze sociali che non favoriscono queste attività, ecco spiegato il quid.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Silla

Praefectus





Età: 36
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Sab Gen 27, 2007 4:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sarebbe interessante, certo!!
Sugli Egizi forse sarebbe più semplice, perchè più famosi...

Ma guardiamo ai Sumeri e alle altre civiltà della Mesopotamia (Accadi, Assiri, Babilonesi, etc..), Siriane (Ebla, Mittani, etc...) e Anatoliche (Ittiti, etc...). Personalmente sono affascinato da queste civiltà, soprattutto dagli ittiti...
C'è un problema di diffusione delle conoscienze di queste culture. Qualche testo moderno ci sarà in commercio, penso, ma il grosso si trova in biblioteche specializzate, penso a quelle universitarie (e queste discipline sono nate tedesche e i testi sono soprattutto in tedesco e molto anche in inglese, soprattutto sugli ittiti... Sad Very Happy ).
Ho la fortuna che a Trieste ci sia e la cattedra di Storia del Vicino Oriente Antico e Ittitologia (in Italia pochi atenei hanno tale corso)... Tra l'altro quest'ultimo in 5 anni di univ. l'avrò seguito 4 volte... Very Happy
E non tutti possono entrare in biblioteche universitarie...

E questo è un problema... L'altro è che qualora uno riesca ad ottenere monografie importanti su tali popolazioni e qualora abbia intenzione di controllare le fonti direttamente dai testi antichi, come facciamo noi col greco e latino... Mr. Green ... beh Very Happy dovrebbe impararsi il cuneiforme, come metodo scrittorio, e le diverse lingue antiche: ideografico per i Sumeri, l'accadico per gli accadaci e le forme "dialettali" e poi linguistiche vere e proprie di Assiri e Babilonesi (tutte queste lingue semitiche) per concludere con l'ittita (lingua indoeuropea).... La lingua ittita, per es., che è quella che "conosco" meglio, è affascinante e interessante, divertente anche, ma non è così immediato impararlo... e ci perdi la vista studiando il cuneiforme!!! Laughing Wink

Certo, esistono grammatiche, sillabari e raccolte cartacee rappresentanti le tavolette di terracotta scritte, ma la quasi totalità sono in tedesco...e non tutte le biblioteche ne sono provviste...

Penso che queste siano delle difficolta oggettive di reperibilità di materiale...serio... Very Happy Anche se,devo ammettere, ho trovato poco su questioni militari nei testi antichi...ma può essere che non ci abbia fatto poi tanto caso.... Rolling Eyes Laughing

Scusate la prolissità... spero di essere stato chiaro... Sad Wink

_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Lun Gen 29, 2007 10:16 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per quanto riguarda i cugini greci, so che esistono gruppi di ricostruzione storica che si occupano della marineria antica, e tra essi un gruppo ha addirittura ricostruito una trireme e pratica esercitazioni navali.
Per quanto riguarda i persiani, possiamo vedere come in Iran vengano mantenute in vita parecchie cose che riguardano la loro storia, per esempio la lotta rituale negli Zurhkaneh, il tiri tradizionale con l'arco da guerra e, ancora più importante, esiste ancora ed è diffuso e rispettato dalle autorità la religione Mahzdeista.
Questo è ben più che reenacting, magari fosse potuto accadere anche da noi...
Inoltre ricordiamoci che Saddam Hussein in Iraq aveva ricostruito parte di Babilonia, ed aveva dato un fortissimo incremento allo studio ed alla ricapitolazione dell'antica civiltà mesopotamica.
Ciò avrebbe sicuramente dato grandi frutti anche nell'ambito del reenacting e della sperimentazione, ma poi sono arrivati gli americani, e ci hanno pensato loro a distruggere tutto.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Lun Gen 29, 2007 1:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In Grecia hanno ricostruito, varato e provato la triremi Olympias, avvalendosi di appassionati principalmente Inglesi, Francesi, qualche canadese ed altri, ma parlaci di questi interessi degli Iraniani e degli Iracheni.
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Lun Gen 29, 2007 1:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In Iran la religione tradizionale non ha sofferto ne soffre ora di problemi con la religione dominante, sebbene l'Iran sia una Teocrazia.
Conta moltissimi fedeli ed i suoi rituali avvengono pubblicamente.
E illuminante notare come, mentre da noi la lotta per fare riemergere l'antica religione sia ancora lunga e dura, in quel paese non vi è mai stata soluzione di continuità.
Inoltre in Iran esistono strutture chiamate "case della forza" dove i lottatori veterani praticano la lotta rituale che è diretta erede della lotta praticata dagli antichi guerrieri persiani, e che ovviamente somiglia in modo straordinario alla orthepale greca.
Il tiro con l'arco da guerra come tradizione sportiva risale al 1.700 circa, e si deve ad uno Scià di cui non ricordo il nome, appassionato di arcieria e valentissimo tiratore.
Si narra che riuscisse a lanciare una freccia molto leggera ad una distanza di oltre 700 metri con un arco di quasi 200 libbre.
Anche se è probabilmente leggenda, resta il fatto che lì sopravvive la tradizione dell'arco da guerra, ovvero con alto libraggio e con tiro a distanza o alla bandiera, e questo ancora dai tempi in cui quest'arma era ancora utilizzata in guerra.
Quanto all'Iraq, il precedente governo aveva portato avanti una colossale opera di ricostruzione, ricerca e sensibilizzazione nei confronti del patrimonio storico ed archeologico presente sul territorio, ed aveva iniziato e portato molto avanti il progetto di ricostruzione nientepopodimenoche di Babilonia.
All'arrivo degli americani sono stati bombardati siti archeologici, cantieri e strutture, sono stati depredati musei e biblioteche, e si è dato il paese praticamente in mano a gente non molto dissimile, come ottusità, a coloro che presero il potere dalle mani di Roma 1.700 anni or sono.
Ovviamente quel progetto, come tutto il resto delle cose, sono ovviamente ferme in quel disgraziato paese, e forse non ripartiranno mai più.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Lun Gen 29, 2007 9:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Onorevoli, avete!
Il problema di un deficit del reenacting storico-orientale, così come erano definite le civiltà sin qui citate, dipende da una sostanziale, pragmatica e drammatica realtà: le istituzioni deputate alla diffusione di tali culture.
Mentre in Europa c'è una ricchissima catena museale che necessita di valorizzare i siti archeologici Romani in primis (e a ruota Celtici, ma anche Vikinghi, etc), la stessa evoluzione museale non esiste nella maggior parte dei paesi orientali citati.
Poichè la 'diffusione' è strettamente correlata ai finanziamenti per questo scopo, e i finanziamenti sono a loro volta correlati alla nascita e allo svilippo dei gruppi di ricerca o di reenacting, è facile capire come sia possibile il fenomeno descritto da Maecenas.
Basti pensare alla 'potenza' del sistema museale Etrusco rispetto a quello Romano in Italia, e di conseguenza osservare quanti gruppi di reenacting Etrusco esistano, e quanti quelli Romani, con estensione all'ambito militare, civile, alimentare, etc Crying or Very sad
Per non parlare di Fenici, Iapigi, Sicani, Veneti, Frentani, Marrucini, Volsci, Apuli, Sardi, Liguri, Volsci, Equi, Bruzzi, Marsi, Latini, Sabini, Piceni, Sabelli, Campani e, mica tanto poco importanti Magno Greci.
Di questi ultimi non vi è praticamente traccia... e siamo in Italia!

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Flavius Stilicho

Consul





Età: 29
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Lun Gen 29, 2007 10:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Situazione paradossale, nel senso che va contro l'opinione che mi ero fatto riguardo al reenacting... in pratica, più cultura vi è in un luogo e meno la gente vi si interessa Rolling Eyes d'altra parte mi sembra ovvio che tutti vogliano "interpretare" i Romani che sono i vincitori per eccellenza Mr. Green certo, d'altra parte, è però che con tutte le civiltà che hanno solcato il mondo quelle che vantano dei "rievocatori" sono troppo poche... probabilmente Plinius ha centrato il problema: pochi $$!
_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Circe

Praefectus





Età: 36
Registrato: 27/09/06 20:04
Messaggi: 822
Circe is offline 

Località: Barcino
Interessi: Imparare ancora un po'
Impiego: veterinaria
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Lun Gen 29, 2007 11:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
...Nacionalidad española. .....
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
..... Residencia española ......
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
.....Catalunya

Spanish nationality. Spanish residence ......
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Flavius Stilicho ha scritto:
probabilmente Plinius ha centrato il problema: pochi $$!


Io penso lo stesso!! The money rules!!

_________________
Circe/Mònica Carrión Martínez

URBS UBI VER AETERNA EST.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Appassionati e studiosi dicono la loro sulla sperimentazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008