Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Ausiliari e Legionari
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Reparti Ausiliari & Cavalleria
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mar Giu 03, 2008 1:03 pm    Oggetto:  Ausiliari e Legionari
Descrizione:
Rispondi citando

Salute a tutti.
Nonostante da anni ArsDimicandi insista (e puntualizzi) il fatto che in epoca imperiale, la fanteria Romana non abbia alcuna distinzione nell'armamento ausiliario da quello legionario, osservo con stupore che non solo i reenactors continuano a differenziare nettamente le due figure (scudi rettangolare e segmentata il Legionario, scudo ovale piatto e hamata l'ausiliario), ma che molti storici continuano ad usare il termine "Legionario" per indicare il miles cittadino Romano.
E' risaputo che questo vocabolo non è mai utilizzato dalla letteratura per indicare la cittadinanza o una categoria militare. Egli rappresenta solo l'appartenenza a una legione, essa che sia composta da cittadini o peregrini (ossia non cittadini). Per il resto son tutti e sempre, chiamati milites...
Stupisce ancor di più questa ostinazione, nonostante la grandissima quantità di Cohortes Auxiliariae di Civium Romanorum, ampiamente documentate negli atti amministrativi, che certo non sono legionari in quanti appartenenti a una coorte.
Insomma, nonostante le prove schiaccianti, mi sembra di cogliere una scarsa volontà a voler cambiare il quadro "artificiale" delle cose.
Che ne pensate?

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Mar Giu 03, 2008 1:03 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Silla

Praefectus





Età: 36
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Mar Giu 03, 2008 4:06 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Eh, come in qualunque scienza umana - medicina, fisica, etc... - è difficile cambiare...si cerca di rimanere ancorati a quanto fino a questo momento si è detto, scritto, dimostrato, quandanche esso sia fallace (ma si sa, 2 secoli di errori sono "la verità" rispetto a 3 anni di "novità" dimostrate)...
Nelle scienze si tende ad essere un po' conservatori... dovranno passare anni, decadi (e non dico secoli...) perchè il "resto" del mondo possa comprendere la novità e quindi cambiare... A meno che di scoperte eccezionali...ma nella Storia - contrariamente che nelle scienze - però, le scoperte eccezionali da urlo sono rare (ma non è un nostro problema.... Mr. Green )

_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mar Giu 03, 2008 9:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Più che "scarsa volontà" (che certamente c'è), io vedo un'estrema superficialità adottata dai vari studiosi nel tradurre in personaggi "visibili" i legionari e gli ausiliari. Molto sommariamente si sono voluti "vedere" milites in segmentata come gli appartententi alla legione=cittadini romani (considerati SUPERIORI a quelli che indossavano l'hamata Shocked ), mentre i milites con la corazza ad anelli sono stati sbrigativamente considerati Auxilia=non cittadini quindi inferiori (perchè poi non si sa...)

Ausiliario è un termine che anche oggi indica una persona che è di "appoggio" a qualcun altro che "di mestiere o di diritto" svolge ed opera in un certo ambito. Così, causa questo termine, gli ausiliari delle "legioni" sono sempre stati visti come milites di Appoggio, ma inferiori e non alla stessa "altezza" (nel senso di preparazione) dei militanti nella legione.

La denominazione COHORS AUXILIARIA VOLUNTARIORUM CIVIUM ROMANORUM vorrà pur dire qualcosa, qualcosa di molto diverso dalla frettolosa divisione che fin d'ora è stata fatta dagli storici...

Perchè dei Cittadini Romani si arruolavano volontariamente in una Cohorte AUXILIARIA??

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Mer Set 17, 2008 10:49 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avete ragione, comunque mi pare di aver sentito da voi se non erro, che la segmentata e utilizzata da repartri di cavalieri, quindi non e un'armatura da fanteria, giusto? Viceversa la fanteria utilizza la cotta di maglia, esatto?
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mer Set 17, 2008 8:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Caro Raphael, la questione lorica a segmenti di ferro è più che mai aperta.
Quali milites romani utilizzavano la lorica a segmenti di ferro? Di sicuro i milites romani hanno sempre, durante la loro lunga storia, indossata la lorica hamata. Ma quella a segmenti di ferro chi? Quando? Perchè?

Secondo noi non tutti i milites romani indossavano codesta ferrea armatura, ma reparti ben specifici. Abbiamo fornito prove a profusione sul perchè di tali affermazioni, tra cui il fatto che il ben noto ritrovamento di frammenti di armatura ferrea in lamine di ferro avvenuto nel forte di Corbridge, potesse essere riferito al periodo nel quale in quel forte stazionò un reparto di cavalleria romana.

Di ipotesi ne abbiamo fatte tante, ma ancora una risposta sufficentemente ben ponderata non l'abbiamo trovata. Smile

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
GLADIVS

Consul





Età: 32
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Mer Set 17, 2008 9:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sono tutte ipotesi, certamente queste sono MOLTO più plausibili e realistiche di molte altre che sono letteralmente campate in aria, l'hamata è stata utilizzata sempre e non è mai stata dismessa come molti pensano e dicono, tanto che se non erro è stata trovata addosso a soldati romani, la segmentata viene dall'Inghilterra, trovata in forti di reparti di cavalleria o comunque con prevalenza di cavalieri (se non erro forti lungo il vallo di Adriano) quindi è molto probabile che essa sia stata utilizzata da loro...se cerchi sul sito del magazine troverai molte informazioni a riguardo.

Chiedo scusa, non mi era apparsa la risposta di Tullia antecedente alla mia

_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Sab Set 20, 2008 2:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vi ringrazio per la esauriente risposta.
Inoltre ci tenevo ad aggiungere al discorso che quanto meno in epoca repubblicana gli ausiliari non romani indossavano il proprio armamento; per un desiderio di unformare l'esercito, credo, si forni di armamento romano anche gli ausiliari, e allora, se essi ormai combattevano ormai contro un unico nemico, ovvero l'invasore dell'impero (forse e piu corretto gli invasori), perche fornire di un armamento che viene considerato piu scadente gli auxilia peregrina se dovevano combattere a fianco delle legioni. Sarebbe come dire che, per fare un esempio rimanendo in tema, trovandoti in un duello due contro due, al tuo compagno tu dai uno spadino di legno invece di una spada affilata in ferro. Sarebbe contraddittorio, se fosse vero. Inoltre rispondendo alla domanda di Tullia (tuttavia la risposta non e per tullia ma per tutti coloro che affermano queste falsità)
Citazione:

La denominazione COHORS AUXILIARIA VOLUNTARIORUM CIVIUM ROMANORUM vorrà pur dire qualcosa, qualcosa di molto diverso dalla frettolosa divisione che fin d'ora è stata fatta dagli storici...
Perchè dei Cittadini Romani si arruolavano volontariamente in una Cohorte AUXILIARIA??

Certamente vuol dire qualcosa, cari scettici: infatti le coorti ausiliare venivano reclutate quando non bastavano le legioni e servivano rinforzi urgenti, ecco perchè i cittadini romani si arruolavano, per difendere la patria . perchè i cittadini romani, vite romane, a quel tempo ritenute piu preziose di altre dagli stessi romani (ecco perche la cittadinanza era considerata un onore tra i provinciali che la ricevevano) dovevano proteggersi di meno rispetto ad altri legionari? Si arruolavano forse per essere tenuti meno in considerazione? Infondo andavano ad aiutare... Pensate scettici, pensate...

_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Reparti Ausiliari & Cavalleria Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008