Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Arma mai sentita Celta/Germanica
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Celti & Galli
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 36
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Ven Mar 21, 2008 9:33 pm    Oggetto:  Arma mai sentita Celta/Germanica
Descrizione:
Rispondi citando

La cateia un' arma in uso presso i Celti, della quale si sa poco ma che viene desritta per la prima volta da Virgilio: la cateia.

“...sono abituati a lanciare la cateia, alla maniera dei Teutoni.”

attribuendone l' uso l’uso alle popolazioni germaniche, la cateia viene ben descritta da Isidoro di Siviglia, che a sua volta riprende Orazio

“…era chiamata clava, simile a quella di Ercole, poiché era formata da due clave ferrate innestate ai lati; aveva la lunghezza di mezzo cubito .
Questa era la cateia, che era chiamata caia da Orazio. Si tratta di un proiettile delle genti galliche molto flessibile; che, se lanciato, non vola molto lontano, per via del suo grande peso, ma dove arriva colpisce molto forte.

Si può rompere solo se scagliato con molta forza. Ma se viene lanciato dal suo artefice, ritorna nelle mani di chi l’ha scagliato. [...] dai Galli e dagli Ispanici è chiamato tautanos.”

Benché il passo di Isidoro possa essere interpretato in modi diversi, sembrerebbe che è che l’arma descritta sia una sorta di bastone da lancio, con proprietà equiparabili alboomerang degli Aborigeni australiani.

Sappiamo che i bastoni da lancio, con effetto ritornante o meno, erano di uso comune in Europa già dal Neolitico, e a Magdeburg, in Germania, è stato trovato un bastone da lancio curvo, in tutto e per tutto simile ad un boomerang, datato tra l’800 e il 400 a.C.

La cosa importante della cateia gallica però , consiste nell’applicazione di componenti metalliche su entrambe le sezioni del bastone, per aumentarne l’efficacia in un utilizzo bellico e, forse, regolarne la bilanciatura.
Alcuni dei bastoni che conosciamo raffigurati nei bronzeti , mostrano peraltro costolature e rinforzi......


Pitta illuminami qualche riferimento iconografico???

_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Ven Mar 21, 2008 9:33 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Il Pitta

Gallus





Età: 39
Registrato: 20/10/05 17:41
Messaggi: 319
Il Pitta is offline 

Località: Verona
Interessi: Storia, Archeologia, Polemologia, Celtismo
Impiego: Studente
Sito web: http://www.fianna-ap-p...

MessaggioInviato: Mar Mar 25, 2008 7:55 pm    Oggetto:  Re: Arma mai sentita Celta/Germanica
Descrizione:
Rispondi citando

Mi risulta ben familiare questo scritto...chissà da dove l'avrai tratto, poliedrico Shardana Twisted Evil.

Per i riferimenti iconografici, semplicemente NON VE NE SONO.

So che alcuni tendono a chiamare "cateie" delle rappresentazioni di scuri ammanicate cannone dell'iconografia ligure, ma impropriamente, visto che gli unici riferimenti alla cateia parlano appunto di bastone da lancio dalle estremità ferrate e con effetto ritornante analogo al boomerang (strumento che d'altra parte sappiamo dai reperti non era ignoto alle popolazioni del Nord-Europa).

boomerang trovato a Magderburg, datato tra l'800 e il 400 a.C.
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Gioal apPalug il Pitta
della stirpe dei Katti
Brennos dei Fianna apPalug

- Gioal Canestrelli -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 36
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Mar Mar 25, 2008 10:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ho fatto una figuraccia parlando coi fradisi (sardi) non i frates (romani) Very Happy mi hanno parlato di sto coso ma non avrei pensato mai e poi mai che il compare avesse preso la descrizione dal tuo sito Shocked cosa di cui mi accorsi in secondo tempo

Cmq la discussione è proficua nel senso che io pensavo fosse una clava mooooooolto grande!! tipo 1.5 metri con inclinazione terminale a 45° e finale rinforzato semplice da costruire ma letale!! simile al qru africano se non sbaglio Question invece era una cosetta piu piccola tipo un boomerang

_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mar Mar 25, 2008 11:33 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ammetto la mia totale ignoranza, non ne avevo mai sentito parlare della cateia.
_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
MartioGianoNero

Ospite















MessaggioInviato: Gio Mar 27, 2008 3:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

salve,

leggendo questo post mi è venuto un dubbio...

Tenendo conto che:
1) si tratta di un'arma tipicamente germanica
2) era un bastone (ovvero aveva un manico di legno)
3) aveva l'estremità rinforzata in metallo
4) altre certezze non ce ne sono... Smile

Secondo voi è possibile ipotizzare che si sia poi evoluta nella francisca?
Torna in cima
Durus Sardicus Valerio

Centurio Princeps





Età: 36
Registrato: 22/02/07 13:51
Messaggi: 351
Durus Sardicus Valerio is offline 

Località: Milano/Oristano

Impiego: studente/gigolò


MessaggioInviato: Gio Mar 27, 2008 6:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

boh avevano finalità diverse secondo me quindi non parlerei di un evoluzione quanto piu di una concorrenza tra due differenti armi dove la francisca a poi soppiantato la cateia.
_________________
Spiacque assai a un certo Tito Manlio,
di nobilissima stirpe, di vedere così grande insulto rivolto alla propria nazione e che nessuno
di così numeroso esercito si presentasse.
Manlio, per tale ragione, si fece avanti, non
tollerando che la gloria romana fosse turpemente offuscata da un Gallo.

( davide vallieri)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Gio Mar 27, 2008 6:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve a te MartioGianoNero. Smile
Anch'io non ho conosciuto quest'arma, ma trovo interessante l'ipotesi. Ritengo per di più che, se quest'arma è cronologicamente precedente alla francisca, possa essere stata quella che l'ha precorsa. Insomma una modifica per renderla più micidiale nel suo compito sinistro.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Celti & Galli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008