Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Le varie figure di gladiatori
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Gladiatori: ricerca, storia e sperimentazione
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Claudio

Centurio Hastatus





Età: 47
Registrato: 06/06/05 19:44
Messaggi: 234
Claudio is offline 

Località: Parma
Interessi: Storia (Antica e Medioevale), disegno, palestra, football americano, rievocazione storica, fantasy e i giochi di ruolo, anche dal vivo, leggere
Impiego: Istruttore fitness, studente, fumettista(?)


MessaggioInviato: Gio Feb 23, 2006 11:15 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avete omnibus e rieccoci con altre domande:
su un libro di Susanna Shadrake sul mondo della gladiatura si legge un passo di Marziale, tratto dal Liber de Spectaculis (5.24), dove, parlando di un certo Hermes, gladiatore famosissimo e specializzato in più stili di combattimento, si legge la frase "casside languida timendus". Siccome, a volte, la traduzione in inglese di frasi latine non è sempre il massimo della correttezza, ho rispolverato il mio vecchio dizionario e ho provato a dare un senso alla frase. Ma non ci ho ricavato molto. Una delle spiegazioni avanzate dall'autrice riguarderebbe una possibile evoluzione degli elmi gladiatori. Ci sarebbe una sorta di cambiamento sul bordo degli elmi che passa da quello "dritto", tipo l'elmo dei Traci, a quello più "arcuato" come quello dei Mirmilloni. In realtà, come rileva la stessa autrice, il termine "languida" riferito ad un elmo non è che sia del tutto appropriato, ma forse potrebbe rendere l'idea. Opppure vi è un'latra spiegazione per quel "casside languida"?

Leggendo alcuni passi di Giovenale, si potrebbe arguire che la categoria dei reziari fosse dispezzata dagli stessi "addetti ai lavori", tanto da riservare ai reziari una zona a parte del ludus anche per gli armamenti. Eppure, se non vado errato, tra il pubblico i reziari godevano di grande favore (anche se non dagli imperatori). Esagerazione o visione personale di Giovenale, oppure visione corrispondente alla realtà?

Valete e gratias omnibus
Claudius
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Feb 23, 2006 11:15 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Feb 24, 2006 10:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Hai centrato due argomenti di altissimo livello contenutistico.
Il primo è stato a lungo dibattuto nel mondo scientifico, e nel 1999 solamente io e Marcus Junkelmann abbiamo concluso che con la definizione 'casside languida timendus', è inteso un terribile 'elmo di cuoio' (possiedo ancora la ns. corrispondeza privata sull'argomento).
Suffragato da una serie di raffigurazioni a colori del Mosaico di Tusculum (oggi presso la Galleria Borghese a Roma), inerente a galee composte da piastre facciali bronzee e calotta di cuoio, la casside languida rappresenta certamente una rarità (come d'altronde le galee bimetalliche in ferro e bronzo presso il Museo Naz. Arch. di Napoli).
Per quanto ai reziarii e ai parmulari in genere, l'antipatia del pubblico tradizionale romano è causata da fatto che costoro sono i naturali oppositori degli scutatii (secutor, murmillo, provocator, hopolomachus), che... in quanto scutati, rappresentano le legioni, e dunque la Cittadinanza romana.
Più che evidente la simpatia degli imperatori per gli scutatii (Commodo addirittura, era Secutor), essendo interpreti diretti del comando militare nel complesso.
E come al solito la sindrome Berlusconiana (già esistente 2000 anni fa') porta con facilità il popolino a simpatizzare per chi non sta al governo: dunque Reziari & C. Laughing

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Claudio

Centurio Hastatus





Età: 47
Registrato: 06/06/05 19:44
Messaggi: 234
Claudio is offline 

Località: Parma
Interessi: Storia (Antica e Medioevale), disegno, palestra, football americano, rievocazione storica, fantasy e i giochi di ruolo, anche dal vivo, leggere
Impiego: Istruttore fitness, studente, fumettista(?)


MessaggioInviato: Ven Mar 24, 2006 4:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avete omnibus e rieccoci con le domande.

A quando si può far risalire l'utilizzo della sica lunga nella gladiatura? Se non vado errato, nei primi tempi, le varie figure dei gladiatori combattevano secondo le categorie etniche a cui erano destinati, secondo le armi e armature proprie. Devo arguire, e se la memoria non fa difetti riguardo alcuni bossorilievi, che si utilizzassero scudi di foggia diverse (celtici, sanniti e via dicendo), elmi e spade (spathe e gladi).
Poi cambia tutto, spariscono certe "etnie" (gallo, sannita) e si stabiliscono forme e armamenti più o meno definitivi per il resto dei gladitori, alla ricerca di un totale equilibrio fra i vari combattenti. E' in questo senso che compaiono le "sicae lunghe" al posto di altre armi? E in che periodo?

A tal proposito allego l'immagine di un secutor nell'atto di sconfiggere un reziario che mi sembra brandire un gladio. Lo deduco dall'impugnatura e dalla lunghezza. E visto che la figura del secutor è rappresentata con buona precisione, escluderei un'imprecisione dell'artista. Dato che il secutor sembra essere una figura "tarda", vuol dire che vi è stato un periodo di transizione nel passaggio tra gladio e sica lunga?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Claudio

Centurio Hastatus





Età: 47
Registrato: 06/06/05 19:44
Messaggi: 234
Claudio is offline 

Località: Parma
Interessi: Storia (Antica e Medioevale), disegno, palestra, football americano, rievocazione storica, fantasy e i giochi di ruolo, anche dal vivo, leggere
Impiego: Istruttore fitness, studente, fumettista(?)


MessaggioInviato: Ven Mar 24, 2006 4:56 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ehmm.... soliti problemi tecnici mi impediscono di allegare la foto. Sad
Provvederò quanto prima.... spero.

Maledetto instrumentum diaboli!! Evil or Very Mad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Sab Mar 25, 2006 1:21 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ave Clude.
Per quanto ne so il gladius non appartiene alla gladiatura. Troppo lungo. Si vede solo in combattimenti extra-munerarii, come su Equites ad esempio (ossia faccende militari in Arena).
Non è questione di tradizione o di lenta 'coscienza', bensì di funzionalità: la Sica è l'arma più maneggevole in assoluto in un duello esasperato come quello gladiatorio.
Inoltre la Sica, poichè più corta e leggera, permette al moriturus di controllare meglio i suoi colpi (tu sai che il gladiatore non può ammazzare nemmeno per errore il suo avversario).
Il Gladius al contrario, può ammazzare facilmente, soprattutto se usato di fendente...
Non so di che parli col termine di 'sica longa' Shocked

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Gio Apr 13, 2006 9:29 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Credo che la grande quantità di combattimenti che faremo durante questa stagione ci darà la possibilità di crescere ancora tecnicamente e conseguentemente di capire ancor meglio certi meccanismi tecnici.
Più siamo preparati e motivati, più abbiamo spirito agonistico e più riusciremo a svolgere un lavoro complesso e utile.
Sperimentare la gladiatura è doloroso e faticoso, ma è virile e magico.
Inviterei tutti i collaboratori di questo forum, compatibilmente col loro tempo e possibilità, a seguire qualcuno dei nostri eventi importanti dal vivo; sicuramente qualche nuovo meccanismo si metterà in moto per favorire la comprensione da parte loro di questo mondo straordinario, ed ancor più straordinario in quanto nostro, italico più di ogni altra cosa.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Gio Apr 13, 2006 8:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Avete Onorevoli Frequentatori!

Raccogliete, se potete, l'invito del nostro Rufus per tanti motivi tra cui:

1) la visione con i propri occhi di un combattimento gladiatorio di Ad è un'emozione che un video su internet può restituire solo in piccolissima parte.

2) Più occhi attenti guardano e maggiori dettagli, idee, sensazioni posso scaturire da fervide menti che vogliono far progredire il loro sapere e contemporaneamente il lavoro sperimentale di AD.

Io, ovviamente, non mancherò. Ma io non faccio testo.

valete

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Flavius Stilicho

Consul





Età: 29
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Ven Lug 14, 2006 11:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

So di scrivere con un notevole ritardo e per questo mi scuso Embarassed .
Vorrei innanzitutto farvi i complimenti per la valanga di informazioni che trovo quotidianamente in questo forum, vorrei poi raccogliere l'invito di Rufus ma non sono a conoscenza di date e luoghi sarei quindi grato a chiunque me ne scrivesse un po' Very Happy .

Avrei poi un domanda per Rufus (1) (..........., se non mi inganno) riguardo alle date e i luoghi di ritrovo sia per la gladiatura che per la Cohors, mi è stato detto infatti di rivolgermi a Stefano dato che abito in Umbria.

Grazie comunque dell'attenzione Very Happy .

(1)
Smile Ricordo che non si possono pubblicare dati sensibili o personali, anche se con il consenso dell'interessato. Possono essere comunicati con messaggi privati.
Su Stefano, (da solo, senza il cognome) che può essere chiunque, si può essere elastici e lasciar correre.
La prossima volta userò il "vitis" Wink Laughing
- Plinius -

_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Flavius Stilicho

Consul





Età: 29
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Mar Feb 27, 2007 6:45 pm    Oggetto:  Dimachero
Descrizione:
Rispondi citando

Proprio qualche istante fa, mi sono state chieste informazioni sulla figura del dimachero... non venendomi in mente fonte più attendibile di AD sono corso ad aprire questo post e ho notato che non è che un altro modo per chiamare il trace (armato di lancia, scudo tondo e pugnale a lama dritta), questa volta non in base all'armamento ma alla tecnica...

La persona che mi ha chiesto questa informazione, ha però obiettato che a lui era stato detto che il dimachero combatte con due lame e basta...

Dato che è da questo Topic che ho preso l'informazione, e considerandone il titolo, credo di non cadere in OT postando quì la mia richiesta Smile il Dimachero combatteva con due lame e basta, oppure è solo un modo per definire il trace in base alla tecnica di combattimento?

(sottovoce: sono andato bene, consul? Wink )

_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Mar Feb 27, 2007 6:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dimachero vuole dire esattamente a due mani, e secondo noi è un modo per definire il thraex aequimanus, che combatteva impugnando lancia e pugnale contemporaneamente.
Non vuole die due lame, come molti pensano.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lucio Donato

Tiro





Età: 31
Registrato: 25/09/06 16:46
Messaggi: 35
Lucio Donato is offline 

Località: Cagliari

Impiego: studente


MessaggioInviato: Gio Mar 01, 2007 12:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ma non è un pò "scomodo"... cioè, cm faceva? aveva una lancia, una sica e nello stesso braccio che impugnava la sica un piccolo scudo se non sbaglio... e in alcune raffigurazioni mi è sembrato di capire ke addirittura lo scudo fosse arcuato... secondo me era mooolto "scomodo"...
_________________
Forza e onore sempre!! UMPARE!! AD UNUM!!
LUCA BERNARDINI - OPTIO COHORS II SARDORUM
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Gio Mar 01, 2007 4:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vieni a vedere i nostri combattimenti e vedrai che si può fare, e non è nemmeno scomodo, anzi, piuttosto insidioso.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Triarius

Gladiator





Età: 55
Registrato: 11/03/05 08:38
Messaggi: 486
Triarius is offline 

Località: bononia


Sito web: http://www.hephestus.net

MessaggioInviato: Gio Mar 01, 2007 6:58 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Lucio Donato ha scritto:
ma non è un pò "scomodo"... cioè, cm faceva? aveva una lancia, una sica e nello stesso braccio che impugnava la sica un piccolo scudo se non sbaglio... e in alcune raffigurazioni mi è sembrato di capire ke addirittura lo scudo fosse arcuato... secondo me era mooolto "scomodo"...


Immagina di avere nella mano/braccio sinistro uno scudo che può essere usato da riparo sulle puntate e nello stesso tempo può trasformarsi in un ottima arma di attacco, sia di impatto ( scudata di taglio dritta o circolare) che, grazie alla sica che "agevolmente" si impugna unitamente alla cinghia dello scudo, di offesa sui fianchi.
La lancia, come potrai notare dai filmati dei combattimenti, è usata prevalentemente a due mani ma non è escluso che la si possa usare anche solo con destra.
Il dubbio è naturale che ti venga pensando alla sinistra già impegnata da scudo e sica, beh..... con la pratica e centinaia di combattimenti si riesce a trovare il giusto equilibrio e dimestichezza.
Vale

_________________
Triarius
Hyrpus - Praefectus Armorum
Vincenzo Pastorelli

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Lun Mar 05, 2007 10:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve Lucio Donato.
Forse sarà difficile per te poter vedere in diretta i gladiatori di AD nel tener impugnate in contemporanea diverse armi. Allora ti sarà più facile osservare le innumerevoli rappresentazioni iconografiche sulle seguenti categorie: thraex aequimanus e retiarius.
In quest'ultimo (lo cito proprio perchè è in assoluto il più dinamico e una doppia presa potrebbe sembrare più scomoda), la mano sinistra trattiene contemporaneamente il tridente e il pugnale; la destra trattiene sempre il tridente e la rete. Questo è sistematico. Nessuna sorpresa dunque Wink

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Lucio Donato

Tiro





Età: 31
Registrato: 25/09/06 16:46
Messaggi: 35
Lucio Donato is offline 

Località: Cagliari

Impiego: studente


MessaggioInviato: Lun Mar 12, 2007 1:06 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

giusto giusto...
adesso vorrei porvi un nuovo quesito... ed è sullo scudo del secutor... in varie raffigurazioni (che allegherò) mi è sembrato di capire che fosse praticamente come uno scudo da legionario... adesso, non per mettere in dubbio i metodi di AD, ma ho visto che i vostri secutores utilizzano scudi con la parte superiore "tondeggiante"... credo che sia per offrire meno appigli possibili all'insidiosissima rete del retiario, giusto? comunque non sono riuscito a trovare raffiguarazioni che mi mostrassero scudi del genere...

_________________
Forza e onore sempre!! UMPARE!! AD UNUM!!
LUCA BERNARDINI - OPTIO COHORS II SARDORUM
Torna in cima
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Gladiatori: ricerca, storia e sperimentazione Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008