Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

I Valori Religiosi, la Visione del Mondo Elleno-Romana
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Progetto Pietas
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Gio Dic 08, 2011 5:13 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie Marcus! Io sul web non riesco mai a trovare cio' che cerco, beato te che ci riesci.... Very Happy Very Happy Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Gio Dic 08, 2011 5:13 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Lun Gen 16, 2012 2:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr. Domus, quali sono gli antichi culti che i Romani professavano?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Lun Gen 16, 2012 10:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Decine e decine. C'era un rito religioso per ogni aspetto della vita e delle azioni che ogni uomo, donna o bambino compita. Rito da seguire scrupolosamente, pena la non validità dello stesso o il cattivo auspicio sulle azioni che sarebbero state compiute.
I culti romani alcuni erano autoctoni ma molti venivamo assorbiti ed importati da altri popoli

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mar Gen 17, 2012 1:59 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bè Ianuarius, mi costringi alla ripetizione di cose già dette.
Quali Romani, data la loro lunghissima storia? Nemmeno il cristianesimo è stato uguale nei secoli, e su questo argomento abbiamo avuto modo di parlare abbastanza. E inoltre, quale componente? Quella statale, basata su triadi divine del tutto funzionali alla creazione di un sentimento devozionale verso la cittadinanza (triadi a loro volta cambiate nel tempo in base al cambiamento del 'sentire' la civitas) o quelle delle gentes, locali e tradizionali, a ricordo ancestrale di origini antichissime e addirittura pre-romane? E' la sottile ma indispensabile differeza tra IVS e MOS, senza la quale, oggi, Roma Antica non è capibile!!! Perchè Roma fu tutto questo, ma non per questo un unica cosa Idea

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Mar Gen 17, 2012 11:23 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr Domus potresti esporre le definizioni e le differenze tra IUS e MOS? grazie
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Gen 18, 2012 12:58 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Di la verità Iannuare! Mi prendi in giro... è vero? Perchè ne abbiamo parlato tanto sinora io e te di questo tema! Ma non fa niente... è un piacere.
Lo IVS è il Diritto nel senso più pieno della salvezza e dell'uguaglianza attraverso la cittadinanza, incarnato in specifiche divinitè politico-religiose. Potentissime, al di là di ogni catechismo o dottrine di parte! Giove ne è conduttore, anteponendo il principio dell'etica (che è universale) a quello della morale (che è ovvviamente di parte).
Il MOS (plurale = MORES, da cui il derivato MORALE) è l'eredita culturale, familiare, convenienziale, importantissima per certi aspetti, sino a quando entra in collisione con l'idea e i sacrifici di Stato. Il MOS è tutto ciò che ti lega a una specificità familiare, culturale o territoriale. Cose santissime fino a quando l'avo o il territorio che santifichi, no sarà più in grado di preservare la tua vita. Il MOS alimenta la naturalissima competizione tra i popoli. lo IVS li unifica chiedendo sacrifici (qui mi capisci oppure no!!!).
Tutto questo si lega a forme devozionali di rarissima e persino 'mistica' importanza.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Mer Gen 18, 2012 10:46 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Perche' dovrei prendirti in giro Dr. Domus? Mi piacerebbe solamente avere una visione d'insieme quanto piu' organica e completa sulla spiritualita' romana, e penso che tu sia l'unico che possa aiutarmi in questa impresa.Scusami se ti sei sentito preso in giro non era affatto mia volonta' farlo. Saluti
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Gio Gen 19, 2012 11:42 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Perche' affermi che l'etica e' universale? ...a me non sembrerebbe...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Gen 25, 2012 11:18 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Iannuarius ha scritto:
Perche' dovrei prendirti in giro Dr. Domus? Mi piacerebbe solamente avere una visione d'insieme quanto piu' organica e completa sulla spiritualita' romana, e penso che tu sia l'unico che possa aiutarmi in questa impresa.Scusami se ti sei sentito preso in giro non era affatto mia volonta' farlo. Saluti


Era solo una battuta amico mio, per il fatto che l'argomento era già stato affrontato. Ma mi rendo conto che il tema è incredibilmente sottile e sfuggevole. E ti prego di non pensare che io detenga la verità. Al contrario!! La mia sola virtù è il bisogno di una visione logica e decondizionata dei fatti storici. E' questa l'unica cosa in cui potrei esserti davvero utile Very Happy

Veniamo alla tua ultima domanda: perchè (per me) l'etica sarebbe universale mentre la morale di parte?
Perchè in virtù dell'etimo éthos (costume, carattere, abitudine), per sua natura l'etica persegue norme di condotta capaci di aggiornamento, destinate all' adattamento e al vantaggio utilitaristico della condotta umana, sociale o professionale: un solo popolo = 1 etica; due popoli fusi = 1 nuova etica (vedi anche Etologia nell'evoluzione delle specie animali).
La morale viceversa si fonda sulla distinzione a priori di bene e male, ossia su un pregresso di eredità culturali (in maggior parte religiose, MOS) che condizionano in partenza qualunque tipo di evoluzione SPONTANEA, vincolando a tradizioni non necessariamente al passo coi potenziali vantaggi socio-politico o cultuali del tempo.

E concludo con una battuta. Quando l'orso bruno migrò dalla terraferma al polo nord, diventando nel tempo l'orso polare bianco, non si pose questioni di morale della sua radicale trasformazione. Viceversa il fenomeno rientra in una naturale forma di adattamento etologico, ossia di costruttivo e spontaneo adattamento alle nuove esigenze. Immagina alla stessa maniera i popoli, le civiltà e le etnie che nel corso dei millenni produssero l'etica e fondendosi, la civiltà (fino alla civitas, cittadinanza). A dividere la cittadinanza invece, negli ultimi 2000 anni, ci ha pensato la morale.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Dom Gen 29, 2012 12:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le tue intuizioni Dr Domus mi lasciano sempre piu' a bocca aperta per la loro modernita' e per il ruolo che hanno nel farci capire il mondo antico. Grazie di nuovo. Very Happy Very Happy Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Lun Gen 30, 2012 10:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie a te Iannuarius, che mi stimoli in così interessanti argomenti Very Happy
_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Lun Feb 13, 2012 3:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Pero' Dr. Domus l'utilita' delle scelte etiche non impoverisce l'animo dell uomo paragonandolo ad una bestia che si adatta ai tempi e all ambiente senza tener conto del bene e del male? Questa scelta utilitaristica, senza come dici tu aprioristiche distinzioni morali, non rende l uomo simile ad una bestia?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Feb 15, 2012 12:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Credo che le due cose coesistano, intrecciandosi e separandosi continuamente. Un esempio: una persona può essere eticamente corretta nei confronti di un'altra, senza tuttavia condividerne la morale (per fatti religiosi, per abitudini sociali, per lavoro). Etico è il giudice che pur in presenza di un conclamato assassino, è tenuto a giudicarlo senza prevaricazione o arbitrio, garantendogli comunque i diritti e le tutele previste dalla legge. Ciò non toglie che il giudice possa avere una sua morale, ma non con questa è giudicato l'imputato.
Anche l'etica, dunque, risulta fondamentale a non far precipitare il mondo nel caos. Viceversa, nella versione più antica dei dieci comandamenti non si dice “non uccidere” ma qualcosa di simile a “non uccidere i membri della tua tribù”. Farlo sarebbe immorale, viceversa uccidere stranieri era moralmente accettabile. Oppure le sante crociate, il cui principio scatenante fu determinato da una questione morale, ossia l’intolleranza della presenza dei musulmani presso Gerusalemme.
Come vedi non è che la morale sia necessariamente costruttiva per l’umanità. Per altri versi, invece può anche esserlo, sino a fondersi con l’etica.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Mer Feb 15, 2012 2:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Quindi e' la relativita' delle cose che fa la differenza, la differenza di punto di vista. il bilanciamento di etica e morale. Un ultima questione, ma perche' i giochi gladiatori furono avversati dalla chiesa, a quanto so, fino a farli finiire nell oblio....meglio quali furono le giustificazioni strumentali per avvessarli, dato che la tortura e la pena di morte era appoggiata dal cristianesimo fino all altro ieri?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Feb 15, 2012 5:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bè, non saprei se l'attributo "relatività" sia sufficiente a spiegare l'intera questione. L'etica è etica e la morale è la morale, con loro distinte applicazioni. Voglio dire, non è il punto di vista a trasformare un Giudice in un moralista (saremmo tutti nei guai...), né sarà mai possibile che un religioso integralista sia capace di etica nei confronti di "diversi" da lui. Su certe cose il "punto di vista" può essere certamente cassato, e così il principio della relatività Mr. Green
Quanto alla gladiatura e sua soppressione, l'argomento non si discosta tanto dall'ultimo argomento sin qui affrontato: etica e morale. Se i Romani ritenevano accettabile far morire un gladiatore, o martirizzare un cristiano, e a loro volta i Cristiani fecero con altri, bisogna capire lo scopo etico o morale delle relative decisioni.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Progetto Pietas Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 5 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008