Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Lotta
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Lotta
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2007 4:08 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Un altro sport, antico quanto la lotta stessa o forse di più, è certamente quello del sollevamento pesi, dove gli atleti si trovano ad utilizzare una gamma di movimenti alquanto simili all'argomento di questo thread, anche se tecnica ed articolazione è cambiata spesso negli utlimi decenni per favore lo spettacolo a scapito della purezza dei tempi passati, ma purtroppo per sopravvivere ed avere visiblità bisogna adattarsi.
Diciamo che gli antichi eroi erano conosciuti sia per il combattimento che per il sollevamento (Sansone, Ercole, Ciclopi, Atlante per esempio), come fosse tutt'uno o meglio, come su una disciplina non potesse discernere dall'altra: soprattutto significava esaltazione della forza fisica, del resto sempre i nostri affreschi delle Mura di Beni Hassan ne sono latrici visive d'indubbia certezza ed efficacia.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2007 4:08 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Lun Mar 19, 2007 9:44 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La cosa affascinante del sollevamento pesi olimpico stà nel principio per cui l'atleta solleva il peso dal punto più basso possibile e porta fino al punto più alto possibile.
Inoltre la lotta in particolare non può fare a meno del sollevamento pesi come allenamento di base.
Forse può farne a meno un pugilatore, ma un lottatore certamente no.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2007 8:47 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sparta andava contro tendenza anche per lo sport ovviamente: la lotta era parte integrante del corso d'istruzione alla vita d'ogni buona spartiate, questo fu stabilito da Licurgo, e proprio grazie a questi allenamenti, anche massacranti (dopo la lotta la corsa e il giavellotto), le ragazze di Sparta divennero note in tutta la Grecia per la loro resistenza mentale ad ogni fatica e fu grazie a loro che tutte che alla fine le oprte dei Giochi Olimpici s'aprirono anche alle donne e Cinisca, spartana, fu la prima "Medaglia d'Oro" ufficiale.
_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Apr 15, 2007 10:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Eppure credo che la forte posizione sociale della donna in Sparta bisogna considerarla come una reazione alla fortissima presenza maschile, improntata ad accentuata virilità, già presente nella formazione della città lacedemone dalla sua origine.
Naturalmete è sempre risultato critico immaginare questo valore sociale della donna spartana in quella società fortemente militare. Ma intanto la figura femminile divenne un elemento costitutivo e fondante di quella stessa società.
Ricordo che fu proprio Cinisca a far mutare le regole che vietavano alle donne la partecipazione ai giochi.
Personalmente ritengo, ignaro delle fonti, che Cinisca abbia ottenuto la modifica delle leggi grazie al fatto d'essere la sorella del re Agesilao. Altro motivo sarebbe potuto essere propagandistico per mantenere alta nel popolo la considerazione per la prestanza fisica, finalizzata dalla comunità spartana in funzione militare e difensiva della città stessa.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
cratos

Miles






Registrato: 21/03/05 12:30
Messaggi: 83
cratos is offline 






MessaggioInviato: Lun Apr 16, 2007 11:14 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

il sollevamento pesi è lo sport principe della forza e il maschio è sempre stato attratto dall' idea di forza o dall'essere più forte, è uno sport in cui si è soli e si sfidano i propri limiti costantemente.

l'unica cosa che è cambiata è forse la "chimica"

Mentre nella lotta, secondo me(non avendola mai praticata), si è di fronte ad un avversario in cui si provano i propri limiti ma ci sono altri fattori, già peraltro citati da alcuni di voi, che nel sollevamento pesi mancano.

Condivido infine appieno ciò che dice rufus e maecenas, è essenziale per un uomo praticare la lotta, e nella lotta allenarsi con i pesi...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2007 12:02 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Condivido. Un Uomo, nel senso antico del termine, deve conoscere la lotta, il pugilato e gli esercizi collaterali. Il sollevamento dei pesi è uno di questi... Ma l'astuzia e l'inganno pure, come insegnano Achille e Aiace da un lato, Ettore e Ulisse dall'altro (sto parlando ovviamente dell'Iliade, non di Paperinik).
Ora, le arti di Ulisse oggi, sono diventate anche fin troppo punto edi riferimento della categoria degli Uomini di Successo. Ma se fai lotta e pesi, se prendi botte e ti ferisci, il tuo "Punto di vista" cambia.
Puoi essere anche una Manager, ma il mondo ti cambia.
Ugualmente il semplice lottatore che affida ai soli muscoli il proprio successo, insulta l'etica di Achille e di Aiace, leaders non a caso...
Sono codesti come animali forti e fieri, che tuttavia a differenza di Achille, sono facilmente comprabili con un biscottino... provocabili e indirizzabili a piacimento con l'arguzia.
Non è naturalmente tutto bianco o nero, oggi.
Ma certo nell'anctichità (in una certa antichità), questi due ingredienti erano sapientemente dosati. Tra mille difficoltà... sapientemente usati.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Flavius Stilicho

Consul





Età: 29
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Mer Mag 09, 2007 3:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E' anche vero che il valore della forza fisica è andato fortemente scemando con l'istituzione dello Stato civile, ora non vorrei entrare nei meriti di un Callicle così come eviterei un Hobbes al pari di un Locke per non uscire troppo dal seminato Mr. Green Però una cosa è certa: che attraverso lo Stato, la scala di valori cambia necessariamente Smile
_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Mar Mar 11, 2008 8:53 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sono interessato a riprendere il discorso sul valore etico della lotta e dell'atletica al tempo delle antiche olimpiadi, spero che nessune ne abbia male, Rufus è appassioanto quanto me e Dr. Domus lo è ancora di più, per cui mi permetto di parlarne ancora in senso generale, se l'amico Plinius nulla ha in contrario.
Durante i giochi olimpici gli atleti "senior" sia lottatori, sia pugili che praticanti la corsa esordivano il terzo giorno della rassegna, solo che i secondi esaurivano tutto nella giornata stessa mentro i combattenti di fatto facevano le eliminatorie e la finale era in programma il giorno successivo, il quarto dove peraltro si correva anche la corsa con le armi, variazione militare di quella veloce.
Il secondo giorno invece era dedicato agli "junior" che garreggiavano e concludevano la loro competizione nella giornata stessa.
Il tornaconto finanziario non era certemente da buttare via: il pancrazista vicnitore poteva guadagnare anche 3000 denari, quando un uomo qualunque viveva in Grecia con 300 denari all'anno, ma non bisogna pensare al professionismo sfrenato dei nostri giorni, le occasioni erano rarissime per guadagnare facendo sport ed il campione uno solo.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mer Mar 12, 2008 1:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Very Happy Nel modo più assoluto non obietto alcunchè; Smile anzi trovo piacevole il rilancio del tema. Il tempo trascorso penso non sia cosa negativa, specie considerando che più ne passa, più ci arricchiamo mentalmente.
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Sab Mar 22, 2008 6:46 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Una domanda che mi sono spesso fatto leggendo i testi che parlano di questa attività sportiva è se essa fosse in realtà una pratica più aristocratica che popolare, perchè la possibilità d'allenarsi convenientemente probabilmente l'avevano solamente coloro che non dovevano dedicarsi alla sussistenza giornaliera, fondamentale nella società antica.
Nei millenni precedenti Sparta, Atene e Roma era indubbio che fossero solamente i nobili a praticare la lotta come sport, anche perchè le cronache in verità riportano solo nomi più o meno famosi, conosciuti come miti o addirittura ritenuti delle divinità.
Ciò m'ha condotto a pensare che indubbiamente esiste un punto di traghettamento (probabilmente la creazione dei Giochi Olimpici) per la possibilità della pratica sportiva con allenamento in maniera intensa anche per la gente comune che dmostrava delle capacità nella disciplina, magari con la protezione e l'aiuto dell'intera cittadinanza, insomma l'atleta diventava un simbolo.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
GLADIVS

Consul





Età: 32
Registrato: 08/06/07 20:06
Messaggi: 1175
GLADIVS is offline 

Località: Campvs Sanvs (Neapolis)
Interessi: Storia, tattica e strategia militare, lettura, armi, arti marziali, lingue, mitologia
Impiego: discente-idroforo
Sito web: http://natosbagliato.s...

MessaggioInviato: Sab Mar 22, 2008 8:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

come è accaduto per Milone di Crotone...vera e propria leggenda!
_________________
"Dulce et decorum est pro patria mori"
"Fortes fortuna adiuvat"
"Ζεύς σωτήρ καί Νίκη"

Gladivs - Francesco Saverio Quatrano
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Sab Mar 22, 2008 10:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La fase da te intuita è detta "democratizzazione dello Sport" in Grecia, e corrisponde alla "calata" delle discipline militari negli agoni panellenici: lancio del giavellotto, salto con gli halteres, corsa in armamento, lancio del disco, etc.
Gli opliti, semplici cittadini, entrarono nelle competizioni sacre, e da lì tutti i cittadini.
In precedenza in effetti, l'atletica (leggera o pesante) e le discipline militari (corsa coi carri, etc) erano una prerogativa dei nobili e dei giovani destinati alle iniziazioni sacre. Così nasce d'altronde Olympia, con corse di fanciulli.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Mar Mar 25, 2008 10:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

In effetti nella lotta noi conosciamo soprattutto il primo "incontro ufficiale della storia umana" (oggi qualcuno lo chiamerebbe il match del secolo) descritto tra due lottatori d'eccezione come Gilgamesh ed Enkidu, due leggende mitlogiche dell'era sumerica e lo stesso dicasi per gli egizi quando illustrarono le loro tavolette, poi ritrovate. Oltre a ciò che tu dici riguardo la "democratizzazione dello Sport" e che ritengo senz'altro corretto, io aggiungerei la competizione naturale esistente tra Sparta ed Atene che spinge le due città simbolo a cercare le vittorie con qualunque mezzo (come succedeva fino a qualche anno fa tra Usa ed Urss) e questo ovviamente convinse i maggiorenti delle due comunità a cercare ovunque braccia e gambe che servissero allo scopo.
_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone


Ultima modifica di Maecenas il Mer Mar 26, 2008 5:49 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Mer Mar 26, 2008 8:04 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

D'altronde anche in epoca moderna è solo con la rinascita delle olimpiadi e la conseguente competizione tra stati che lo sport perde la caratteristica di passatempo elitario e diventa pratica popolare.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Mer Mar 26, 2008 6:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

D'altronde anche in epoca moderna è solo con la rinascita delle olimpiadi e la conseguente competizione tra stati che lo sport perde la caratteristica di passatempo elitario e diventa pratica popolare.


quoto in pieno Rufus Very Happy . Lo sai che ammiro molto la tua lungimiranza nel focalizzare le situazioni. Ti seguirei in capo al mondo mio Preator nonchè Praefectus militaris! Very Happy

Valete

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Lotta Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 3 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008