Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Il tatuaggio negli Scoti e nei Pitti
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Celti & Galli
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Maecenas

Veteranus





Età: 60
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Ven Mar 14, 2008 8:43 pm    Oggetto:  Il tatuaggio negli Scoti e nei Pitti
Descrizione:
Rispondi citando

Tutti i letterati latini e non del tempo (fine impero d'occidente) hanno dato delle descrizioni piuttosto sgradevoli ne confronti dei guerrieri scoti e pitti, specialmente per il loro modo di tatuarsi il corpo e di colorarsi pesantemente il viso.
Tutto ciò corrisponde certemente la vero, fermo restando che ciò derivò sicuramente dalla tradizione del territorio britannico (forse dai celti di quei luoghi), perchè già Giulio Cesare descriveva ampiamente l'utilizzo d un "vitrum" blu (pare una sorta di tinta vegetale trattata) da parte dei combattenti che lo fronteggiavano in Britannia per rendersi più bellicosi nelle intenzioni.
Man mano che l'isola veniva conquistata, questa tradizione era tenuta viva da coloro che spostavano verso il nord della Britannia, in sostanza dai progenitori dei Pitti e degli Scoti e le "decorazioni"dovevano essere permanenti, perchè i romani utilizzavano la menzione "ferro picta" o "ferroque notatas".

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: Ven Mar 14, 2008 8:43 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Pentesilea

Centurio Princeps





Età: 32
Registrato: 21/05/07 21:40
Messaggi: 381
Pentesilea is offline 

Località: Barcino [Taraconensis]
Interessi: roma e i sui romani xD
Impiego: studentesa, guida turistica, archeologa
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Ven Mar 14, 2008 9:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Stai dicendo che già di tanto antico si facevano tattuaggi?
se i romani utilizzavano "ferro picta" vuol dire che si facevano disegni con il metalo candente? cioè, messo al fuoco e dopo sulla pelle? come adesso agli animali.
Shocked

_________________
Pentesilea / Rocio Manuela Cuadra

Alea Iacta Est
Veritas Odium Parit
Verba Movent Exempla Trahunt
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Circe

Praefectus





Età: 35
Registrato: 27/09/06 20:04
Messaggi: 822
Circe is offline 

Località: Barcino
Interessi: Imparare ancora un po'
Impiego: veterinaria
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Sab Mar 15, 2008 9:48 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Sì, i tattuaggi del SPQR dei leggionari era fatto così, no?
Ma quello dei britanni, quel blu che sempre si descrive nei libri antichi, erano tattuaggi veramente o pitture di guerra?

_________________
Circe/Mònica Carrión Martínez

URBS UBI VER AETERNA EST.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Boiomaros

Gallus






Registrato: 19/07/05 17:19
Messaggi: 8
Boiomaros is offline 






MessaggioInviato: Sab Mar 15, 2008 11:32 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

No, il blu era una pittura, tratto da una pianta nota come guado o gualdo, qualcosa del genere. Per quanto riguarda i tatuaggi, ricordo d'aver visto da qualche parte l'immagine di un guerriero scita, coperto di disegni di animali... ma tra i celti, non si è trovato nessuno di tatuato. Io stesso ho disegni di periodo lateniano addosso, ma mi sto in realtà dipingendo come un'anfora o un'elmo...
ritengo più plausibile che i tatuaggi venissero usati a scopo sacro o terapeutico, ho in mente i tatuaggi di Oetzi, che seguono le linee dei meridiani.

_________________
Boiomaros

Rix ap Nertobacos
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Keltie

Veteranus





Età: 51
Registrato: 07/02/08 12:24
Messaggi: 179
Keltie is offline 

Località: ANXANON
Interessi: storia, archeologia, trekking
Impiego: imprenditore, consulente, docente
Sito web: http://www.argantia.it

MessaggioInviato: Sab Mar 15, 2008 12:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Pentesilea ha scritto:
Stai dicendo che già di tanto antico si facevano tattuaggi?


durante l'età del rame è documetata l'usanza dei tatuaggi, ritrovati sul corpo mummificato dell'uomo di Similaun (Ötzi)...

ne ha molti in diverse parti del corpo, secondo alcuni (teoria tutta da verificare) si tratterebbe di tatuaggi "terapeutici" contro il dolore provocato dall'artrite...

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


di tauaggi presso i celti trovo molto interessnte e ricco di spunti questo articolo pubblicato sul sito del Popolo di Briag (gruppo di rievocazione storica della Brianza).

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




K.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(Gian Battista Fiorani)

- Sposo di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Capo Famiglia
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Custode del Fuoco della
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Membro dell'
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Firmatario della petizione per la salvaguardia di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Pentesilea

Centurio Princeps





Età: 32
Registrato: 21/05/07 21:40
Messaggi: 381
Pentesilea is offline 

Località: Barcino [Taraconensis]
Interessi: roma e i sui romani xD
Impiego: studentesa, guida turistica, archeologa
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Sab Mar 15, 2008 9:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

grazie keltie
sai se i romani anche pratticavano l'arte dei tattuaggi?
e, questi tattuaggi, a parte di avere un sgnificato medicinale, potevano avere altri significati? magari religiosi?
e per darius, sai se il tattuaggio era diffuso tra i legionari? si sa di tattuaggi tra i romani che particepavano alla guerra, la gladiatura, ecc.?

valete!

_________________
Pentesilea / Rocio Manuela Cuadra

Alea Iacta Est
Veritas Odium Parit
Verba Movent Exempla Trahunt
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Circe

Praefectus





Età: 35
Registrato: 27/09/06 20:04
Messaggi: 822
Circe is offline 

Località: Barcino
Interessi: Imparare ancora un po'
Impiego: veterinaria
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Sab Mar 15, 2008 9:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non avevo mai sentito a parlare di tattuaggi medicinali...ché interessante! Se ne conosce l'origine?
Grazie!

_________________
Circe/Mònica Carrión Martínez

URBS UBI VER AETERNA EST.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Maecenas

Veteranus





Età: 60
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Dom Mar 16, 2008 8:17 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il tatuaggio negli Scoti e nei Pitti aveva un alto valore sociologico, serviva a compattare il gruppo prima d'ogni azione di combattimento, una specie di rito primordiale che aveva l'effetto di moltiplicare le forze, così almeno viene descritto dai testimoni del tempo (quasi tutti del IV - V secolo AD), teniamo presente che questo tipo d'atteggiamento si trovava ancora nel medioevo avanzato a conferma del fatto che era radicato nella società tribale.
Con ogni probabilità il blu "vitrum" oltre a contenere estratti vegetali aveva anche qualche sostanza a base di resina che rendeva brillante e solidificava in qualche modo l'impasto e lo rendeva più resistente alle intemperie altrimenti visto il tempo usuale di quelle terre una sola tintura si sarebbe sciolta alla prima pioggia...
Sicuramente i tatuaggi erano applicati molto pesantemente sul corpo proprio per il discorso sociologico insito in quelle popolazioni per cui ci sta benissimo che utilizzassero strumenti roventi per disegnarli sul corpo.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Pentesilea

Centurio Princeps





Età: 32
Registrato: 21/05/07 21:40
Messaggi: 381
Pentesilea is offline 

Località: Barcino [Taraconensis]
Interessi: roma e i sui romani xD
Impiego: studentesa, guida turistica, archeologa
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Dom Mar 16, 2008 1:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazieee Wink
_________________
Pentesilea / Rocio Manuela Cuadra

Alea Iacta Est
Veritas Odium Parit
Verba Movent Exempla Trahunt
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Keltie

Veteranus





Età: 51
Registrato: 07/02/08 12:24
Messaggi: 179
Keltie is offline 

Località: ANXANON
Interessi: storia, archeologia, trekking
Impiego: imprenditore, consulente, docente
Sito web: http://www.argantia.it

MessaggioInviato: Dom Mar 16, 2008 6:32 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Pentesilea ha scritto:
grazie keltie
sai se i romani anche pratticavano l'arte dei tattuaggi?
e, questi tattuaggi, a parte di avere un sgnificato medicinale, potevano avere altri significati? magari religiosi?


mi dispiace molto Pentesilea, ma non ne so niente Sad

però ricordo una scena del fil IL GLADIATORE (e non copritemi di insulti, per questa citazione Very Happy) in cui Massimo si "cancella" qualcosa da una spalla con qualcosa di tagliente...

K.

_________________
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
(Gian Battista Fiorani)

- Sposo di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Capo Famiglia
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Custode del Fuoco della
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Membro dell'
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


- Firmatario della petizione per la salvaguardia di
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Pentesilea

Centurio Princeps





Età: 32
Registrato: 21/05/07 21:40
Messaggi: 381
Pentesilea is offline 

Località: Barcino [Taraconensis]
Interessi: roma e i sui romani xD
Impiego: studentesa, guida turistica, archeologa
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Lun Mar 17, 2008 10:56 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

si, ma quello era per far vedere che era gladiatore, vero? come un codigo di quelli che si mettono agli animali. beh.... meglio nn fare storia con i film keltie!!
domandaremmo ainostri gentili maggiori e saggi compagni del forum alcuna risposta.

valete

_________________
Pentesilea / Rocio Manuela Cuadra

Alea Iacta Est
Veritas Odium Parit
Verba Movent Exempla Trahunt
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
velthur

Ospite















MessaggioInviato: Lun Mar 17, 2008 2:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Credo che Boiomaros si riferisca al corpo ritrovato nel 1947 nel kurgan (una sorta di tomba a tumulo) di Pazyryk II nella regione russa dell’Altai. Questo scita, sicuramente un personaggio di alto rango, era morto in combattimento e successivamente era stato scotennato; nonostante questo la sua comunità era riuscita a riappropriarsi del suo corpo ed a seppellirlo con un rito adeguato al suo status (addirittura gli era stata cucita una parrucca sulla parte del cranio che era rimasta scoperta). Comunque, la cosa più straordinaria è il tatuaggio che copre le estremità e parte del petto e della schiena; le parti meglio conservate (le braccia ed il polpaccio destro) mostrano delle splendide composizioni in stile animalistico realizzate, sembra, usando come colorante della fuliggine. Forse le raffigurazione hanno un significato totemico. Idea
Aggiungo una piccola curiosità: un altro corpo con tatuaggi quasi identici a quelli dell’uomo di Pazyryk fu scoperto vicino a Ukok nel 1994, ed apparteneva ad una giovane donna di circa 25 anni, sepolta assieme al suo cavallo. Anche in questo caso dovrebbe trattarsi di un personaggio di altissimo rango; alcuni studiosi hanno proposto che fosse una sorta di sacerdotessa guerriera, un archetipo vivente della dea celtica Epona. Exclamation
Torna in cima
Circe

Praefectus





Età: 35
Registrato: 27/09/06 20:04
Messaggi: 822
Circe is offline 

Località: Barcino
Interessi: Imparare ancora un po'
Impiego: veterinaria
Sito web: http://www.fotolog.com...

MessaggioInviato: Lun Mar 17, 2008 3:01 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ché bello!

Il tattuaggio di "Gladiator" sono le lettere SPQR che porta come signo "d'amore" a l'essercito (perché lui è un generale) e quando è diventato schiavo, si cancella il tattuaggio perché si sente deluso di Roma e del suo nuovo imperatore...

_________________
Circe/Mònica Carrión Martínez

URBS UBI VER AETERNA EST.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Maecenas

Veteranus





Età: 60
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Lun Mar 17, 2008 8:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E' il poeta Claudiano che parla di tatuaggi indelebili in due resoconti che fece sulle campagne militari di Stilicone contro Scoti e Pitti per debellare (o cercare di farlo) la loro ribellione, però anche lui riporta ovviamente non essendo presente:
De consulatu Stilichonis e De bello Gothico.
Bisogna dire che la frase che ho usato precedentemente "ferro picta" o "ferroque notatas" poteva riferirsi seguendo lo storico Giordane anche ad un normalissimo piercing sul viso all'uso dei caledoniani, insomma la certezza non s'evince ma con chiarezza.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Tvllia

sagittarius





Età: 51
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2196
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Lun Mar 17, 2008 9:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Anche Vegezio nel suo Epitoma Rei Militaris, parla di tatuaggi con cui "segnare" le reclute, non appena si è accertato che questa sia idonea.

Libri I Prologvs
VIII capitolo
1.Sed non statim punctis signorum inscribendus est tiro delectus...
6.Signatis itaque tironibus...

Che cosa significi esattamente questo "signatis - punctis signorum" di preciso non si sa. Potrebbe davvero essere che i legionari romani avessero un tatuaggio che li designasse come MILES?

Valete

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Celti & Galli Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008