Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Lex Rutilia Rufa: esercito e gladiatura
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecnica e tattica militare
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Apr 11, 2007 9:21 pm    Oggetto:  Lex Rutilia Rufa: esercito e gladiatura
Descrizione:
Rispondi citando

Onorevoli, salvete.
Ho avuto notizia da fonte attendibile, di alcune dichiarazioni effettuate da un noto Professore che si occupa di storia militare Romana (non faccio il nome per una questione di rispetto, non essendo il medesimo diretto interlocutore in questo Topic).
Queste dichiarazioni vertono sul significato dell’introduzione della Scuola Gladiatoria nell’esercito alla fine del II secolo a.C., in virtù di una legge del Senato più nota come Lex Rutilia Rufa.
In particolare il Prof dichiara che tale necessità derivò dal fatto che in seguito alle guerre contro i Germani (presumo Cimbri e Teutoni), i Romani si resero conto che di fronte alla forza fisica di costoro sarebbe stato necessario aumentare l’abilità schermistica dei milites.

E’ questo un esempio di interpretazione personale, fondata su una presunta inefficienza militare romana che anzitutto non gode di attestazioni, e che in secondo luogo evidenzia una scarsissima conoscenza del metodo di combattimento militare, nonché delle correlazioni razionali che possono vedere fanteria militare e gladiatura connesse tra loro.

La scuola gladiatoria verte su due elementi sostanziali. Uno è l’aspetto atletico, la formazione fisica; l’altro e la preparazione tecnica, suddivisa in più specialità schermistiche.
Ora, sulla prima non dobbiamo avere dubbio alcuno che già all’interno dell’esercito, la preparazione atletica fosse a livelli discreti ed anzi, i militari avevano rspetto ai gladiatori, innumerevoli altre qualità come la resistenza alla marcia, l’abitudine a combattimenti prolungati per ore, la capacità di sopportazione di pesi molto maggiori rispetto a qualsiasi armamento gladiatorio.
La scuola gladiatoria nell’esercito dunque, non poteva avere utilità in questo senso. Rimane l’aspetto ‘tecnico’.
Come è noto, alla fine del II secolo a.C. le classi gladiatorie sono poche e note: il Gallus, il Provocator, il Samnes, il Thraex e il Retiarius.
Prima delle Leges Gladiatoriae Augustee, contemporanee a una riorganizzazione terminologica e a una cristallizzazione degli abbinamenti, gli scontri avvenivano nella seguente maniera: Samnes vs Retiarius, Samnes vs Thraex, Provocator vs Provocator, Gallus vs Gallus.
Eliminando quest’ultima paria (inutile per l’esercito romano), le categoria che in assoluto risultarono più utili furono quelle degli unici due “scutati” qui presenti: il Samnes e il Provocator.
Quest’ultimo era caratterizzato (e si caratterizzò fino alla fine della Gladiatura) per l’uso particolarmente offensivo del suo scudo, relativamente piccolo ed usato a mo’ di ghigliottina. Tale gesto tecnico, dove lo scudo veniva smanacciato come una spada, lo esponeva particolarmente a colpi al petto e sulla gamba avanzata. Non è un caso infatti che il Provocator sia l’unico gladiatore dell’intera storia dei Morituri, ad avere una larga “spongia pectori”, nonché un parastinco particolarmente avvolgente sino al ginocchio, sovente prolungato alla coscia mediante “cossalia” in cuoio o feltro.
Il Samnes, dotato di scudo più alto e avvolgente, è invece il precursore dei futuri Murmillo, Secutor e Hoplomachus, specializzazioni destinate allo scontro col Thraex, col Retiarius e col Thraex Aequimanus. Avversari questi che rappresentano tutti categorie di “fanteria leggera”.

Non ci rimane che stabilire il senso della Lex Rutilia Rufa che... (è importante) è contemporanea alle riforme di Caio Mario, con le quali si estende a chiunque l'arruolamento, non più vincolato in base al censo e soprattutto, all'età.

Assodato che la scuola gladiatoria nell’esercito ha precipua funzione tecnica, l’operazione era finalizzata:
1. Ad allargare a due diverse tipologie di fanti pesanti un "presunto" vecchio e uniformato impianto Repubblicano?
2. A perfezionare la preparazione di due categorie militari già preesistenti?
3. A uniformare la preparazione schermistica tra coloro che un tempo, in funzione esclusiva dell’età, stazionavano per un decennio in una singola categoria schermistica (Hastati, Principes...)?

Ora, siccome la Ratio è superiore a qualunque titolo e carrierismo, vi invito a collaborare nel fornire la soluzione finale, certo che alla fine, il risultato sarà ampiamente corredato di indizi e prove, e non da opinioni buttate là, frettolosamente, come quelle del Prof in questione che, in questa sede, è stato sfruttato esclusivamente per cogliere l'occasione dell'argomento.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Mer Apr 11, 2007 9:21 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mer Apr 11, 2007 9:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ottimo argomento che i nostri conoscitori e studiosi non diserteranno. E' come un invito Smile .
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Mer Set 17, 2008 11:58 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

mi pare che i conoscitori abbiano proprio disertato eheh Mr. Green
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mer Set 17, 2008 2:07 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Raphael Petreius ha scritto:
mi pare che i conoscitori abbiano proprio disertato eheh Mr. Green

E' vero, ma questa non è proprio la sezione umorismo. E neanche la sezione ovvietà.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 12:13 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ho indagato un pò e ho scoperto che poche sono le fonti, e se si cerca su internet le fonti principali sulla Lex Rutilia Rufa appartengono ( Mr. Green ) ad arsdimicandi. Tuttavia, come cita giustamente Darius, la Ratio è migliore di qualunque titolo o carrierismo, quindi proviamo ad usare la "zucca": io credo, in base, alla storia romana letta in precedenza, ovvero prima del 105 a.C. io penso che le tue domande trovino tutte risposta affermativa.
Infatti nell'età arcaico-repubblicana, c'era una tecnica schermistica semplice che prevedeva solo il colpo di punta; il combattimento si svolgeva principalmente con lo scudo, che serviva, e tu lo sai molto meglio di me, sia da arma offensiva che difensiva. L'imparare una tecnica schermistica più accurata, poteva consentire ai militi romani di affrettare i tempi della battaglia, uccidendo l'avversario molto più velocemente, invece di stancarlo, parando passivamente i colpi, per poi colpire fulmineamente di punta col gladio;
Sappiamo certamente da polibio e da Livio, ma anche da Fabio Pittore (fonte principalmente indiretta) e molti storiografi di età anteriore all'epoca di Mario, che certamente c'era una categoria di expediti e di graues, che erano sostanzialemente differenti nella tecnica utilizzata (non c'e ancora quella differenziazione di scudi che si ebbe nell'eoca traianea); inoltre erano presenti veliti, che utilizzavano una tecnica di schermaglia, e in occasione di guerriglia affine, come giustamente hai detto, alla tecnica schermistica dei Prouocatores;
Il terzo punto credo sia da anticiparsi a 2 anni prima, con la riforma dell'esercito di Mario, che consentiva ai Capite censi di entrare ed arruolarsi nell'apparato bellico romano. Per questo penso sia necessario anticipare la data dell'ultimo tuo quesito: infatti, sempre secondo un mio umile parere, l'abbandono del reclutamento solo ed esclusivamente tra le fasce giovanili della popolazione, abbia reso necessario questo tipo di uniformazione.
Spero di essere stato esaustivo nella mia risposta, e di non aver sforato, uscendo dall'argomento. Spero inoltre di aver dato un contributo alla ricerca.
Valete

_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 12:21 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Approccio completamente diverso dai precedenti. Intento di analisi che ben dispone.
Sapevo che la stoffa poteva venir fuori. Osserveremo i contenuti.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 12:24 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Silla

Praefectus





Età: 36
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 12:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per deformazione professionale, Livio e Polibio sono fonti indirette, dal momento che Fabio Pittore, assieme a Cincio Alimento, fu tra i primi annalisti romani di fine III secolo a. C. Non per essere pesante...mi sembrava corretto precisare Wink
_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 12:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Precisazione esatta e, sicuramente, molto apprezzata da chi come me, frequentando queste pagine, coglie l'occasione d'imparare e d'informarsi.
Tuttavia, il contributo del nostro iscritto Raphael Petreius, pur con la riserva sul valore nozionistico espresso, resta da apprezzare. Smile Wink

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 2:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Certo, carissimo Silla, ma se leggi attentamente io l'ho scritto che livio e polibio sono indiretti, anche se hai fatto bene a ribadirlo, visto che io l'ho scritto unpo' contortamente


PLINIUS INSERUIT 18-9-2008 h 14,38

Smile Ecco un esempio di "limatura" ad una involontaria acredine celata e ad una involontaria riserva mentale.

- "Ti ringrazio per averlo ribadito. non l'avevo evidenziato chiaramente."
Una comunicazione più chiara e che non innesca riserve mentali di reazione. Wink Smile

_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Silla

Praefectus





Età: 36
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 5:09 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Carissimo Raphael, sono contento che tu volessi intendere che sono Livio e Polibio ad essere indiretti, tuttavia non è stata per malvagità o desiderio di protagonismo che mi ha spinto a fare quella osservazione: se inserisci la parentesi "(fonte principalmente indiretta)" dopo Fabio Pittore e al singolare, questa significa, in grammatica italiana, che la fonte indiretta è Fabio Pittore.
_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 7:37 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Opero una digressione per chiarire la questione, quindi questo e OT. Spero di avere l'approvazione dei moderatori.
E sincera la mia gratitudine verso Silla, perche uno leggendo il mio messaggio non avrebbe capito cosa avessi voluto intendere; per questo sono conento che Silla abbia precisato, evitando cosi equivoci per lettori del messaggio.
Hai ragione Silla, infatti io volevo dire che Fabio Pittore è una fonte indiretta, nel senso che le sue opere non ci sono pervenute direttamente ma attraverso autori come Livio ed altri. Certamente abbiamo inteso in due modi diversi il termine fonte indiretta, nel senso che io ho detto fonte indiretta Fabio perche non ci e arrivato direttamente, tu hai detto Livio perche le sue notizie sono indirette. Penso che abbiamo ragione entrambi, però e stato utile secondo me, il tuo apporto, perchè qualcuno potrebbe far confusione. Ci tengo inoltre a chiarire che non c'e niente di sarcastico o di ironico in questo messaggio. Grazie
Valete

_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Silla

Praefectus





Età: 36
Registrato: 12/03/05 19:25
Messaggi: 830
Silla is offline 

Località: Tergeste




MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 8:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Chiudo l'OT e chiedo scusa. Il fatto è che fonte diretta è quella che vive il momento, mentre indiretta è quella che riporta un fatto anteriore: Livio e Polibio per gli avvenimenti anteriori loro sono fonti indirette, mentre Pittore è fonte diretta per il periodo in cui è vissuto. Alla fin fine, indipendentemente dal tipo di fonte, mi rattrista molto aver perso le opere dei primi annalisti! Very Happy
_________________
Silla/Luca Ventura

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"O straniero, riferisci agli Spartani che qui
noi giacciamo, obbedienti ai loro ordini"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Raphael Petreius

Praefectus





Età: 27
Registrato: 06/09/08 16:34
Messaggi: 819
Raphael Petreius is offline 

Località: Lilianum
Interessi: L' Ars Dimicandi, armi, strategia militare antica, storia romana e antica ( ma anche moderna), Harry Potter
Impiego: Universitario e Combattente amatoriale :D


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 8:03 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non devi scusarti di niente, e concordo e mi unisco al tuo dolore nel luto che ha colpito la storiografia annalistica romana Mr. Green
_________________
"Mors est dulcis et honesta si accipiatur pro patria, Roma"

" - Romani, sumus filii Lupae Capitolinae!!
- Mars Exurge!"


Raphael Petreius /Raffaele Pirozzi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 52
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2198
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Ven Set 19, 2008 9:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ok, così va bene Very Happy
_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Tecnica e tattica militare Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008