Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Lotta
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Lotta
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 1:51 pm    Oggetto:  Lotta
Descrizione:
Rispondi citando

La lotta greco-romana pratica a Roma era mai stata preceduta da altro tipo di lotta? Per esempio di origine etrusca dato che gli Etruschi hanno influenzato molto originariamente la vita di Roma?
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 1:51 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Seneca

Primipilus






Registrato: 19/03/05 16:29
Messaggi: 440
Seneca is offline 






MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 1:55 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

E' presumibile invece che la lotta romana diventasse qualcosa di maggiore significato dopo l'influenza della cultura greca?
_________________
Seneca
Roberto Fanelli
Qui ad Atene noi facciamo così .... (Pericle)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Caesar

Tribunus






Registrato: 15/03/05 23:09
Messaggi: 519
Caesar is offline 






MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 2:01 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se la lotta risale alla cultura etrusca è possibile collocarla in un periodo distinto? Esisteranno fonti figurative almeno di questo sport ritengo.
_________________
Caesar
Pietro Silva
Milovan Gilas scrisse che la memoria tende a modificare i fatti per farli quadrare con le necessità del presente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Hector

Centurio Princeps






Registrato: 13/03/05 11:22
Messaggi: 394
Hector is offline 






MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 2:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Certo se esistono raffigurazioni (non credo a possibili fonti letterarie se non si arriva al periodo trado-repubblicano) esisterà anche la possibilità di datare il fenomeno ai suoi inizi?
_________________
Hector
Marco Lucifredi
O Zeus padre degli Dei, tu che hai abbandonato la mia Ilio, non dimenticarti di me.
Non mancano gli imputati e chi li accusa; lo Stato non manchi di un tribunale (Cicerone)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Anonymous

















MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 3:41 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Alcune pitture vascolari e stupendi affreschi parietali (come la Tomba della Scimmia) testimoniano la pratica della lotta negli etruschi, già tra il VI e il V secolo a.C.
Le immagini (che spero di pubblicare presto sul sito) evidenziano le medesime tecniche tra i greci, e osservando il pugilato sia nelle tecniche che nella tipologia di guanti (imantes), greci ed etruschi devono aver avuto una relazione assai stretta.
D'altronde l'armamento militare etrusco è di stampo oplitico (greco) e addirittura negli Argonauti si cita una presenza greco-micenea fino al Po (Eridanus). Quella etrusca è indibbiamente l'Orthepale greca (lotta all'impiedi), originaria della Grecia.
La storiografia romana indica tuttavia come gli etruschi esportarono il solo pugilato tra i quiriti, e non la lotta, che infatti non è citata sino all'avvento delle discipline greco-olimpiche. Avvento che possiamo far risalire orientativamente al I secolo a.C. e che corrisponde ai giochi Sullani (Silla), che per la prima volta abbina l'atletica pesante ai giochi gladiatori, nel medesimo spettacolo.
L'atletismo ellenico divise nettamente i romani, e così i suoi uomini di stato. E' nota la passione per l'atletica di Silla, Nerone, Adriano e tutti i filoellenici. Avversi Catone, che accetta solo il pugilato poichè risalente alle nobili origine etrusche (non sapeva che gli etruschi lo avevano ereditato dai greci) e tutti i "conservatori" delle belliche, rurali e semplici origini contadine.
Vien da sè che tutto il meridione italiano, grecizzato, faceva atletica alla grande anche prima dei romani. Napoli era sede delle Isolimpiche, ossia la copia identica delle olimpiadi greche.
Torna in cima
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 3:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Perdonate...

Alcune pitture vascolari e stupendi affreschi parietali (come la Tomba della Scimmia) testimoniano la pratica della lotta negli etruschi, già tra il VI e il V secolo a.C.
Le immagini (che spero di pubblicare presto sul sito) evidenziano le medesime tecniche tra i greci, e osservando il pugilato sia nelle tecniche che nella tipologia di guanti (imantes), greci ed etruschi devono aver avuto una relazione assai stretta.
D'altronde l'armamento militare etrusco è di stampo oplitico (greco) e addirittura negli Argonauti si cita una presenza greco-micenea fino al Po (Eridanus). Quella etrusca è indibbiamente l'Orthepale greca (lotta all'impiedi), originaria della Grecia.
La storiografia romana indica tuttavia come gli etruschi esportarono il solo pugilato tra i quiriti, e non la lotta, che infatti non è citata sino all'avvento delle discipline greco-olimpiche. Avvento che possiamo far risalire orientativamente al I secolo a.C. e che corrisponde ai giochi Sullani (Silla), che per la prima volta abbina l'atletica pesante ai giochi gladiatori, nel medesimo spettacolo.
L'atletismo ellenico divise nettamente i romani, e così i suoi uomini di stato. E' nota la passione per l'atletica di Silla, Nerone, Adriano e tutti i filoellenici. Avversi Catone, che accetta solo il pugilato poichè risalente alle nobili origine etrusche (non sapeva che gli etruschi lo avevano ereditato dai greci) e tutti i "conservatori" delle belliche, rurali e semplici origini contadine.
Vien da sè che tutto il meridione italiano, grecizzato, faceva atletica alla grande anche prima dei romani. Napoli era sede delle Isolimpiche, ossia la copia identica delle olimpiadi greche.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Seneca

Primipilus






Registrato: 19/03/05 16:29
Messaggi: 440
Seneca is offline 






MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 4:21 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Notizie insospettabili e per me completamente inedite. specie quelle sui giochi "Isolimpici" di Napoli (Partenope).
_________________
Seneca
Roberto Fanelli
Qui ad Atene noi facciamo così .... (Pericle)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Mer Mar 29, 2006 11:17 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La tradizione della lotta in Italia è testimoniata dal fatto che il più grande campione dell' antichità fù Milone di Crotone, e che tutta l'Italia greca fù fucina di campioni.
Credo che nel mondo romano la più importante testimonianza dell'influenza della lotta sia da ricercarsi nell'impostazione assolutamente lottatoria della scherma militare,dove il concetto di "spinta"nel combattimento è esasperato
come nella lotta.Lottatoria è l'impostazione mentale di cercare l'avversario,di cercare sempre il contatto ed il corpo a corpo, ed e possibile che questa peculiarità schermistica abbia a che fare in campo militare con una mentalità da lottatori.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Mar 31, 2006 12:43 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bè, giusto per lo sfizio: il buon Rufus ("buono" in senso poetico ovviamente Twisted Evil ) è Vice-Campione mondiale di Greco-Romana... oltreché 'liberista' ed 'orthepalista' di AD da anni.
Credo che di occasioni simili in un Forum, ce ne siano poche Cool Cool Cool

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Dom Gen 14, 2007 12:12 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La lotta aveva sicuramente anche un carattere sacro o comunque spirituale nell'antichità anche primitiva (cioè delle civiltà pre-greche), in pratica era legato al culto dei morti, in quanto essa doveva decidere la successione di un capo.
A livello sportivo greco olimpico antico era la prova finale e decisiva del pentathlon e come tale assumeva un'importanza fondamentale nellla preparazione dell'atleta che partecipava alle competizioni.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Rufus

Gladiator





Età: 58
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Lun Gen 15, 2007 1:14 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se non ricordo male, presso alcuni popoli greci il padrone di casa era uso sfidare l'ospite in un incontro amichevole di lotta, perchè si sosteneva che due uomini si conoscono solo dopo che hanno lottato insieme.
Questo viene riportato anche nell'odissea.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Lun Gen 15, 2007 9:10 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Come non citare poi i lottatori in decine di posizioni rinvenute sulle pitture nel sito di Beni-Hasan e databili durante la XI e XII dinastia egiziana (quindi tra il 2040 ed il 1782 aC), ma furono ritrovate anche d'epoche successive in altri luoghi.
La lotta doveva essere quindi qualcosa che si effettuava in maniera molto famigliare, una specie di rito d'amicizia oltre che spirituale, questo lo possiamo intuire proprio dalle diverse posizioni ritratte dei lottatori, codificate a quanto si vede, quindi con un'etica di base ed una morale importante per la vita quotidiana.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Gio Gen 18, 2007 2:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Tebe, Keruef, BeniHasan... per l'Egitto.
Non dimentichiamo poi i rilievi mesopotamici, anch'essi risalenti al III millennio a.C.
SI tratta di scene competitive vere e proprie tra uomini, e non di allegorie di lotte tra uomini e umanoidi, nel senso di divinità mostruose e antropomorfe con le quali si espletavano 'fisicamente' i riti di iniziazione con i demoni di Cronio, ossia delle stagioni.
I vasi in rilievo da Creta (II millennio a.C) sembrano essere il punto di coniugazione tra l'atletismo rituale-iniziatico e l'agonistica greco-mediterranea.
A questo proposito avevo scritto qualcosa nel Magazine alcuni anni or sono:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Gio Gen 18, 2007 6:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Direi proprio di si, gli spartani presero l'esempio per impostare la pratica giornaliera della lotta come educazione proprio dalle civiltà mesopotamiche e la portarono ai massimi livelli etici del tempo.
Nel film sulle Termpolili di prossima programmazione c'è una scena nei trailers che si possono vedere, correggetemi se erro, in cui Leonidas insegna e pratica la lotta con il figlio.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Maecenas

Veteranus





Età: 61
Registrato: 29/12/06 22:08
Messaggi: 195
Maecenas is offline 

Località: Milano
Interessi: storia, trekking, sport, fotografia
Impiego: Logistica
Sito web: http://www.enricopanta...

MessaggioInviato: Sab Gen 20, 2007 9:53 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Io credo che la lotta greco-romana (termine per altro non esatto), di questo stiamo parlando essendo codificata, fosse nell'antichità (e dovrebbe esserlo anche al giorno d'oggi) un esempio pedagogico di notevole importanza, sia come esercizio fisico ovviamente, ma anche per l'impostazione emotiva che impone e la minor aggressività che genera rispetto per esempio alla lotta libera (che sostanzialmene è un ibrido..) più vicina al pancrazio.(con le dovute molle) o al pugilato stesso (seppur nobili arti ugualmente nell'antichità).
Oltretutto anche esteticamente si presta ad un notevole studio dinamico e del movimento delle articolazioni, le forme plastiche della lotta risultano di grande impatto visivo ed esprimono forza muscolare indubbia.

_________________
Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici,ma dove sono.....

Enrico Franco Pantalone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Lotta Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 1 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008