Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

G. L. Verre ruba e vende una nave da guerra romana.
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia e paralleli storici
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 4:16 pm    Oggetto:  G. L. Verre ruba e vende una nave da guerra romana.
Descrizione:
Rispondi citando

Prima di giungere in Sicilia come propretore (73-71 a.c.) Gaio Licinio Verre, uomo politico romano del I sec. a.c., amministrò la provincia d’Asia che veniva presidiata dalle legioni romane comandate da Silla per mezzo dei suoi comandati fiduciari.
In questo frangente le cronache (e le “verrine” ciceroniane) ci tramandano una delle numerose malversazione di Verre: in particolare una sua concussione consumata vendendo privatamente una nave militare romana.
Un inconveniente di sempre e di tutte le società é la malversazione che ha una sua spiegazione anche ovvia.
E’ risaputo che luoghi e società ricchi attraggono i criminali, cioè coloro che vivono disinvoltamente i reati indipendentemente dal fatto di avere lo status di cittadini o di uomini pubblici come politici e amministratori.
Uno di questo, la malversazione, è quanto tra i più miserabile possa essere consumato e non c’è organizzazione sociale, privata o pubblica, che non venga attraversata da essa o non ne venga colpita. Specie in mancanza di efficienti e corretti organi di controllo.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)


Ultima modifica di Plinius il Dom Mar 07, 2010 5:33 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 4:16 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 4:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Gaio Licinio Verre, svolgendo il suo incarico amministrativo di propretore, venne a trovarsi nel 75 a.c. a Mileto, città dell'Asia minore posta nella Ionia.
I suoi reati contro la res publica e contro la popolazione locale erano già noti e numerosi. Non si arrestava di fronte a niente e senza nessuna remora consumava tutti i tipi di reato che le circostanze gli facevano incontrare.
Durante questi incarichi, spesso i politici recuperavano abbondantemente le spese sostenute per ottenere la nomina sfruttando un sistema politico che già presentava numerose sacche di corruzione.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)


Ultima modifica di Plinius il Dom Mar 07, 2010 5:31 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Caesar

Tribunus






Registrato: 15/03/05 23:09
Messaggi: 519
Caesar is offline 






MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 8:19 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi sembra di ricordare che nella vendita privata fossero coinvolti pure Magio e Fannio.
_________________
Caesar
Pietro Silva
Milovan Gilas scrisse che la memoria tende a modificare i fatti per farli quadrare con le necessità del presente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Hector

Centurio Princeps






Registrato: 13/03/05 11:22
Messaggi: 394
Hector is offline 






MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 8:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

C'è stato anche un altro personaggio in gioco: Mitridate VI Eupatore!
_________________
Hector
Marco Lucifredi
O Zeus padre degli Dei, tu che hai abbandonato la mia Ilio, non dimenticarti di me.
Non mancano gli imputati e chi li accusa; lo Stato non manchi di un tribunale (Cicerone)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 8:31 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bene, Bene. E sapete che in questa vicenda è entrato in gioco ancora un personaggio?
Vediamo se avete studiato. Very Happy

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Caesar

Tribunus






Registrato: 15/03/05 23:09
Messaggi: 519
Caesar is offline 






MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 9:04 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Quinto Sertorio!
So che ebbe rapporti con Mitridate VI, che per uscire dalla situazione di stallo in cui si trovava (contemporaneamente ai suoi nemici romani) fu contattato dal re del Ponto perché intensificasse la sua rivolta contro Roma; in questo modo Lui (Mitridate) aveva mano libera in Asia.

_________________
Caesar
Pietro Silva
Milovan Gilas scrisse che la memoria tende a modificare i fatti per farli quadrare con le necessità del presente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Sab Mar 06, 2010 2:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Verissimo Caesar.
Sembra una cosa slegata la relazione tra gli eventi di Q. Sertorio e quelli di Mitridate, contro cui Roma era seriamente impegnata nel suo sforzo bellico.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Sab Mar 06, 2010 2:44 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'idea era stata di Mitridate (VI Eupatore Dionisio), proprio per togliere capacità operativa a Roma. Egli promise molto a Q. Sertorio.

Ma torniamo al tema.

A Mileto si trovava una flotta di dieci navi da guerra che era stata costruita con i tributi pagati dai Milesi in ordine ad una decisione di Lucio Murena. Questi era posto sotto il comando di Silla per presidiare il Ponto e per controllare Mitridate VI Eupatore Dionisio.
Le navi erano ben costruite, ben equipaggiate e bene armate e piacquero a Verre che ne adocchiò una e la chiese ai Milesi per essere scortato a Mindo, altra città della stessa Ionia nell’Asia.
Appena giuntovi, congedò i soldati di scorta e l’equipaggio dicendo loro di rientrare a piedi a Mileto.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)


Ultima modifica di Plinius il Dom Mar 07, 2010 6:13 pm, modificato 5 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 12:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ma perché G. Licinio Verre si recò a Mindo, che rispetto a Mileto era una città con modesti interessi amministrativi per lui nonostante la sua carica di amministratore pubblico?
Quel suo viaggio era dovuto alla stessa nave della marina militare romana che ve lo aveva trasportato e ad un accordo con Lucio Magio e Lucio Fannio con i quali aveva lì appuntamento.
Entrambi erano due disertori romani entrati in contatto con Mitridate che voleva comprare alcune navi, ed entrambi erano negli elenchi ufficiali dei nemici del Senato Romano: elenchi che venivano inviati a tutti i magistrati romani esistenti nei territori amministrati da Roma. Dunque Verre ne era a conoscenza.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)


Ultima modifica di Plinius il Dom Mar 07, 2010 6:21 pm, modificato 3 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Hector

Centurio Princeps






Registrato: 13/03/05 11:22
Messaggi: 394
Hector is offline 






MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 12:39 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Plinius, Caesar, quale relazione c'è tra questi fatti e Quinto Sertorio?
_________________
Hector
Marco Lucifredi
O Zeus padre degli Dei, tu che hai abbandonato la mia Ilio, non dimenticarti di me.
Non mancano gli imputati e chi li accusa; lo Stato non manchi di un tribunale (Cicerone)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Caesar

Tribunus






Registrato: 15/03/05 23:09
Messaggi: 519
Caesar is offline 






MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 12:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Questo collegamento era dovuto, come detto prima, al fatto che Mitridate voleva alleggerire la propria posizione bellica in Asia e, sapendo dell'operato rivoltoso di Q. Sertorio in Spagna, cercò di approfittare della situazione.
E' bene dire che fu Mitridate ad avere l'idea di coinvolgere Sertorio e quindi a contattarlo.

_________________
Caesar
Pietro Silva
Milovan Gilas scrisse che la memoria tende a modificare i fatti per farli quadrare con le necessità del presente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 5:50 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La Spagna era diametralmente opposta al Ponto di Mitridate, e lì Q. Sertorio aveva messo in seria difficoltà le legioni romane inviate per sedare la rivolta che lui stesso capeggiava.
Sertorio aveva battuto molte volte Pompeo Magno, inviato colà per sconfiggerlo, al punto che questi si fermò in attesa dell'arrivo di rinforzi da Roma.
Aiutando e incoraggiando Sertorio, come detto da Caesar, Mitridate ostacolava la reazione romana.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 6:45 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Rimasto solo, Gaio Licinio Verre incontrò i due disertori romani Lucio Magio e Lucio Fannio, di cui sapeva che erano al servizio di Mitridate, e vendette loro la nave da guerra (myoparonem, bel brigantino, citando Cicerone e le sue verrine).
I due disertori, poi, "usarono la nave per andare presso i nemici del popolo romano"
da
Marco Tullio Cicerone "Contro Gaio Verre".

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 7:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ne nacque un'inchiesta, scattata dal racconto fatto ai Milesi dal comandante della nave militare. Tutti trovarono strana l'operazione e compresero il disegno di Verre.

Ecco un fatto che è stato un apripista al comportamento dei nostri governi di questi ultimi 10/15 anni.
Anche il seguito non è da meno!

Verre cercò di soffocare lo scandalo. ma invece di confessare, specie perché il fatto era di dominio pubblico, richiese a Gneo Dolabella di punire il comandante della nave e di far sparire il rapporto redatto dallo stesso, trascritto secondo le leggi di allora e conservato nell'archivio di stato.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 7:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ne nacque un'inchiesta, scattata dal racconto fatto ai Milesi dal comandante della nave militare. Tutti trovarono strana l'operazione e compresero il disegno di Verre.

Ecco un fatto che è stato un apripista al comportamento dei nostri governi di questi ultimi 10/15 anni.
Anche il seguito non è da meno!

Verre cercò di soffocare lo scandalo. ma invece di confessare, specie perché il fatto era di dominio pubblico, richiese a Gneo Dolabella di punire il comandante della nave e di far sparire il rapporto redatto dallo stesso, trascritto secondo le leggi di allora e conservato nell'archivio di stato.

_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Storia e paralleli storici Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008