Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

Cappuccio di maglia metallica
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Armamento d'Ordinanza
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Zucco

Novicius





Età: 65
Registrato: 17/04/10 16:17
Messaggi: 4
Zucco is offline 


Interessi: modernariato, fotografia, abbigliamento militare romano
Impiego: Fotografo
Sito web: http://soldatiromanide...

MessaggioInviato: Sab Mar 17, 2012 11:10 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Innanzitutto grazie per l'attenzione...l'immagine proviene dal manoscritto Virgilio Vaticano ed è intitolato " Soldati al Concilio di Troia" ed è datato al 400 AD circa.
Ho letto anche io delle teorie, ormai superate, di un ritorno alla falange Macedone o comunque alla grande massa stretta di soldati Tardo Imperiali, derivata probabilmente dall'idea di un enorme incremento nel numero dei soldati e da un altrettanto grande scadimento delle loro qualità belliche avvenuti dal tempo della Tetrarchia.
In realtà nei decenni centrali del III° sec. AD il continuo stato di guerra, civile ed esterna, ha moltiplicato la creazione di Vessillazioni che, una volta terminato il loro compito non tornavano più nell'ambito della legione di provenienza, ma, unite a due a due, costituivano nuovi soggetti militari.
La divisione in innumerevoli diocesi, poi, per distribuire e diminuire numericamente i contingenti militari e renderli meno propensi a ribellioni e pretese di conquista del potere, ha ulteriormente dimezzato gli effettivi.
La Tetrarchia non ha fatto altro che burocratizzare uno stato di fatto e le "nuove" legioni contavano, sulla carta, 1000/1500 effettivi.
Gli eserciti del tardo impero erano, quasi sempre, inferiori numericamente a quelli precedenti. Per fortuna l'organizzazione e le disciplina, per quanto diminuite, erano ancora largamente maggiori a quelle degli avversari ed hanno permesso, nella gran parte dei casi, il contenimento di forze nemiche numericamente maggiori.
La linea di fronte romana, nel tardo impero, poteva essere composta da 7, 12 o più linee ( effettivi permettendo..) dove le prime formavano il classico "muro" invalicabile di lance e scudi composto da uomini pesantemente protetti, le seguenti erano composte di "Lanciarii" ossia giavellottieri armati alla leggera e le ultime da arcieri.
Al contrario dell'alto impero dove la schermaglia dei proiettili era solo il preambolo alla battaglia, nel basso impero la schermaglia era la battaglia vera e propria.
Durava a lungo e si concludeva con la demoralizzazione del nemico che si ritirava...oppure alla carica che si infrangeva contro il muro dei soldati.
Nemmeno la cavalleria pesante orientale poteva infrangere la classica linea romana. Solo la spinta fisica di un numero assolutamente superiore di uomini poteva demoralizzarla e travolgerla.
Tutto ciò stando alle più recenti interpretazioni storiche e tecniche...ma è un campo in continua evoluzione e ricerca..! Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Sab Mar 17, 2012 11:10 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2012 5:37 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Per chi segue i miei articoli da almeno 15 anni, sa che talune caratteristiche dell'armamento sono inalienabili da una determinata funzione tattica, ossia collettiva. Gli scudi ellittici postati da Zucco e risalenti all'incirca tra la fine del III è l'inizio del IV secolo d.C.. rappresentano strumenti particolarmente efficaci nel corpo a corpo efferato ed esperto, quale fu notoriamente quello svolto per secoli dai maturi principes. Ed altrettanto noto è il fatto che sin dall'inizio i principes, proprio in virtù di uno scudo più aggressivo ma anche meno difensivo rispetto al tipo rettangolare (o anche del clipeus alla greca), necessitasse di un armatura assai più importante e coprente. Viceversa ai giovani e meno esperti Hastati (la primissima linea) dotata di scudi subrettangolari enormi, non era fatto obbligo di corazza metallica. Formazione e geometria faceva il necessario, fino a quando la corruzione della linea degli astati avrebbe indotto alla sostituzione coi principi. E d'altronde Polibio incipia il suo racconto delle armature romane a partire dagli hastati, e non dai principi.
Eppure... Eppure la colonna traiana e quella aureliana evidenziano un graduale passaggio a un impiego sempre più sistematico di militari con scudo ellittico, mentre le scene campali e gli assedi con scudo rettangolare diventano sempre meno. Non a caso Vegezio indica una cosa apparentemente assurda, ma invero corretta. Descrivendo la legione immediatamente precedente a quella del suo tempo (o fors'anche coeva), egli afferma che a venire prima a battaglia non fossero gli Hastati, bensì i Principes... ossia quelli con scudo ellittico.
Ciò perchè le tradizionali battaglie campali su suolo pianeggiante avvenivano ormai raramente nei territori barbarici della germania, della dacia, e dei deserti impraticabili. L'immagine di Zucco, a mio avviso, mostra i principes in qualità di panoplia "tipo" dell'epoca, sebbene gli hastati e gli scudi rettangolari continuassero ad essere previsti nella logica "rara" dello schieramento campale.
E quando Vegezio afferma che nella legione dei Principes oramai i militari non portassero più gli elmi, come fosse una negligenza, egli non dice che gli elmi fossero sostituiti da surrogati tipo camaglio, pur dichiarando per i fanti corazze catafratte (quelle appunto dell'immagine postata).
E ciononostante nel successivo futuro (dove gli scritti tornano a documentare grandi battaglie campali regolari), i grandi raggruppamenti militari romani saranno davvero alla maniera macedone, seppur solo nella tattica. Grandi scudi tondi e lance, che da numerose fonti tardo romane (Ammiano) nonchè bizantine (Strategikon) sono ancora definiti hastati, in quanto murus! A dispetto della precedente espertezza dei principi, che scomparvero definitivamente.
Ma, per favore... non mettiamo il camaglio sull'astato (con scudo rettangolare) del rilievo di Alba Iulia. Non ha senso alcuno Evil or Very Mad

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Zucco

Novicius





Età: 65
Registrato: 17/04/10 16:17
Messaggi: 4
Zucco is offline 


Interessi: modernariato, fotografia, abbigliamento militare romano
Impiego: Fotografo
Sito web: http://soldatiromanide...

MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2012 10:28 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L'immagine proviene dal manoscritto Virgilio Vaticano e si intitola :" Soldati al Concilio di troia" ed è datata attorno al 400 AD.
Per quanto riguarda le teorie di un ritorno alla falange macedone da parte dell'esercito romano nel tardo impero...erano nate sulle basi di un grosso incremento nel numero degli effettivi ed una altrettanto grassa diminuzione delle loro capacità...in sostanza la massa avrebbe dovuto sostituire la capacità di manovra e la superiorità tecnica..!
Ambo e due le cose sono state smentite dai testi più recenti : gli effettivi degli eserciti dalla Tetrarchia in poi erano in linea con quelli dell'alto impero e spesso inferiori. D'altro canto la disciplina e l'addestramento erano diminuiti ma sempre largamente superiori a quelli avversari e nemmeno una carica di cavalleria corazzata orientale poteva sfondare la tipica linea di fronte romana...solo la forza fisica di un numero enormemente superiore poteva travolgere il morale e le linee..!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Zucco

Novicius





Età: 65
Registrato: 17/04/10 16:17
Messaggi: 4
Zucco is offline 


Interessi: modernariato, fotografia, abbigliamento militare romano
Impiego: Fotografo
Sito web: http://soldatiromanide...

MessaggioInviato: Dom Mar 18, 2012 10:42 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Scusate per la confusione temporale delle mie risposte...probabilmente la mia linea adsl fa i capricci...non riscontro le mail che mando e ritento ripetendomi...scusate ancora..!

Comunque concordo pienamente con il ritenere una forzatura ed una volontà d'essere originali a tutti i costi mettere il camaglio al legionario del rilievo di Alba Iulia..!
Io ho disegnato ( per quel che posso..) una mia versione dell'equipaggiamento di questo soldato :
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

spero possa trovare un vostro riscontro..!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 53
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mar Mar 20, 2012 12:18 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ho letto il tuo servizio Zucco, e lo trovo ponderato, quasi inattaccabile sulla base delle fonti attualmente disponibili. Certo il lavoro di noi tutti è ancora lungo ed impervio, ma ti assicuro che numerose corrispondenze si cumulano, sempre più precise...
Il III secolo A.D. è certamente il più ostico per le contraddizioni apparenti delle fonti. Ed è per questo che abbiamo voluto dedicargli un volume a sé stante nel De Rebus Militum (il 4°). Un vero anello di congiunzione tra il tradizionale e il medioevo sgorgante, i cui dati invero non sono per nulla casuali e/o contraddittori.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Armamento d'Ordinanza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008