Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

La "devotio"
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Progetto Pietas
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Tvllia

sagittarius





Età: 50
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2195
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Ven Giu 24, 2011 10:34 pm    Oggetto:  La "devotio"
Descrizione:
Rispondi citando

Cos'era la devotio?

Tito Livio ne parla per la prima volta nel libro VIII del AUC e dice che il console Publio Decio Mure, per garantire la vittoria al suo Esercito, sacrifica ritualmente se stesso ed il nemico.
I Romani sono gli unici ad utilizzare la Devotio oppure esisteva un simile sacrificio in altri popoli?

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Ven Giu 24, 2011 10:34 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Rufus

Gladiator





Età: 57
Registrato: 27/03/06 14:15
Messaggi: 473
Rufus is offline 

Località: bononia




MessaggioInviato: Mar Lug 12, 2011 1:48 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Vale Tullia,
la devotio era una cerimonia rituale tramite la quale il comandante di un esercito romano offriva se stesso in sacrificio agli Dei, in cambio del sacrificio dell'esercito nemico. Il comandante romano, davanti all'officiante preposto, si spogliava di tutto l'armamento difensivo e delle proprie vesti, mantenendo soltanto la spada.
Nel frattempo recitava la formula del sacrificio, e quindi si lanciava da solo contro al nemico, cercando la morte in battaglia in modo da adempiere alla sua parte rituale.
Per quanto so, ogni volta che un comandante romano ha praticato la devotio, l'esercito dei quiriti ha sempre vinto.
Inoltre, se il comandante sopravviveva al rito, ed in alcune occasioni è capitato, egli veniva comunque considerato morto, e quindi doveva cambiare nome e vivere comportandosi come tale, mantenuto a spese dello stato, senza poter frequentare la famiglia o gli amici.

_________________
Rufus / Stefano Raspadori
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Plinius

Princeps Senatus






Registrato: 11/03/05 05:08
Messaggi: 2186
Plinius is offline 

Località: Panormus/Balarmuh




MessaggioInviato: Mer Lug 13, 2011 10:26 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Mi sembra di leggere i comportamenti della nostra classe dirigente. Embarassed
_________________
Plinius/Ettore Argan

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Ma, se un tiranno usurpa il potere e prescrive al popolo quel che deve fare, è anche questa una legge? (Alcibiade)

Quanto più volgare è l'uomo politico, tanto più stridente è il linguaggio. (P.C. Tacito)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Flavius Stilicho

Consul





Età: 28
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Mer Lug 13, 2011 12:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Plinius ha scritto:
Mi sembra di leggere i comportamenti della nostra classe dirigente. Embarassed


Ma infatti la nostra classe dirigente fa qualcosa di molto simile, offre come sacrificio al nemico tutta la Nazione, per la propria salvezza Rolling Eyes fortunatamente la Nazione è sempre sopravvissuta Wink

_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 52
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Lug 15, 2011 1:20 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Se togliamo atti eroici come Leonida alle Termopili e numerosi altri episodi di patriottico sacrificio, la Devotio risulta invece un evento del tutto unico e tipico, dei Romani. Quando parlo di Romani non parlo ovviamente dei Quiriti, ma solo ed esclusivamente di quella componente dei cittadini dell'Urbe vincolata allo IVS IVRANDUM (giuramento), ossia militari e politici. Lo IVS, qualunque esso sia, presuppone una promessa inalienabile, mirata a cogliere obiettivi pratici, funzionali, di pubblica utilità. Lo IVS non si mischia con il MOS, ossia le abitudini, i culti ancestrali e le credenze che contraddistingono la multi-etnica società romana. Lo IVS è una forza verticale (ecco perchè la folgore di IVS-PATER) che "acccoglie" quella cittadinanza che accetti i termini di giusto e meritocratico, trasversalmente al mos delle tante tradizioni interne, e alle sue cristallizzate e "confuciane" norme.
Se nominato Ufficiale dell'eletta (Legio), la tua sarà una promessa di vittoria o di morte, senza mezzi termini. Percepita l'imminente sconfitta, la Devotio incarna colui che ha messo innanzi alla sua individualità il senso civico, o meglio il senso Romano e funzionale (laico) dell'esistere. E' per questo che in caso di mancata morte "fisica", la morte civica è comunque indispensabile. Fenomeno straordinario che... di fatto, divinizza e mitizza più degli Dei. Eccezion fatta per Juppiter - iuspater, suo primo e incontrovertibile innesco.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Flavius Stilicho

Consul





Età: 28
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Ven Lug 15, 2011 1:00 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr Domus ha scritto:
Se nominato Ufficiale dell'eletta (Legio), la tua sarà una promessa di vittoria o di morte, senza mezzi termini.


Un po' utopistica come promessa, con il senno di poi, no? Rolling Eyes

_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 52
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Lug 15, 2011 2:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ricorda una cosa Flavius: Cesare chiamò Quiriti alcuni soldati che si macchiarono di viltà, e questi si offesero enormemente. Perchè il Romano era legato allo IVS, il Quirite al privato MOS. Ne deriva che nell'ideale che formò Roma, una parte dei Quiriti (cittadini) incarnava davvero i Romani, ma non tutti... ovviamente. Per alimentare lo specialissimo senso di Romanità era sufficiente che qualcuno, ogni tanto, ricordasse lo IVS allo stato puro. Esempi divinizzati che, diventando credenza ed alimentando lo spirito di emulazione, paradossalmente entravano nell'immaginario collettivo e dunque nel MOS. Ecco perchè 'logicamente' non tutti gli ufficiali osservarono la Devotio.
Non la definirei pertanto utopia, ma la metterei in similitudine col sacrificio estremo del patriota. Sai quanti patrioti non si sognerebbero mai di farsi ammazzare, pur rimanendo patrioti ispirati dai patrioti sacrificati??? Mr. Green

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 12:54 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Chiarissimo dr. domus potresti gentilmente approfondire il discorso riguardante la devotio, magari evitando un certo tecnicismo che rende alquanto ermetiche le tue dichiarazioni? grazie.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tvllia

sagittarius





Età: 50
Registrato: 11/03/05 18:24
Messaggi: 2195
Tvllia is offline 

Località: Mvtina
Interessi: tanti
Impiego: impiegata


MessaggioInviato: Lun Set 12, 2011 9:38 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Salve Iannuarius. Potresti gentilmente presentarti nell'apposita sezione "presentazioni"? Così facciamo conoscenza, grazie Very Happy

Quale parte del discorso desideri approfondire Iannuarius? Smile

_________________
Tvllia/Rita Lotti

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


"Non troveremo mai la verità se ci accontentiamo di ciò che è già stato scoperto.
Quelli che hanno scritto prima di noi non sono dei padroni, ma delle guide.
La verità è aperta a tutti e non è stata ancora trovata per intero"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 52
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mer Set 14, 2011 1:10 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Credo che Iannuarus intenda al fatto che ho legato la Devotio a numerosi altri concetti che le gravitano attorno, quali MOS e IVS, QVIRITE e ROMANUS, eccetera.
Per ricominciare in modo più elementare, potremmo dire che la DEVOTIO incarnava un sentimento e una morale secondo cui chi diventava soldato (o politico) abbandonava il suo normale stato di cittadino (fondato anzitutto sul diritto), accettando di portare il giogo, ossia assumendo su di sè soprattutto DOVERI. Doveri verso la Patria che rendeva pronti al sacrificio estremo, la morte o l'esilio, in caso di inadempienza, essa venisse da una colpa (negligenza) o dal fato (sconfitta). Fatta questa scelta, quella cioè di annullarsi come individualità privata (cittadino), per sposarsi a Roma in qualità di VIR PUBLICVS, il fallimento doveva essere lavato mediante la propria morte, fisica o giuridica.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Ven Set 16, 2011 9:59 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

tullia ci conosciamo ero evo
ho scordato la passward e lo username
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Iannuarius

Miles






Registrato: 09/09/11 19:22
Messaggi: 60
Iannuarius is offline 






MessaggioInviato: Ven Set 16, 2011 10:02 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Bellissimo questo concetto di devotio! non lo avevo mai letto da nessuna parte....amici del forum sareste cosi' gentili da sviscerare insieme questo tema ed indicarmi magari qualche fonte o testo che ne parli? Grazie
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 52
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Mar Set 20, 2011 12:25 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ah... basta partire da Romolo. Da qui il tutto, se si è attenti. Ma un Forum non è un libro, soprattutto se il libro é un trattato scientifico. Entro pochi mesi prometto (e ribadisco PROMETTO) piena chiarezza di fonti e contenuti sulle richieste di Evo-Ianuarius) Idea Poi, potremo sviscerare il tutto a piacimento...
_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Progetto Pietas Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008