Indice del forum

ArsDimicandi Forum

GLADIATORI, ESERCITO ROMANO, ATLETICA PESANTE

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

L'Aquila e la fabbrica di cittadini
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Signa et Imaginis
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 51
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Gio Giu 22, 2006 11:28 am    Oggetto:  L'Aquila e la fabbrica di cittadini
Descrizione:
Rispondi citando

In relazione agli argomenti derivati dal Topic 'Aquila Legionaria', vorrei porvi all'attenzione il seguente argomento.

I Diplomi militari e gli atti dell'epikrisis e delle revisioni di Status in generale (papiri), evidenziano la volontà dello Stato di utilizzare l'esercito come fabbrica di cittadini romani.
Uno dei tanti esempi è quello per cui le spose dei 'peregrini' e i figli concepiti durante il servizio militare, ottenevano lo Status del padre al suo Onesto Congedo: i soldati generavano dunque Romani.
L'Aquila come simbolo Legionario, è il tramite dell'esercito con la cittadinanza Romana e dunque con Roma, poichè solo la Legione inizialmente, permetteva questo diritto.
Successivamente la forte romanizzazione delle Coorti ausiliarie introdusse il medesimo diritto a fine carriera.
Questo almeno, sino all'inizio del II secolo d.C. dove il modello professionale romano e i suoi vantaggi economici e dirittuali, spingevano molti peregrini ad arruolarsi (ivi compresi i numerosissimi Auxilia i cui figli diventavano Civites). Dopo questo periodo questa pratica perde di slancio, soprattutto dopo che Ali e Coorti ausiliarie cominciano ad accogliere sempre meno peregrini, a beneficio di Cittadini.
L'aquila rimase tuttavia il simbolo della Legione, sebbene privo del suo significato originario.

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Adv



MessaggioInviato: Gio Giu 22, 2006 11:28 am    Oggetto: Adv






Torna in cima
Ares

Ospite















MessaggioInviato: Dom Set 20, 2009 2:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Quindi in poche parole l'aquila cosa rappresentava per la legione?
un modo per dire ai soldati non-romani che se serviranno Roma fino alla fine riceveranno la cittadinanza per tutta la loro prole? Confused
Torna in cima
Flavius Stilicho

Consul





Età: 27
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Lun Set 21, 2009 1:56 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Citazione:

è il tramite dell'esercito con la cittadinanza Romana e dunque con Roma, poichè solo la Legione inizialmente, permetteva questo diritto.


Citazione:

Questo almeno, sino all'inizio del II secolo d.C.


Citazione:

L'aquila rimase tuttavia il simbolo della Legione, sebbene privo del suo significato originario.


Very Happy

_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Dr Domus

Site Admin


gladiatores


Età: 51
Registrato: 10/03/05 22:31
Messaggi: 1637
Dr Domus is offline 




Sito web: http://www.arsdimicand...

MessaggioInviato: Ven Gen 29, 2010 11:30 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ares ha scritto:
Quindi in poche parole l'aquila cosa rappresentava per la legione? un modo per dire ai soldati non-romani che se serviranno Roma fino alla fine riceveranno la cittadinanza per tutta la loro prole? Confused

Questo (indubbiamente) e molto altro. D'altronde la storia europea, fino a poco tempo fa', rivela molti Stati che adottarono l'aquila come simbolo neo-romano, pur provenendo da un origine territorialmente barbarica. Vogliamo elencare tutti gli stati che fanno uso dell'aquila nel medioveo e ancora oggi?

_________________
Dario Battaglia
Per correttezza, si prega di riportare la fonte degli argomenti qui discussi nel caso vengano girati e argomentati su altri forums
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Flavius Stilicho

Consul





Età: 27
Registrato: 15/06/06 20:44
Messaggi: 1606
Flavius Stilicho is offline 

Località: Avgvsta Pervsia
Interessi: Storia Romana, Tardo Romana- Bizantina, Lettura
Impiego: studente
Sito web: http://franuf1aviosti1...

MessaggioInviato: Sab Gen 30, 2010 1:18 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Dr Domus ha scritto:
Vogliamo elencare tutti gli stati che fanno uso dell'aquila nel medioveo e ancora oggi?


Sarebbe un elenco troppo lungo Wink, perfino il Divin Poeta riuscì a riempire un canto con la storia dell'aquila ed era solo il XIII sec. Smile

"Canto VI, dove, nel cielo di Mercurio, Iustiniano imperadore sotto brevità narra tutti li grandi fatti operati per li Romani sotto la 'nsegna de l'aquila, da l'avvenimento di Enea in Italia infino al tempo di Longobardi; e alcune cose si dicono qui in laude di Romeo visconte del conte Ramondo Berlinghieri di Proenza.


«Poscia che Costantin l'aquila volse
contr' al corso del ciel, ch'ella seguio
dietro a l'antico che Lavina tolse,

cento e cent' anni e più l'uccel di Dio
ne lo stremo d'Europa si ritenne,
vicino a' monti de' quai prima uscìo..."

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
Flavius Stilicho

Francesco Bindella

Alme Sol, curru nitido diem qui
promis et celas aliusque et idem
nasceris, possis nihil urbe Roma
visere maius.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Quintus Caius Caesar

Veteranus






Registrato: 29/10/10 23:15
Messaggi: 176
Quintus Caius Caesar is offline 

Località: roma
Interessi: modellismo, storia militare
Impiego: legionario


MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 10:05 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

rimettendo il Topic nei suoi binari Very Happy , Ars Dimicandi tu stai dicendo che l' Aquila era di più che un simbolo della legione, ma la rappresentazione dello spirito di Roma per i legionari e i pregrini ?
_________________
tra le armi la legge tace_ cicerone

alea iacta est_ cesare

Quintus / Pietro Capone
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Signa et Imaginis Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





ArsDimicandi Forum topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008